fbpx
eos c70

Canon EOS C70: la prima videocamera con innesto RF
La nuova Canon EOS dedicata al cinema sfrutta il corto tiraggio e il diametro maggiore dell'innesto nato per le mirrorless full-frame


Canon EOS C70: la videocamera con innesto RF

Il mondo delle riprese video è sempre stato diviso tra due fazioni ben distinte: chi fa cinema e il più “semplice” videomaker. Oggi, però ci sono strumenti in grado di offrire prestazioni eccellenti anche per il videomaker. La tecnologia mirrorless è venuta in soccorso di tutte quelle piccole realtà che avevano problemi nella creazione di contenuti di qualità per via dei costi elevati per apparecchiature di alto livello. Nonostante ciò, continua ad esserci una distinzione anche se piano piano iniziano a nascere degli strumenti ibridi, in grado di essere abbordabili per chi ha un budget contenuto ma allo stesso tempo molto utili anche per le grandi produzioni. 

L’ultimo esempio è la Canon EOS C70, appena presentata al pubblico. Si tratta della prima videocamera di Canon costruita intorno all’innesto RF. Questa svolta ha portato alla creazione di un corpo compatto, versatile e che può sfruttare tutte le potenzialità delle ottiche RF, quelle nate e sviluppate per le mirrorless full-frame di casa Canon. Il design di Canon EOS C70 ricorda infatti anche il corpo macchina di una mirrorless e meno quello di una delle sorelle del mondo Cine di Canon. Si tratta quindi di un vero e proprio anello di congiunzione tra i due mondi di Canon.

EOS C70

EOS C70 è perfetta per chi ha bisogno di qualcosa di più cinematografico rispetto ad esempio a EOS R5, ma al tempo stesso vuole mantenere un ingombro ridotto. Per darvi un’idea di grandezza è a metà tra EOS R5 e EOS 1-D X Mark III e più compatta di EOS C200. E il peso non è elevato, 1,17kg, in linea con quello ad esempio di Lumix S1H. 

CANON EOS C70: il corpo macchina

La caratteristica che contraddistingue EOS C70 è sicuramente l’innesto RF, che assicura un corto tiraggio, offre un diametro maggiore e può contare su 12 pin per una comunicazione veloce ed efficiente tra corpo ed ottica. Ma andiamo a vedere meglio cosa offre la nuova videocamera di Canon. 

EOS C70
Tanti i pulsanti che caratterizzano EOS C70, compresi 13 personalizzabili. Alcuni sono nascosti sotto il monitor orientabile

L’utilizzo dell’innesto RF permetterà quindi di sfruttare il già ampio parco ottiche Canon RF, tra cui troviamo obiettivi di ogni genere, dai macro ai teleobiettivi. Ma soprattutto si potrà sfruttare la stabilizzazione delle ottiche. Come su tutte le videocamere non c’è un sistema meccanico di stabilizzazione sul sensore, però EOS C70 può contare su una stabilizzazione elettronica (come su C300 e C500). Inoltre, grazie alla modalità Combination IS il sistema elettronico e quello sulle ottiche possono lavorare insieme offrendo una stabilizzazione complessiva su 5 assi. 

Sul dorso del corpo macchina, abbastanza pronunciato, spicca una grande ventola per evitare i tanto dibattuti problemi di surriscaldamento e una batteria di derivazione dal mondo EOS C. Canon ha quindi cercato di ridurre al minimo gli ingombri pur mantenendo alcune caratteristiche fondamentali delle videocamere. La batteria può anche essere sostituita con una versione dalla capacità maggiore. Per chi lavora in studio, comunque, è possibile alimentare costantemente la macchina. 

Come si può vedere dall’immagine poco sopra il corpo pieno di pulsanti, ma anche di ghiere, un’ulteriore conferma di come EOS C70 voglia porsi a metà strada tra una mirrorless e una videocamera. Che poi, per essere chiari, tutte le videocamere sono delle mirrorless! 

EOS C70

Nel dettaglio sul corpo macchina ci sono anche ben 13 pulsanti personalizzabili che offrono la possibilità di richiamare le funzioni assegnate anche durante la registrazione. EOS C70 è dotata anche di terminali di ingresso/uscita per un uso professionale, come HDMI e 2 connettori XLR per l’audio. Ma soprattutto è dotata anche di un sistema meccanico di filtri ND, in grado di garantire fino a 10 stop di riduzione della luce. Il sistema è formato da 3 filtri che possono essere sommati fino a raggiungere i 10 stop. 

canon eos cinema

Caratteristiche video

Il sensore Super 35mm DGO (Dual Gain Output) è lo stesso della EOS C300 Mark III ed è una garanzia: a caratterizzarlo i 16+ stop di gamma dinamica. La struttura di questo sensore è in grado di elaborare e contenere il rumore grazie al doppio amplificatore presente su ogni pixel. In sostanza viene separato il segnale in modo che un amplificatore legga i dati delle alte luci e l’altro lavori per ridurre la presenza di rumore. 

