fbpx

Bridgestone acquisisce Tom Tom Telematics


Nella giornata odierna si è conclusa l’acquisizione da parte di Bridgestone di Tom Tom Telematics, azienda europea attiva nel proporre soluzioni digitali per la gestione delle flotte. Bridgestone ha versato nelle casse di Tom Tom Telematics una cifra pari a 910 milioni di euro.

Bridgestone rafforza le competenze digitali

L’annuncio dell’acquisizione è stato dato lo scorso 22 gennaio, ma solo oggi si sono conclusi tutti gli step normativi, e non ultima, è arrivata l’approvazione degli azionisti e del consiglio aziendale di Tom Tom all’acquisizione.

Con questa acquisizione, la famosa azienda produttrice di pneumatici, intende rafforzare le sue competenze digitali, e grazie a Tom Tom Telematics, che è leader nel mercato europeo certificata da una crescita a due cifre, intende ora a diventare il punto di riferimento nell’offrire soluzioni di mobilità dedicate alle flotte e alla loro efficienza.

Bridgestone infografica

Business autonomo

Tom Tom Telematics, continuerà ad avere un business autonomo, ma potrà trarre beneficio dal forte brand equity di Bridgestone, nonché dall’ampio database di utenti registrati, dalla sua reach globale e infine dalla rete di vendita capillare presente sul territorio europeo. Il team di gestione di Tom Tom Telematics rimane invariato, ma potrà ora utilizzare la capacità di investimenti di Bridgestone per continuare nella crescita a livello europeo e nei restati Paesi dove è già presente.

Paolo Ferrari, CEO e President Bridgestone EMEA, Executive Vice President di Bridgestone Group, ha dichiarato: “La chiusura di questa transazione è una pietra miliare significativa nel percorso di trasformazione di Bridgestone da produttore di pneumatici a leader nelle soluzioni di mobilità”.

“Con la domanda di mobilità legata alle flotte che cresce di anno in anno, i fleet manager hanno bisogno più che mai di un partner affidabile e innovativo, che li aiuti a massimizzare la loro efficacia ed efficienza, aumentando la produttività e riducendo al minimo il costo di proprietà. Ora, Bridgestone e TomTom Telematics insieme hanno gli strumenti, gli insight e l’esperienza per soddisfare tali richieste. Stiamo lasciando un segno nella creazione di un punto nevralgico per le soluzioni dedicate alle flotte, che porterà il nostro settore verso il futuro della mobilità”.

Harold Goddijn, CEO TomTom, ha aggiunto: “Siamo contenti che Bridgestone riconosca il talento e le competenze di TomTom Telematics e voglia far crescere il business al massimo delle sue potenzialità. Vorrei augurare a tutti i nostri colleghi di Telematics un futuro pieno di successi accanto a Bridgestone”.


Carlo Moiraghi