fbpx
CulturaNewsTech

[CES 2018] Ecco tre innovativi progetti nati dal Samsung C-Lab

Al Consumer Electronics Show di Las Vegas ci sarà ovviamente anche Samsung ma il colosso coreano non si limiterà a presentare i prodotti più tradizionali. Sullo showfloor del CES debutteranno anche tre progetti sviluppati dal Creative Lab (C-Lab) e pensati per far crescere ulteriormente quella cultura dell'innovazione che caratterizza da sempre Samsung.

S-Ray

https://youtu.be/3dbZuzs46E4

Spesso e volentieri ricorriamo agli auricolari per goderci un po' di buona musica o guardarci un film. Il motivo? Semplice: privacy. Le care vecchie cuffie permettono di non disturbare e non essere disturbati, garantendo quindi un'intimità difficile da raggiungere con uno speaker. Le cose però sembrano destinate a cambiare grazie a S-Ray.

Si tratta di uno speaker direzionale e portatile che risolve questo annoso problema dirigendo il suono solo verso la persona interessata. La tecnologia è ovviamente piuttosto flessibile, il che permetterà a Samsung di sviluppare sia casse tradizionale sia nuovi neckband e cover per lo smartphone.

GoBreath

https://youtu.be/gamcI5ssCRM

Entriamo nel campo della salute con un dispositivo ideato per aiutare coloro che soffrono di complicazioni polmonari post-operatorie dovute all'anestesia generale. Il device, progettato per velocizzare il processo di recupero, è composto da un terminale portatile da accoppiare ad un'app che insegna al paziente tecniche basilari come l'inspirazione e il respiro profondo.

I futuri utenti possono affidarsi così ad una serie di linee guida e controllare quotidianamente come proceda il recupero; i dottori, nel frattempo, ricevono i dati dall'app e monitorano i propri pazienti.

Relúmĭno

https://youtu.be/cmal7zgwlMU

L'ultimo dispositivo proveniente dal C-Lab è Relúmĭno. Si tratta di un paio di occhiali progettati per coloro che hanno problemi di vista in modo da permettere loro di visualizzare con maggior chiarezza testi ed immagini.

È vero, non è una novità assoluta. Il device è stato infatti presentato quasi un anno fa al Mobile World Congress ma tranquilli, da allora è ulteriormente migliorato.

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button