fbpx
Apple TV+

Apple TV+ come funziona, quanto costa, cosa guardare


Come funziona Apple TV+ o se preferite Apple TV Plus?

Ii servizio di TV in streaming di Apple è ormai disponibile da oltre due mesi in Italia ma non tutti hanno capito come funziona, cosa offre agli utenti ma soprattuto quanto costa. Se anche voi appartenete a questo folto gruppo di persone, curiose di scoprire tutto sulla Apple Tv+ questo è l’articolo che fa al caso vostro.

Apple TV+ che cos’è?

Partiamo dalla base: che cos’è Apple TV+? Semplificando, potremmo definirlo il “Netflix di Apple”. Si tratta infatti di una piattaforma di streaming che permette di accedere a film, documentari, serie TV e programmi.

Qual è quindi la differenza rispetto all’azienda fondata da Reed Hastings e Marc Randolph o a all’altrettanto apprezzato Prime Video? Semplice: i contenuti e il tipo di fruizione “misto” che prevede sia l’abbonamento che il pagamento di singoli prodotti di film on demand.

Cupertino infatti ha deciso di puntare solo sulle esclusive, realizzate da o con l’ausilio di grandi nomi del panorama internazionale. Tra questi Steven Spielberg, J.J. Abrams, Jennifer Aniston, M. Night Shyamalan, Reese Witherspoon e Oprah Winfrey.

Non consideratelo quindi un’alternativa agli altri servizi attualmente disponibili sul mercato, ma piuttosto una piattaforma che potete affiancare alle altre per accedere a contenuti di altissima qualità che non potreste guardare altrimenti da nessun’altra parte.

Abbonamento Apple TV+ come funziona

Apple TV+ come funzionaVi ho incuriositi e volete provare il nuovo servizio Apple tv+? Il procedimento è piuttosto semplice, ma dobbiamo considerare due scenari differenti: da un lato infatti ci sono tutti coloro che già possiedono un dispositivo Apple, dall’altro invece c’è chi vuole provare il nuovo servizio  Apple Tv+ senza aver mai acquistato un prodotto dell’azienda californiana.

Partiamo dal primo caso: “Ho un dispositivo Apple e voglio Apple TV+. Che faccio?

Se già possedete un account iCloud, vi basta aprire l’applicazione Apple TV e premere il tasto Prova Gratis.
Volendo potete compiere la stessa operazione tramite browser: andate sul sito ufficiale, cliccate su Guarda Ora ed effettuate l’accesso.

“Ma se non ho un dispositivo Apple/account iCloud?”

In questo caso fate proprio come il vostro amico che l’ha attivato da browser ma con una piccola aggiunta: la creazione dell’account iCloud.

Apple TV+ quanto costa?

Perché non ho parlato di pagamenti, carte di credito e danari? Al momento Apple TV+ prevede 7 giorni di prova gratuita. Questo vi consente di sperimentare la piattaforma prima di decidere se investire i vostri soldi.

Questo però non risponde alla nostra domanda iniziale: quanto costa Apple TV+? Apple Tv+ costa 4,99 euro al mese, a meno che non abbiate appena acquistato un nuovo device dell’azienda di Cupertino. In questo caso infatti Apple vi regala 12 mesi di servizio gratuito.

Apple TV+ app: dove guardare i contenuti?

Supponiamo che abbiate sottoscritto l’abbonamento. Dove posso guardare i contenuti Apple Originals?

Naturalmente su qualsiasi dispositivo della Apple, ossia su iPhone, iPod, iPad, Apple TV, Mac e su qualsiasi device che possa accedere al sito tv.apple.com/it utilizzando uno dei browser supportati ossia Safari, Firefox e Chrome.

E le TV? Dipende da cosa state cercando. La soluzione più rapida ed economica è, allo stato attuale, la Fire Stick di Amazon. Spendendo 24,99 euro per la versione classica o 59,99 euro per quella 4K, potrete rendere Smart qualsiasi televisore. Questo gadget infatti si collega al vostro televisore tramite HDMI e vi permette di accedere a decine di contenuti ed applicazioni, inclusa quella dedicata ad Apple TV e – di conseguenza – TV+.

Fire TV Stick con telecomando vocale Alexa | Lettore...
  • La nostra Fire TV Stick più venduta, ora con il telecomando vocale Alexa. Usa gli appositi tasti per controllare TV,...
  • Avvia e controlla la riproduzione dei contenuti con il nuovo telecomando vocale Alexa. Goditi i tuoi contenuti preferiti...
  • I dispositivi Fire TV Stick hanno molto più spazio di archiviazione per app e giochi di qualsiasi altro lettore...

