fbpx
AutoMotori

Auto dell’Anno 2022, ecco le 7 finaliste: ben 6 sono elettriche

Solo un'automobile termica tra le sette finaliste del Premio Auto dell'Anno 2022: chi vincerà?

Siamo arrivati anche quest’anno alla rosa delle sette finaliste del premio Auto dell’Anno 2022, e non senza sorprese. Nella lista diramata, con un paio di mesi d’anticipo rispetto al solito, dal consorzio del Premio troviamo infatti 6 vetture elettriche su 7. Per la prima volta la mobilità elettrica ha un peso così ampio sull’attesissimo premio europeo, lasciando solo una vettura, disponibile anche in versione elettrificata, a rappresentare le auto termiche. Siete curiosi di conoscere le finaliste del Premio Auto dell’Anno 2022?

Che cos’è il Premio Auto dell’Anno e perché è così rinomato?

Ci sono tantissimi premi dedicati al mondo dell’automobile: alcuni si occupano del design, altri della meccanica e altri ancora del rapporto qualità-prezzo, e possono essere mondiali, europei o nazionali. Tra tutti i riconoscimenti presenti nel mondo dell’automotive, però, il Premio Auto dell’Anno è tra i più valevoli e autorevoli. Il motivo è duplice: il Premio Car of the Year è infatti uno dei più longevi esistenti, assegnato fin dal 1964; in più, è un riconoscimento europeo, indice quindi dei gusti e delle opinioni di quello che per decenni è stato il mercato più influente del globo. Oggi, nonostante l’automobile sia diventata più globale che mai, le finaliste e la vincitrice del Premio Auto dell’Anno sono ancora attese con grande curiosità dall’intero mondo dei motori.

Assegnato da ormai 58 edizioni, il Premio Auto dell’Anno è ormai un vero punto di riferimento per gli addetti ai lavori e per i consumatori. Una giuria formata da 60 giornalisti provenienti da 23 Paesi europei diversi sceglie prima le 39 candidate, e poi seleziona le 7 finaliste al Premio Auto dell’Anno. Infine, in occasione del Salone dell’Auto di Ginevra la giuria del Premio annuncia la vincitrice. Quest’anno, dopo la seconda cancellazione consecutiva del Salone di Ginevra, il Premio Auto dell’Anno verrà assegnato per la seconda volta in maniera telematica e indipendente, sempre dalla città svizzera il 28 febbraio 2022.

auto più vendute europa yaris

Gli organizzatori sono 9 riviste autorevoli di altrettanti Paesi europei, le cui bandiere sono contenute nel logo ufficiale della manifestazione. Parliamo infatti di Auto (Italia), Autocar (Regno Unito), Autopista (Spagna), Autovisie (Paesi Bassi), L’Automobile Magazine (Francia), Firmenauto (Germania) e Vi Bilägare (Svezia). Ognuno dei 23 Paesi porta almeno un giornalista, con i Paesi più influenti come Italia, Germania e Francia che portano fino a 6 rappresentanti. Ogni membro della giuria ha a disposizione 25 punti da assegnare alle 7 finaliste, con un massimo di 10 punti per la sua prima scelta. L’Albo d’Oro del Premio Auto dell’Anno conta 21 Case capaci di vincere, tra le quali svetta ancora la nostra FIAT, che conta ben 9 vittorie.

Le sette finaliste per Auto dell’Anno 2022: sei elettriche, 5 SUV e una sola termica

L’anno scorso si è aggiudicata il Premio Auto dell’Anno 2021 Toyota Yaris, capace con 262 punti di battere la concorrenza di FIAT 500, seconda con 242 punti, e di CUPRA Formentor, terza con 239 punti. Quest’anno, invece, non c’è nessuna vettura giapponese che possa bissare il successo del Piccolo Genio. Ma a proposito, quali sono le finaliste del Premio Auto dell’Anno 2022? La lista è di quelle clamorose, poiché segna un vero e proprio cambio generazionale: tra le 7 finaliste, ben sei sono esclusivamente elettriche.

Dopo 58 anni di monopolio prima e prevalenza poi di vetture termiche, il 2022 sarà il primo anno dove le vetture più presenti saranno le elettriche. Nello specifico, poi, troviamo ben 5 SUV/Crossover e 2 compatte medie, 4 Europee, due auto asiatiche e un’automobile americana. Le sette finaliste, infatti sono:

  • CUPRA Born
  • Ford Mustang Mach-E
  • Hyundai Ioniq 5
  • KIA EV6
  • Peugeot 308
  • Renault Mégane E-Tech
  • Skoda Enyaq iV

Cerchiamo di conoscere meglio le sette finaliste partendo, in ordine alfabetico, dalla spagnola CUPRA Born. Si tratta della seconda presenza di fila del giovane brand spagnolo, che l’anno scorso si aggiudicò il terzo posto con la bellissima Formentor. A differenza del SUV sportivo, però, Born è disponibile in versione esclusivamente elettrica. La compatta spagnola è basata sulla piattaforma MEB del Gruppo Volkswagen, la piattaforma dedicata alle auto a batterie condivisa con la cugina VW ID.3, candidata l’anno scorso. Rispetto alla cugina tedesca, CUPRA Born vuole offrire un look più sportivo, interni ancora più curati e una guida sportiva e divertente con potenze fino a 231 CV e autonomie fino a 540 km di autonomia. L’ho provata circa un mese fa in Spagna, dove ho conosciuto meglio la compatta spagnola: se volete sapere di più, vi basta cliccare qui.

