!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');

Apple Music è medaglia d’argento
La piattaforma raggiunge il secondo posto a livello mondiale tra le piattaforme di musica in streaming


Apple Music ha raggiunto il traguardo di seconda piattaforma di musica in streaming a livello globale per bacino di utenza. La mela morsicata può festeggiare!

Apple Music scala la classifica

L’ultimo rapporto di Counterpoint Research mostra che il servizio di musica in streaming in abbonamento è aumentato del 32% su base annua ed il numero totale di utenti ha superato i 358 milioni.

I dati della classifica globale mostrano che Spotify è ancora il primo servizio al mondo, con il 35% degli abbonati globali. Apple Music ha raggiunto il 19% degli abbonati raggiungendo la seconda posizione e con il 15% troviamo Amazon Music, al terzo posto. Apple ha annunciato in precedenza che il numero di utenti paganti nel giugno 2019 ha raggiunto i 60 milioni.

Counterpoint Research ritiene che quest’anno ci sarà ancora il 25% di margine di crescita per il settore della musica in streaming, e prevede che gli utenti globali supereranno i 450 milioni.

Sulla musica in streaming

Commentando l’intero mercato, l’analista Abhilash Kumar ha dichiarato:” Gli abbonamenti a pagamento sono cresciuti del 32% su base annua rispetto alla crescita del 23% su base annua delle MAU totali. Ciò suggerisce che le persone sono pronte a pagare per lo streaming musicale per un’esperienza senza problemi. Tuttavia , ciò non è completamente orientato all’utente. Le piattaforme di streaming musicale stanno seguendo un approccio in due passaggi per ottenere abbonati, registrandoli prima sulla loro piattaforma come utenti gratuiti mediante eccellenti campagne pubblicitarie e in secondo luogo proponendo loro offerte interessanti per farli diventare abbonati paganti “.

Parlando dei migliori artisti, Kumar ha aggiunto: “Spotify ha mantenuto il suo primo posto con l’aiuto di attività promozionali come Spotify Premium gratuito per tre mesi, riduzioni di prezzo, e campagne personalizzate. Apple Music sta apportando miglioramenti nella sua app come l’introduzione della modalità notturna, playlist curate per gruppi, ecc. Allo stesso modo, Amazon Music ha puntato sulla musica senza perdita di dati e sta creando una propria nicchia in cui compete con Tidal.”


Livio Marino

Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link