FeaturedNewsTech

CorelDRAW Graphics Suite 2019 torna su macOS con tante novità

La nuova CorelDRAW Graphics Suite è finalmente arrivata e no, non solo su Windows. Dopo anni di assenza il software dedicato ai creativi torna su macOS, e non solo. Ad accompagnare la classica versione troviamo anche il nuovo CorelDRAW.app, una versione web accessibile ovunque e da qualsiasi browser. Insomma, una piccola rivoluzione destinata a cambiare il modo di lavorare di fotografi e professionisti della grafica.

CorelDRAW ha saputo guadagnarsi la reputazione di suite di grafica di punta, orientata all’ottenimento di risultati professionali, all’output e alla semplicità d’uso –  ha affermato Klaus Vossen, Senior Product Manager CorelDRAW.Quando si tratta di dover sempre ottenere risultati eccezionali, i grafici meritano una vera scelta. Con l’edizione 2019, stiamo portando la potenza di CorelDRAW su Mac, in modo da essere in grado di offrire tutti gli strumenti di alto calibro di cui i professionisti hanno bisogno.

CorelDRAW Graphics Suite 2019 per Mac: ecco cosa offre

CorelDRAW Graphics Suite 2019 non è un semplice porting. La nuova versione del noto software di grafica vettoriale è frutto di un investimento cospicuo e di due anni di sviluppo, due anni che hanno permesso agli sviluppatori di dare alla luce un programma completo, intuitivo e capace di seguire le linee guida dettate da Apple.

A caratterizzarlo una gamma estesa di applicazioni versatili e adatte ad ogni esigenza. Non solo potrete usare CorelDRAW per la progettazione grafica, l’illustrazione e il layout di pagina, ma anche Photo-Paint per il fotoritocco, Font Manager per indicizzare e organizzare le librerie di font, AfterShot 3 HDR per l’elaborazione dei file RAW e la già citata CorelDRAW.app.

Ognuno di queste applicazioni può contare su tool assolutamente utile e spesso particolarmente rivoluzionari. Un esempio? LiveSketch, uno strumento di progettazione grafica vettoriale sostenuto da una rete neurale. Sì, avete capito bene. LiveSketch può interpretare i vostri tratti e poi regolarli e combinarli con le curve vettoriali esistenti. Tutto questo per velocizzare il vostro lavoro.

Non sapete da dove iniziare? Niente panico. Corel vi aiuta a combattere la tela bianca grazie a template, materiali di apprendimento e progetti campione.

Cosa cambia su Windows?

Il ritorno su macOS è sicuramente importante, ma questo non significa abbandonare Windows. Al contrario, la CorelDRAW Graphics Suite 2019 porta sul sistema operativo di Redmond tante nuove funzionalità.

Partiamo dalla nuova finestra mobile Oggetti, completamente riprogettata per offrire un controllo diretto sulla struttura del documento e un accesso rapido ai suoi componenti. Ora poi è possibile applicare, modificare e sperimentare con gli effetti senza modificare l’immagine o l’oggetto sorgente, una feature disponibile sia per i file vettoriali che su bitmap.

Utilissima anche la possibilità di allineare i pixel alla griglia, così da correggere facilmente le forme e ottenere linee perfette in qualsiasi situazione, mentre PowerTrace vi consente di convertire loghi di bassa qualità in vettoriali praticamente perfetti.

A tutto questo aggiungete gli immancabili miglioramenti dell’interfaccia che assicurano una navigazione più semplice, maggiore uniformità e produttività superiore. Le prestazioni ottimizzate migliorano la gestione del testo, il tempo di avvio, i tempi di caricamento dei documenti, il rendering della grafica e altro ancora.

CorelDRAW.app: tutto quel che serve è un browser

Ad avarmi particolarmente stupito è stato l’arrivo di CorelDRAW.app, uno strumento accessibile ovunque e in qualunque momento. Tutto ciò che vi serve è un browser e le credenziali d’accesso che vengono fornite con l’acquisto della nuova suite.

Ad affiancare la web app troviamo poi uno spazio sul cloud, spazio che vi consente di archiviare i vostri file e progetti per accedervi facilmente anche quando siete lontani dal vostro PC.

Quanto costa CorelDRAW Graphics Suite 2019?

Per Corel scegliere è fondamentale. Ecco perché a disposizione avete due tipi di licenza. La prima è quella classica, perpetua, che prevede un unico pagamento e nessun costo extra. La seconda invece è l’ormai diffusa sottoscrizione, che prevede un basso costo annuo, la possibilità di interrompere l’abbonamento in qualsiasi momento e l’accesso all’ultima versione disponibile.

Ok, ma quanto costa? La CorelDRAW Graphics Suite 2019 è già disponibile al prezzo di 699 euro. Chi già possiede la versione precedente può effettuare l’upgrade spendendo 349 euro, mentre coloro che optano per la sottoscrizione annuale dovranno sborsare 239,40 euro. Insomma, costi piuttosto ragionevoli considerando gli ottimi strumenti messi a disposizione dei creativi.

Vi segnalo un’ultima cosa. Coloro che non volessero l’intera suite e preferissero comprare solo CorelDRAW potranno farlo utilizzando l’App Store su macOS o il Microsoft Store su Windows.

Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker