fbpx
AttualitàNews

BrandOn Group, società di vendite digitale, supera i 32 milioni di euro di fatturato

L'azienda che aiuta le altre compagnie a vendere online con successo

BrandOn Group, compagnia digitale esperta nelle vendite sui marketplace, ha chiuso il 2020 con più di 32 milioni di euro di fatturato e una crescita pari al 54%. In aumento anche l’indice EBITDA e l’utile netto.

La società italiana permette alle aziende a vendere online e ad esportare i propri prodotti in tutto il mondo tramite i marketplace internazionali. In un momento in cui le piattaforme digitali sono un canale imprescindibile per la vendita, il servizio fornito da BrandOn Group è davvero indispensabile.

L’aumento del fatturato di BrandOn Group grazie alle vendite nel digitale

L’impennata del fatturato si è accompagnata ad un aumento delle referenze in catalogo, che hanno superato la soglia dei 6 milioni. Nel 2020 sono stati venduti un totale di 2,2 milioni di prodotti, su oltre 45 piattaforme di marketplace a livello internazionale.

I campi che hanno visto una crescita più marcata sono stati gli sport, il Beauty and Cosmetics e l’Healthcare. Quest’ultimo ha registrato un +148% rispetto all’anno precedente, in cui era comunque in miglioramento rispetto a quello prima.

BrandOn Group si è espanso a nuovi mercati extraeuropei grazie al mondo dell’editoria, che ha superato gli 1,7 milioni di dollari di fatturato. Giappone, Nord America e Canada sono Paesi in cui il Gruppo ha rafforzato la sua presenza.

Le parole dei dirigenti di BrandOn Group

Ilaria Tiezzi, CEO di BrandOn Group ha dichiarato:

Il 2020 ha senz’altro accelerato cambiamenti già in atto nelle abitudini d’acquisto dei consumatori così come nel ricorso a nuovi canali di vendita per le aziende di ogni categoria. Nonostante il periodo di forte incertezza, BrandOn ha continuato sul percorso di crescita tracciato negli ultimi anni: dal 2018 ad oggi la profittabilità (EBITDA) è cresciuta del 425%, il fatturato del canale B2B è passato da 9 a 30 milioni di €, il peso del canale B2C è cresciuto dal 2% al 7% e il volume delle spedizioni è decuplicato. L’obiettivo è quello di portare i brand su un numero sempre più alto di piattaforme online, in modo da massimizzare i ricavi, raggiungere nuove audience a livello nazionale e internazionale e ridurre i rischi derivanti dalla concentrazione delle vendite su un unico canale.

Paola Marzario, Presidente di BrandOn Group, ha commentato:

“Nel 2020 abbiamo aggiunto nuovi tasselli di sviluppo tecnologico al nostro ambizioso disegno, affinando gli algoritmi verso maggiori livelli di comprensione, sofisticazione e dinamicità riguardo i dati che vengono analizzati per la gestione del pricing e del prodotto. Siamo convinti che una maggiore automazione dei processi permetta di gestire velocemente e in modo preciso volumi di ordini e di spedizioni sempre più alti e, di conseguenza, massimizzare le vendite . Alla componente tecnologica si aggiunge l’investimento che Brandon Group sta portando avanti nella valorizzazione dei nuovi talenti e delle risorse che già lavorano in azienda. Il nostro piano prevede entro la fine del 2021 di aumentare le assunzioni arrivando fino a 76 persone in organico e privilegiando soprattutto gli ingressi dalle regioni del Sud. L’obiettivo è dare la possibilità di apprendere professioni digitali per cui ancora non esistono corsi universitari specifici e allo stesso tempo incorporare profili senior internazionali di alto livello, stimolati dalla forte progettualità della nostra realtà e dal desiderio di contribuire a scrivere una storia di successo. BrandOn è diventato infatti un punto di riferimento per realtà di tutta  Europa che vogliono attivare o accelerare la propria crescita sui marketplace a livello globale, e sono sempre più i brand di primo piano che hanno deciso di affidarsi a noi come consulenti esperti nella strategia multicanale”.

Source
Comunicato Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button