Passiamo alla seconda delle finaliste per l’Auto dell’Anno 2022, Ford Mustang Mach-E. Dietro un nome leggendario come quello di Mustang si nasconde un SUV elettrica di grandi dimensioni, che punta su un look massiccio e tipicamente yankee, qualità costruttiva a livello delle migliori rivali europee e una tecnologia da primato. Essendo una Mustang, però, non può fare a meno di una guida da vera pony car, con una dinamica di guida che appaga anche sulle versioni meno potenti. Grazie a potenze fino a 487 CV e un’autonomia che può arrivare a 610 km, Mustang Mach-E si propone come unica elettrica di famiglia. Ma saprà scaldare i cuori anche di noi europei? Ho provato a marzo la nuova Mustang Mach-E AWD in pista: se volete sapere come si è comportata, cliccate qui.

Ho avuto la fortuna di provare anche la terza delle nostre finaliste per il Premio Auto dell’Anno 2022, Hyundai Ioniq 5. Questa vettura è una delle poche elettriche che piace anche ai più scettici. Merito del suo design retrò, che rimanda agli anni ’70 con angoli netti e linee squadrate, ma anche alla sua spiccata personalità. Ioniq 5 ha infatti tanto carattere sia fuori, che dentro con un abitacolo spaziosissimo e linee che ricordano più quelle di un lussuoso salotto più che di un’automobile. Alla guida, poi, grazie alla piattaforma E-GMP Ioniq 5 fa divertire, e con un’autonomia che arriva a 481 km convince anche per versatilità. Se volete sapere come si comporta la versione a trazione posteriore da 218 CV e 72,6 kWh di batteria, qui trovate la mia prima prova.

Rimaniamo nel Gruppo Hyundai per la quarta finalista, KIA EV6. Basata sulla stessa piattaforma E-GMP di Hyundai Ioniq 5, EV6 affronta il tema dell’elettrificazione in modo completamente diverso. Nonostante la meccanica sia molto simile, infatti, l’elettrica KIA declina tutto in una versione più sportiva e dinamica rispetto alla cugina. Le linee sono molto più sportive e futuristiche, sia fuori che dentro, e anche alla guida KIA EV6 vuole emozionare il conducente con una guida coinvolgente e vigorosa, soprattutto sulle versioni a trazione integrale. Presto arriverà anche una versione GT da ben 585 CV, ma se volete sapere come se la cava la più “tranquilla” GT Line da 325 CV, qui trovate il mio primo contatto.

La quinta delle finaliste per il Premio Auto dell’Anno 2022 è anche l’unica automobile termica in lista: Peugeot 308. Disponibile con motorizzazioni benzina, diesel, ibride plug-in e nel 2023 anche completamente elettrica, la nuova 308 vuole rivoluzionare il modello che tanto bene ha fatto negli ultimi anni. La nuova versione della compatta francese offre infatti uno stile più affilato e moderno, ispirato a 508, 3008 e alla vincitrice del riconoscimento nel 2020, la sorellina 208. La nuova 308 perde un po’ di praticità per guadagnare in carisma, qualità costruttiva e guidabilità. Riuscirà l’unica termica sopravvissuta in questo 2022 a strappare la vittoria alle rivali elettriche? Se volete saperne di più, qui trovate il nostro approfondimento.

Rimaniamo in Francia per la penultima delle finaliste ad Auto dell’Anno 2022, Renault Mégane E-Tech. Rispetto alla classica Mégane, che rimarrà ancora in listino, la nuova versione E-Tech è un crossover, e sarà completamente elettrica. Con la compatta prodotta fin dal 1996 le condivisioni saranno pochissime, e dopo un periodo di transizione sarà lei a portare avanti le compatte medie della Casa francese. Basata sulla nuova piattaforma CMF-EV, la Mégane E-Tech ha un look moderno e che strizza l’occhio ai SUV, e avrà un’autonomia fino a 470 km. Per conoscerla meglio, qui trovate il nostro approfondimento.

Infine, la settima ed ultima sfidante è la Skoda Enyaq iV, il SUV elettrico ceco che punta su versatilità e praticità. La sua presenza nella lista ha del clamoroso, in quanto è riuscita a strappare l’ultimo posto alla sua sorella più quotata, la Volkswagen ID.4. Rispetto alla cugina tedesca, però, Enyaq mette in campo una linea matura e rassicurante e spazi da record. Il bagagliaio raggiunge i 585 kg, mentre all’interno Enyaq è realizzata con cura, materiali pregiati ed eleganza. Disponibile con potenze tra i 150 e i 265 CV e con un’autonomia massima di 537 km, Skoda Enyaq iV è la classica outsider, capace però di sorprendere per le sue indubbie capacità. Sarà lei a stupire tutti e ad aggiudicarsi il titolo di Auto dell’Anno?

La vincitrice tra le finaliste del Premio Auto dell’Anno 2022 sarà annunciata il 28 febbraio. Qual è la tua preferita?

Siamo così arrivati alla fine di questa carrellata dedicata alle finaliste per il Premio Auto dell’Anno 2022. In un’edizione che verrà sicuramente ricordata per essere la prima nella quale le automobili elettriche hanno monopolizzato la finale, non c’è alla vigilia una netta favorita. In un’eterna sfida tra Europa, America e Asia, mai come quest’anno la vincitrice potrebbe essere una qualunque delle sette finaliste. Perciò l’appuntamento è fissato al 28 febbraio del prossimo anno, quando in diretta streaming verrà proclamata l’Auto dell’Anno 2022. Quale sarà la vettura vincitrice? Diteci chi, secondo voi, riuscirà a strappare il trofeo dalla vincitrice uscente Toyota Yaris qui sotto nei commenti!

Non perderti gli ultimi articoli della redazione motori di techprincess!

Lo sapevi? È nato il canale di Telegram di Tech Princess con le migliori offerte della giornata. Iscriviti qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button