fbpx
NewsTech

Le nuove funzioni di protezione della privacy di Apple costano care a Facebook

Anche Twitter, Snap e YouTube colpite dal sistema

Il sistema App Tracking Transparency di Apple sta creando non pochi problemi a Facebook. Il social network, infatti, sfrutta al massimo i dati degli utenti per massimizzare l’efficacia delle inserzioni pubblicitarie che rappresentano la quasi totalità delle entrate della piattaforma. L’introduzione del sistema App Tracking Transparency da parte di Apple costerà caro a Facebook nel corso del 2022.

Più di 12 miliardi di dollari di mancati incassi per Facebook a causa dei sistemi di protezione della privacy di Apple

Secondo quanto indicato dal report di Lotame, infatti, nel corso del 2022, il nuovo sistema di Apple relativo alla gestione della privacy degli utenti causerà una riduzione delle entrate pubblicitarie di circa 16 miliardi di dollari. L’azienda più colpita dal sistema di Apple è Facebook. Il social network, infatti, dovrebbe coprire oltre l’80’% delle entrate mancanti. In sostanza, per Facebook potrebbe registrarsi un calo degli incassi di 12,3 miliardi di dollari nel corso del 2022.

Danni anche per Twitter, Snap e YouTube

Facebook (o meglio Meta, l’azienda che controlla sia Facebook che Instagram) registrerà enormi perdite dal sistema introdotto da Apple. Da notare, però, che anche altre piattaforme devono fare i conti con le limitazioni previste da Apple. YouTube potrebbe perdere circa 2,2 miliardi di dollari, Snap oltre 500 milioni di dollari e Twitter oltre 300 milioni di dollari.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button