FeaturedNewsTech

Apple presenta la nuova famiglia di iPhone, e non solo | Riassuntone

Tim Cook e colleghi ci svelano le ultime novità della casa di Cupertino: da Apple Watch ai nuovi iPhone.

Dopo averci accolto con una scenografica intro in puro stile hollywoodiano, Apple inaugura il suo ultimo keynote, dedicato questa volta alla nuova gamma di iPhone. Del prossimo melafonino – anzi, dei prossimi – sappiamo praticamente già tutto, ma non sono mancate le sorprese.

Così, dopo la consueta carrellata di dati e statistiche sui risultati raggiunti nel corso dell’anno – ben 2 miliardi di device iOS distribuiti in tutto il mondo! – ha inizio il tanto atteso reveal, che vede protagonisti i nuovi prodotti della società. Ecco tutto quello che abbiamo visto durante la conferenza.

Apple Watch: Series 4

apple watch series 4
The Verge ©

Oltre a rinnovarsi nell’estetica, come sempre all’insegna dell’eleganza, la nuova Serie 4 di Apple Watch punta ad un ricco ampliamento delle sue funzionalità, soprattutto quelle dedicate alla salute.

Si parte allora dal nuovo display, più grande di oltre il 30% rispetto ai modelli precedenti, mentre il case risulta leggermente più sottile. Godono di un più visibile cambiamento le watchface, aggiornate con un design modulare per accogliere una gamma di feature aggiuntive: queste ci aiuteranno a tenere costantemente traccia delle nostre attività fisiche, degli impegni e delle notifiche ricevute.

A tal proposito, tra le nuove schermate troveremo anche le watchface dinamiche, le cui animazioni interagiranno con le curve del nuovo display di Apple Watch.

Novità anche per la corona digitale, che presenta ora un feedback aptico. Sono stati ridisegnati gli speaker, che offrono ora un livello di volume più alto e adatto per l’utilizzo con Siri; è stato invece riposizionato il microfono, al fine di ridurre l’eco dell’audio in ingresso.

Apple Watch Series 4
The Verge ©

Sotto la scocca di Apple Watch Series 4 troviamo il nuovo chip S4, il quale integra un processore 64-bit Dual-Core – che garantirà una velocità 2 volte superiore rispetto al suo predecessore – e una nuova GPU. Nel comparto sensori troviamo l’accelerometro e il giroscopio, grazie ai quali il device potrà anche rilevare le possibili cadute dell’utente.

Sul fronte del benessere, la vera grande novità risiede però nell’introduzione dell’elettrocardiogramma. Questo funzionerà mediante gli elettrodi posizionati sulla parte posteriore di Apple Watch e potrà essere effettuato con il semplice utilizzo della corona digitale. Si tratta del primo prodotto ECG rivolto pubblicamente ai consumatori.

La dotazione viene completata dal supporto al Bluetooth 5.0, alla batteria che potrà assicurare l’autonomia di un’intera giornata.

Apple Watch Series 4 sarà disponibile dal prossimo 17 settembre, con due modelli: una versione GPS da 399 dollari e una cellulare da 499 dollari. Il modello GPS sarà in vendita per 26 mercati al momento del lancio, mentre la versione cellulare approderà in 16 mercati con il supporto di 34 operatori telefonici. Sempre al day one sarà anche disponibile watchOS 5.

iPhone XS e iPhone XS Max

iPhone XS Apple
The Verge ©

Passiamo finalmente al piatto forte della press conference odierna: iPhone XS.

È stato confermato il nome trapelato dai più recenti leak inerenti alla nuova gamma di melafonini. Possiamo allora dare un’occhiata al successore di iPhone X, che sarà disponibile in tre (fantastiche) varianti di colore: Gold, Silver e Space Grey. Il nuovo iPhone XS godrà della certificazione IP68 per la resistenza all’acqua e a diversi tipi di liquidi – tra cui anche la birra.

Il display del modello di punta consiste in un pannello da 5.8 pollici Super-Retina (OLED), con risoluzione da 2436×1125 pixel (2.7 milioni di pixel) a 458 ppi. “Il miglior display mai realizzato”, ovviamente. Il device supporterà il formato video Dolby Vision e l’HDR 10, elevando ulteriormente la qualità dell’immagine visualizzata sull’ampio schermo.

A proposito di schermi, è stato anche svelato iPhone XS Max, fratello maggiore del nuovo melafonino, che potrà vantare un più ampio display da ben 6.5 pollici con risoluzione 2688×1242 pixel a 458 ppi.

Entrambi i modelli montano un comparto sensori rinnovato e incastonato nell’immancabile notch. La tecnologia FaceID è stata migliorata sia sul fronte della sicurezza che su quello della velocità, risultando più reattivo in fase di sblocco.

iphone sx max apple
The Verge ©

Velocità garantita anche e soprattutto dal nuovo A12 Bionic, il primo chip a 7nm disponibile sul mercato, che integra ben 6.9 miliardi di transistor. La dotazione incluse una GPU da 4-core, una CPU da 6-core e il ‘motore neurale’ (Neural Engine). Nel complesso il nuovo processore offrirà una velocità superiore del 15% rispetto a quella garantita dall’A11, mentre la GPU sarà più veloce del 50%.

