fbpx
NewsTech

Apple ottiene il brevetto per i selfie di gruppo a distanza

Dopo un po' di tempo, Apple ha finalmente ottenuto il brevetto per i selfie di gruppo a distanza

Problemi con il distanziamento sociale? Li risolve Apple, brevettando un software per la creazione di “selfie di gruppo sintetici” (o almeno così vengono definiti dallo stesso colosso della tecnologia). Secondo quanto descritto dal brevetto, sarebbe possibile scattare una foto di gruppo anche senza essere insieme. Se vi state chiedendo come sia possibile, ecco la risposta.

Apple e la funzionalità selfie di gruppo a distanza

Il software ideato da Apple permetterebbe ai dispositivi iOs (non è ancora chiaro quali di preciso) di invitare altri utenti per un selfie collettivo e poi disporli insieme in un’unica immagine. Il selfie potrebbe includere fotografie fisse, immagini video memorizzate o ancora immagini in live streaming. Gli utenti potranno conservare sia la singola immagine sia il selfie di gruppo. E non è tutto. Sia l’utente che ha avviato il progetto sia gli altri avranno la possibilità di modificare la foto, scegliendo ad esempio una posa diversa.

Apple selfie di gruppo

Anche se l’idea di poter scattare una foto di gruppo pur rimanendo distanti risulta perfetta per un periodo come quello del post Covid-19, in cui il distanziamento sociale è la maggiore preoccupazione del giorno, questo software sembrerebbe essere nato in un contesto del tutto diverso. Il brevetto è stato presentato per la prima volta nel 2018, anche se è stato effettivamente concesso solo il 2 Giugno.

Apple selfie di gruppo,

Come spesso accade per i brevetti, non ci sono ancora indicazioni su quando il software potrà essere utilizzato, tanto meno su quale dispositivo sarà disponibile. Non sappiamo neppure se i selfie di gruppo a distanza diventeranno davvero una funzionalità effettiva. Una cosa è certa, però: in un momento in cui il distanziamento sociale è all’ordine del giorno, Apple sta dando il meglio di sé ancora una volta. L’idea di vedersi accanto ai propri amici, anche se ancora non del tutto possibile, potrebbe dare una speranza nuova ad ognuno di noi.

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button