!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');
apple store iphone rubati

Apple Store USA e iPhone rubati: la mossa di Apple
Come ha reagito la compagnia di fronte ai furti durante le sommosse di questi giorni?


Gli Apple Store degli USA sono stati di recente presi d’assalto da gruppi di protesta ed in rivolta contro l’ingiusta morte dell’afroamericano George Floyd. I più estremisti (e chi ha approfittato dei trambusti) si sono dati al saccheggio dei negozi. Gli Apple Store sono diventati così una delle mete preferite, grazie anche all’appetibilità della merce presente e dei vari device lasciati esposti per le prove in negozio. Ma Apple ha un asso nella manica.

Apple Store saccheggiati

Per evitare ulteriori danni ai negozi e ai prodotti, Apple ha chiuso completamente diversi Store sparsi in territorio americano. La decisione è stata presa da Tim Cook dopo l’assalto dello Store di Minneapolis, uno dei più colpiti e vandalizzati.

Per far fronte ai numerosi furti, Apple ha inserito un software nei suoi iPhone di prova, quelli esposti sugli scaffali. Una volta rubato, l’iPhone mostra questo chiaro messaggio:

“Per favore, restituisci all’Apple Store Walnut. Questo dispositivo è stato disabilitato ed è monitorato. Le autorità locali saranno avvisate“.

Ogni store ha la sua personalizzazione col nome apposito.

apple store iphone rubati

Il software, oltre a mostrare quel messaggio, rende gli iPhone rubati praticamente inutilizzabili. L’attivazione avviene non appena il device lascia lo store (area geolocalizzata) in cui dovrebbe trovarsi. Questa misura non ha comunque impedito la serie di furti ad opera di chi, poi, può utilizzare i device anche soltanto come parti di ricambio.

Altri store fortemente colpiti sono gli Apple Store di Washington D.C., Los Angeles, San Francisco, New York e Philadelphia.

Secondo Forbes, gli Apple Store sono stati messi in sicurezza rimuovendo adesso tutti i prodotti dagli scaffali e riponendoli nei magazzini, al sicuro.

Apple è da sempre a favore dell’uguaglianza di genere, orientamento sessuale e razza e non ha nulla a che vedere con le problematiche recenti. Ma i vandali, si sa, non guardano in faccia nessuno.

Apple iPhone SE (64GB) - bianco (include EarPods,...
  • Include EarPods con connettore Lightning, cavo da Lightning a USB, alimentatore USB
  • Display Retina HD da 4,7"
  • Resistente alla polvere e all’acqua (1 metro fino a 30 minuti, IP67)
Offerta
Apple iPhone 11 (64GB) - Nero (include EarPods,...
  • Include EarPods con connettore Lightning, cavo da Lightning a USB, alimentatore USB
  • Display Liquid Retina HD da 6,1" (LCD)
  • Resistente alla polvere e all’acqua (2 metri fino a 30 minuti, IP68)

 


Livio Marino

Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link