Rispetto ai 600 miliardi di operazioni/sec effettuabili dal Neural Engine di A11, il nuovo motore di A12 Bionic può invece calcolare 5 trilioni di operazioni al secondo. Cifre a dir poco impressionanti. Le più elevate prestazioni del chip consentiranno ai nuovi device di supportare uno storage di 512GB.

Sono state presentate brevemente alcune nuove feature di iOS 12 che sfrutteranno il potente hardware di iPhone XS: parliamo allora di realtà aumentata (AR), delle Memoji, delle scorciatoie di Siri e di gaming mobile. In merito a quest’ultimo, Todd Howard di Bethesda ci ha mostrato in azione il nuovo The Elder Scrolls: Blades, spin-off della celebre serie RPG che si distingue per un sorprendente comparto grafico; il gioco di ruolo sarà disponibile su App Store durante l’autunno.

iPhone XS: la fotocamera

iphone xs foto
The Verge ©

Tra le diverse feature offerte dagli iPhone, il comparto fotografico riveste un ruolo di primaria importanza. È per questo motivo che Apple ha dedicato grande attenzione al miglioramento delle fotocamere del suo melafonino, fino ad ottenere il risultato mostrato con i nuovi iPhone XS.

Parliamo allora di una doppia fotocamera posteriore, costituita da una lente grandangolare da 12 megapixel (apertura f/1.8) e un teleobiettivo da 12 megapixel (f/2.4), affiancata dal nuovo flash True Tone. La fotocamera frontale può contare invece su un più veloce sensore da 7 MP f/2.2.

A migliorare ulteriormente la qualità degli scatti ottenuti con iPhone XS ci penserà un nuovo sistema software che effettuerà un trilione di operazioni per ciascuna foto, al fine di ridurre l’effetto degli occhi rossi, riconoscere i volti dei soggetti inquadrati, incrementare il livello di dettaglio e molto altro.

Passiamo poi alla nuova feature Smart HDR, erede spirituale del meno acclamato HDR presente su iPhone X. Inquadrando un soggetto in movimento, il chip A12 integrato nel device catturerà 4 frame con lag azzerato e con diversi frame intermedi. L’obiettivo? Aumentare i dettagli delle ombre.

iphone xs foto
The Verge ©

Ancora più convincente è stata la presentazione della nuova modalità Portrait (Ritratto), che potrà offrire un effetto bokeh sensibilmente migliorato. Il risultato presentato da Apple è eccezionale: basterà muovere uno slider posizionato sulla parte inferiore della schermata per aumentare o diminuire la profondità di campo, simulando digitalmente diverse aperture della lente.

Delle migliorie elencate finora godranno anche i filmati che, a giudicare dalle demo mostrate allo Steve Jobs Theatre, offriranno colori più brillanti e una resa più realistica delle ombre.

iPhone XR

iphone xr apple
The Verge ©

“One more smartphone”, non poteva certamente mancare un modello economico della nuova line-up di iPhone – i leaker ne sarebbero rimasti delusi.

Ecco allora il nuovo iPhone XR, versione più colorata e ‘low-cost’ dei più performanti iPhone XS e XS Max. Sono cinque le vivaci colorazioni del device: White, Black, Blue, Coral e Yellow.

Come previsto, questo modello si distinguerà per la presenza di un display LCD edge-to-edge da 6.1 pollici, qui rinominato Liquid Retina (1792×828 pixel). In un corpo leggermente più compatto, iPhone XR vanterà uno schermo più grande di quello montato su iPhone 8 Plus.

Sotto la scocca troveremo lo stesso chip A12 Bionic introdotto con la gamma XS, ma, a differenza dei primi due melafonini presentati, troveremo una singola fotocamera sulla parte posteriore di iPhone XR. Ciononostante, anche il sensore da 12 megapixel con lente grandangolare offrirà la suddetta modalità Portrait – in modo pressoché identico a quanto proposto dai Google Pixel 2.

iPhone XS, XS Max e XR: prezzi e disponibilità

iPhone XR XS Max
The Verge ©

I nuovi iPhone XS e XS Max saranno disponibili a partire dal 21 settembre – ma i pre-ordini saranno aperti già questo venerdì, 14 settembre. iPhone XS e XS Max avranno tre differenti configurazioni: 64GB, 256GB e 512GB. Il prezzo di partenza del modello XS ammonta a 999 dollari, mentre XS Max sarà venduto a 1.099 dollari.

iPhone XR sarà disponibile in tre diverse configurazioni: 64GB, 128GB e 256GB, con un prezzo di partenza fissato a 749 dollari. I pre-order saranno aperti il prossimo 19 ottobre, con le spedizioni in partenza il giorno 26 dello stesso mese.

Ricordiamo, infine, che iOS 12 verrà lanciato la prossima settimana, il 17 settembre.

Tags

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker