fbpx
cibo a domicilio digitale fase 2

Il cibo a domicilio si ordina in digitale
Una ricerca di Just Eat evidenzia un aumento dei pagamenti cashless e dell'uso delle app anche dopo la riapertura


L’emergenza sanitaria ha portato alla luce l’importanza del digitale, sia nei pagamenti che nel food delivery. Lo rivelano i dati dell’Osservatorio Just Eat, da sempre attento alle questioni legate al tema. Per esempio, il 34% del campione ha rivelato di aver ordinato cibo a domicilio in digitale per la prima volta durante la quarantena. Una prima esperienza che però sembra aver lasciato in quasi tutti un impatto positivo.

Cibo a domicilio in digitale, il punto della situazione

Il 60% delle persone non sentiva l’esigenza di ordinare a casa, ma spinti dall’impossibilità di andare al ristorante (44%), di farsi un piccolo regalo speciale (22%), dalla mancanza di voglia di cucinare (31%) in molti hanno fatto questa prova.

Così come tanti si sono avvicinati all’uso del digitale per ordinare cibo a domicilio, lo stesso vale per i pagamenti. La quota rispetto al contante è arrivata al 70%, con un +36% di media rispetto alla spesa abituale per i consumatori. Non solo, ma aumentano anche gli utilizzatori dell’applicazione in confronto al servizio web di Just Eat. A oggi gli utenti mobile sono il  77%, contro il 75% e il 66% degli anni passati. L’Italia è quindi il primo Paese in questo campo.

I pagamenti in digitale sono cresciuti moltissimo in tutta Italia. Il grosso al momento sono nel Nord del Paese, dove sono passati dal 55% del totale al 72%. Tuttavia anche al Centro e al Sud sono aumentati, anche più che nelle regioni settentrionali, complice una percentuale più bassa pre-lockdown. Attualmente i pagamenti digitali sono superiori alla metà del totale in tutto il Paese, con l’Italia centrale al 66% e quella meridionale al 52% del totale.

La possibilità di scegliere tra diversi pagamenti è l’aspetto più apprezzato di Just Eat, subito seguito dalla facilità d’uso. È anche per questo che l’80% afferma di voler continuare a sfruttare il servizio anche nella Fase 2.

Daniele Contini, Country Manager di Just Eat, commenta così questi dati:

Per scelta abbiamo sempre spinto sul digitale sia dal punto di vista del servizio che dei pagamenti, ma l’emergenza ha dato una motivazione ancora più importante alle persone per l’utilizzo dell’app e dei digital payments, evidenziando quanto un utilizzo esteso del digitale lungo tutto il ciclo di vita del food delivery possa rappresentare un concreto valore aggiunto per clienti e ristoranti.

La modalità di consegna contactless introdotta per garantire la sicurezza e rendere più veloci gli ordini nel corso dell’emergenza covid-19, o nuove funzioni come quella di Instagram, hanno sicuramente contribuito ad aumentare l’uso del digitale, nei pagamenti come nelle abitudini di tutti i giorni. Il nostro obiettivo ora è proseguire questo percorso, continuando a contribuire all’evoluzione digitale in Italia“.

In vista della riapertura inoltre, Just Eat sta offrendo nuove possibilità ai suoi utenti. Tra queste, la possibilità per i ristoranti di linkare il proprio profilo Instagram alla piattaforma, con pulsanti e sticker dedicati. Un modo per favorire la promozione e la ripresa anche in questo momento impegnativo.

Tescoma 428244 Taglia Pizza, Acciaio Inossidabile, Grigio
  • L'utensile è provvisto di pratico gancio per essere facilmente appeso
  • Lavabile in lavastoviglie
  • Materiale: acciaio inossidabile

Team di redazione

L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.