Non mancano poi Smart TV già compatibili con la piattaforma di streaming dell’azienda di Cupertino. Due le modalità previste: l’app pre-installata o AirPlay 2. Alla prima categoria appartengono al momento solo alcuni televisori Samsung, mentre alla seconda una ristretta selezione di prodotti Samsung, LG e Sony. Per la lista completa vi rimandiamo all’articolo dedicato.

Apple TV+ disdire l’abbonamento: come faccio?

L’abbonamento ad Apple TV+ non prevede nessun tipo di vincolo. Questo significa che potete disattivarlo in qualsiasi momento, sia durante la prova gratuita sia dopo aver iniziato a pagare i 4,99 euro richiesti da Cupertino. Ma come fare? In realtà dipende dal dispositivo utilizzato.

Disdire Apple TV+ da iPhone, iPad o iPod Touch

Se avete un iPhone, iPad o iPod Touch la procedura è piuttosto intuitiva.

  • aprite l’app Impostazioni
  • tappate sul vostro nome
  • scegliete Abbonamenti
  • selezionate l’abbonamento da gestire
  • toccate Annulla abbonamento
Disdire Apple TV+ da Mac

Anche in questo caso non dovrete fare nulla di eccessivamente complesso:

  • aprite l’App Store
  • cliccate sul pulsante Accedi o sul vostro nome nella parte inferiore della barra laterale
  • scegliete Visualizza Informazioni
  • scorrete fino alla sezione Abbonamenti
  • cliccate Gestisci
  • cerca l’abbonamento desiderato e fate click su Modifica
  • scegliete l’opzione Annulla abbonamento.
Disdire Apple TV+ tramite browser

Se non avete dispositivi Apple, niente panico:

  • andate sul sito ufficiale tv.apple.com/it
  • accedete con il vostro ID Apple
  • passate il mouse sull’icona dell’account che trovate nell’angolo in alto a destra
  • cliccate su Impostazioni Account
  • scorrete verso il basso fino alla sezione Abbonamenti
  • cliccate su Gestisci e poi seguite le informazioni a schermo

Apple TV+ catalogo: cosa offre?

Ora che abbiamo capito che cos’è e come funziona Apple TV+, non ci resta che parlare di contenuti. Insomma, cosa posso guardare su questa piattaforma?

Come accennavo poco sopra, il servizio include unicamente gli Apple Originals, ossia serie TV, film e documentari realizzati esclusivamente per il colosso di Cupertino. Una scelta che da un lato limita – almeno per ora – il numero dei contenuti fruibili sulla piattaforma, ma che dall’altro garantisce una qualità davvero elevata.

Non stiamo parlando solo di attori, registi e sceneggiatori di prim’ordine, ma di una generale attenzione al pubblico che può contare su un’offerta comunque variegata, così da soddisfare i gusti della vasta clientela Apple. A questo poi aggiungete la quantità industriale di lingue supportate, molte più di quelle solitamente presenti su Netflix o Prime Video.

Detto questo, cerchiamo di capire quali contenuti dovete assolutamente guardare su Apple TV+.

Mythic Quest: Raven’s Banquet

Apple TV+ come funzionaL’ho divorato in due giorni e quindi non posso fare a meno di consigliarvelo. Sto parlando di Mythic Quest: Raven’s Banquet, la geniale commedia creata da Rob McElhenney, Charlie Day e Megan Ganz.

La serie segue le avventure di una software house, occupata con la gestione del proprio MMO-RPG – Mythic Quest – e con il lancio della nuova espansione Raven’s Banquet. Uno sguardo unico e decisamente divertente sul mondo dei videogiochi che vi strapperà qualche risata e vi aiuterà a capire quali sono le dinamiche all’interno di uno studio di sviluppo.

Genere: sitcom
Stagioni: 1
Episodi: 9
Tempo medio di un episodio: 28 minuti

The Morning Show

Apple TV+ come funzionaThe Morning Show è probabilmente la serie di Apple TV+ più chiacchierata. Il motivo? Non solo il cast stellare – che include Jennifer Aniston, Reese Witherspoon e Steve Carell – ma anche per l’ottima recitazione, l’eccellente sceneggiatura e la capacità di affrontare un tema delicato come quello del #MeToo.

La trama? Axel Levy (Jennifer Aniston) conduce da 15 anni il Morning Show con Mitch Kessler (Steve Carell). Tutto cambia quando Mitch viene coinvolto in uno scandalo sessuale. Alex dovrà quindi imparare a dividere il piccolo schermo con la sua nuova co-conduttrice, Bradley Jackson (Reese Witherspoon).

Genere: commedia, drammatico
Stagioni: 1
Episodi: 10
Tempo medio di un episodio: 60 minuti

For All Mankind

Apple TV+ come funzionaPer gli amanti della fantascienza c’è For All Mankind, la serie che racconta una storia alternativa in cui l’URSS vince la corsa allo spazio, effettuando il primo sbarco sulla Luna con equipaggio.
Il risultato è un’interessante e decisamente insolito punto di vista sul settore aerospaziale.

Genere: fantascienza, drammatico, ucronico
Stagioni: 1
Episodi: 10
Tempo medio di un episodio: 60 minuti

Snoopy in Space

Apple TV+ come funzionaTornano i cari vecchi Peanuts! Ve li ricordati Snoopy, Woodstock e Charlie Brown? Eccoli di nuovo qui, all’interno di questa serie animata prodotta da DHX media.
A disposizione 12 brevissimi episodi che seguono il sogno di Snoopy di diventare un astronauta della NASA.

Genere: animazione
Stagioni: 1
Episodi: 12
Tempo medio di un episodio: 8 minuti

Ghostwriter

Apple TV+ come funzionaAnche Ghostwriter – Lo scrittore fantasma è dedicato ai più giovani. Questa volta però l’intento è dichiaratamente educativo. La serie infatti racconta le avventure di quattro ragazzini alle prese con un fantasma misterioso e con i classici della lettura.

Genere: fantasy
Stagioni: 1
Episodi: 7
Tempo medio di un episodio: 25 minuti

See

Apple TV+ come funzionaTorniamo a parlare di grandi produzioni con See, la serie televisiva creata da Steven Knight e diretta da Francis Lawrence.

Protagonista di questa appassionante storia è Boba Voss (Jason Momoa), capo di una tribù di non vedenti. A lui spetterà il compito di proteggere i suoi due figli adottivi, nati con la capacità di vedere in un mondo ormai abituato ad usare solo gli altri quattro sensi.

Se amate i futuri distopici, questo vi piacerà sicuramente.

Genere: fantascienza, drammatico
Stagioni: 1
Episodi: 8
Tempo medio di un episodio: 60 minuti

Servant

Apple TV+ come funzionaAvete mai sentito parlare di bambole reborn? Sono bambolotti iper-realistici, realizzati in vinile, a mano e pensati per somigliare a bambini veri.

È di questo che parla Servant.

La serie TV segue due genitori, Dorothy e Sean Turner, che assumono Leanne come tata per la loro bambola reborn, entrata in famiglia per aiutare Dorothy a superare la morte del figlio Jericho. Con il passare del tempo però Dorothy inizia a pensare che la bambola sia realmente Jericho, mentre Sean nutre qualche sospetto nei confronti di Leanne.

Genere: drammatico, horror, thriller
Stagioni: 1
Episodi: 10
Tempo medio di un episodio: 60 minuti

Dickinson

Apple TV+ come funzionaHailee Steinfeld è Emily Dickinson, in Dickinson, la serie TV che ripercorre la storia della famosa poetessa americana. Niente di pesante, tranquilli. In realtà si tratta di una rivisitazione leggera, moderne e divertente, condita con qualche anacronismo.

Genere: biografico, commedia nera, storico, in costume
Stagioni: 1
Episodi: 10
Tempo medio di un episodio: 30 minuti

Apple Tv+ programmi per il futuro?

Naturalmente quelli menzionati sono solo alcuni dei contenuti presenti su Apple TV+. La piattaforma inoltre è in continua evoluzione, con film, serie TV e documentari aggiunti mensilmente senza ovviamente perdere di vista l’obiettivo: offrire agli utenti tanta qualità.

Preparatevi quindi ad accogliervi nuove produzioni come Amazing Stories, rivisitazione della serie antologica originale di Steven Spielberg, ma anche il film The Banker, ispirato alla storia di Bernard Garret e Joe Morris e al loro piano per affrontare l’establishment razzista degli anni ’60.
Per gli amanti delle serie drammatica invece arriva Home Before Dark, mentre coloro che non possono rinunciare ai documentari potranno accogliere Home, la docu-serie sulle case più innovative del mondo.

Insomma, stay tuned perchè Apple ha un sacco di interessanti contenuti in serbo per tutti noi.


Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.