fbpx
NewsTech

Coronavirus usato come esca dagli hacker per diffondere malware

Kaspersky mette in guardia le aziende e i privati: il COVID-19 è usato per il phishing

Se qualcuno di noi aveva ancora (e nonostante tutto) un’idea romantica degli hacker (complici le troppe visioni di Matrix), i ricercatori di Kaspersky tolgono ogni dubbio: nelle ultime settimane i cybercriminali stanno usando l’argomento coronavirus per diffondere malware via email.

Email con il coronavirus nell’oggetto per diffondere malware

La tecnica del “phishing” non è nuova per chi si occupa di sicurezza online. Si tratta di utilizzare email false, come finte prenotazioni ad hotel o ordini di Amazon fasulli, per colpire il settore logistico delle aziende, diffondendo malware come allegati di posta. Più le email sono verosimili, maggior probabilità hanno di essere aperte.

Con la diffusione dell’epidemia di coronavirus, c’era da aspettarsi che qualche malintenzionato utilizzasse la malattia per diffondere malware. E gli hacker non si sono fatti aspettare. Mettendo il nome “Coronavirus” o “COVID-19” nell’oggetto della email, e spacciandosi come una qualche istituzione in materia, hanno sfruttato la paura per la malattia e l’incertezza economica di questo periodo per far scaricare virus e malware in molti computer.

coronavirus malware phishing

Inoltre, visto il gran numero di persone che lavoravano da casa, ma accedendo alla rete aziendale, i danni potrebbero essere ancora maggiori, visto la relativa mancanza di mezzi per la cyber-sicurezza.

Come prevenire gli attacchi phishing?

Kaspersky, l’azienda di sicurezza online che diffonde questo studio, dà qualche consiglio semplice ai dipendenti in smart working per evitare di cadere vittime di queste imboscate telematiche:

  • Verificare l’estensione del file allegato. Non aprire allegati con file eseguibili (.exe);
  • Verificare l’esistenza dell’azienda mittente dell’email, cercando su Google o sui social;
  • Verificare che le informazioni nella firma e nel campo “inviato” coincidano ;
  • Se dovessero comunque rimanere dei dubbi, contattare l’azienda o istituzione mittente per chiarimenti. Meglio essere più che sicuri in questo periodo.

Infine, usate un programma per la sicurezza online. Per quanto l’attenzione sia la prima arma contro i virus (quelli informatici, per lo meno), un software per la cybersecurity aiuta a dormire più tranquilli.

Kaspersky Total Security 2021 | 1 Dispositivo | 1 Anno | PC...
  • Difende da virus, cryptolocker e altri ransomware
  • Protegge la privacy, le password, i file e le foto
  • Protegge i risparmi quando acquisti o navighi nella tua banca online

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button