In termini di risoluzione EOS C70 non offre un altisonante 8K, ma si limita a lavorare al meglio il formato 4K, fino a 120p sfruttando la tecnologia Dual Pixel CMOS AF e con campionamento 4:2:2 a 10 bit integrato. Si tratta di una scelta ben precisa, in grado di fornire un file molto versatile e comunque di eccellente qualità. A 120p EOS C70 è in grado di registrare anche l’audio durante gli slow motion, caratteristica non comune. Rimanendo sul tema di slow motion si può riprendere fino a 180p ma in 2K. 

EOS cinema

Il doppio slot per schede di memoria (entrambi in formato SD) permette di registrare contemporaneamente in diversi formati. Potremo decidere anche di impostare profondità bit e risoluzioni diverse. Si potrà quindi affiancare alla registrazione ad alta risoluzione una versione più leggera e pronta per essere condivisa velocemente. 

Canon EOS C70 come già anticipato è dotata del modulo di messa a fuoco automatica Dual Pixel CMOS AF e può contare anche sul sistema iTR AF X. Introdotto con EOS 1-D X Mark III si tratta del tracking e del riconoscimento intelligente per volti, animali e riproduzione del colore. L’intelligenza artificiale fa così il suo primo timidi ingresso anche nel mondo video di Canon. Un’altra prima volta per quanto riguarda il mondo cinema è l’introduzione degli ISO automatici come in fotografia. 

Leggi anche: EOS R5 e EOS R6, svelate le due nuove mirrorless di Canon

Con EOS C70 sarà possibile anche impostare una modalità di registrazione verticale, così da offrire possibilità di riprese di qualità anche per i social network. Non ci sono invece un modulo Wi-Fi, ma una porta USB-C attraverso la quale è anche possibile realizzare prodotti in streaming sfruttando strumenti di terze parti. 

Canon EOS C70 è un strumento per riprese video professionali racchiuso in corpo compatto e leggero che potrà essere tranquillamente utilizzato anche su stabilizzatori da usare con una sola mano.

Canon EOS C70 si inserisce in un mercato dove le proposte sono molte, sarà diretta concorrente di fotocamere con Lumix S1H o Sony A7SIII, ma potrà contare su caratteristiche più cinematografiche. Per quanto riguarda la famiglia Canon, invece, si va a posizionare tra EOS R5 e EOS C200. Sarà disponibile sul mercato a partire dal prossimo novembre al prezzo suggerito al pubblico di €5489. Per saperne di più su questa nuova videocamere è possibile consultare il sito di Canon, ma da oggi fino a fine dicembre sarà disponibile una piattaforma online, Canon Vision. Al suo interno potrete scoprire le novità di prodotto e seguire anche gli eventi ospitati sulla piattaforma. 

cinema eos drone

Non c’è solo EOS C70

Canon non si è limitata alla nuova videocamera EOS C70, ma per offrire un prodotto ancora più completo ha presentato anche l’adattatore EF-EOS R 0.71x. Se su C70 possiamo montare di default le ottiche RF grazie a questo nuovo adattatore sviluppato esclusivamente per questa videocamera i videomaker potranno utilizzare anche le ottiche EF. Il grande vantaggio offerto è che si potranno montare ottiche full-frame senza dover fare i conti con la moltiplicazione di focale data dal sensore Super 35mm. Ma non solo, infatti, EF-EOS R 0.71x migliora anche la trasmissione della luce di 1 stop. Per spiegarmi meglio vi faccio un esempio pratico: se montiamo un EF24-105mm f/4 su EOS C70 attraverso questo adattatore, il nostro obiettivo manterrà la stessa escursione focale ma guadagnerà uno stop in termini di apertura di diaframma.  

Per questo nuovo adattatore dovremo aspettare gli inizi di dicembre ma sappiamo già il prezzo di vendita: €609.

RF 15-35MM  F2.8 L IS USM
  • Cattura angolazioni innovative e creative grazie a questo zoom f2.8 nitido e luminoso con lunghezza focale 15-35 mm e...
  • Sfrutta una messa a fuoco rapida e precisa grazie al motore nano usm che assicura un autofocus istantaneo, silenzioso ed...

Luca Forti

Fotografo dal 2002 e scrivo di fotografia dal 2004: insomma, amo la fotografia e tutto ciò che le ruota intorno. Da due anni sono stato adottato da Milano e da sempre sono appassionato di tecnologia, di praticamente tutti gli sport, amo viaggiare, mangiare bene e non toglietemi il mio gin tonic!
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link