fbpx
AutoElettricoMotoriNews

Arrivano le nuove Renault Zoe per il car sharing emiliano Corrente: 335 auto per la mobilità condivisa e sostenibile

Il car sharing Corrente, elettrico e nato dalla società di trasporti pubblica emiliana TPER, continua a crescere. A 30 mesi dalla sua nascita, il car sharing Corrente ora arriva ad offrire 335 Zoe ai suoi clienti. Ci sono poi novità a livello tecnologico, con una nuova App, e presto totale libertà di utilizzo delle auto e l’arrivo in altre città. Scopriamo allora che cos’è Corrente e il ruolo di Renault Zoe all’interno di quest’interessante car sharing italiano.

Corrente, il car sharing nato a Bologna per motorizzare (sostenibilmente) l’Emilia-Romagna

Corrente è uno dei car sharing più usati e gettonati in Italia, con il suo massimo bacino d’utenza in Emilia-Romagna. Nato a Bologna nell’ottobre del 2018, Corrente è un car sharing diverso da tutti gli altri. Al contrario dei competitori presenti a Milano, Torino, Roma e non solo, Corrente è stato fondato ed è ancora gestito da un’azienda pubblica, la TPER, Trasporto Passeggeri Emilia-Romagna. Si tratta quindi della società di trasporti emiliana, che ha voluto arricchire la sua offerta per i propri cittadini con un car sharing molto diverso dal solito.

Nonostante l’Emilia-Romagna sia terra di motori con la Motor Valley, è un territorio molto attento all’ambiente. Le città emiliane e romagnole hanno un altissimo numero di abitanti che usano la bicicletta come mezzo di trasporto principale, e i sindaci delle città da anni lottano contro l’inquinamento e cercano di dare una alternativa all’uso e al possesso dell’auto privata.

Corrente car sharing logo

Per questo TPER ha fondato Corrente, il car sharing 100% elettrico e pensato per consentire di dare una possibilità di mobilità sostenibile e condivisa non solo a chi abita in città grandi, ma anche agli abitanti delle piccole città. Al momento infatti Corrente è presente in 3 città: Bologna, Ferrara e Casalecchio di Reno. Il capoluogo di regione, un capoluogo di provincia e una città più piccola, vicina a Bologna, a cui è collegata anche in questo modo innovativo. La grande differenza tra Corrente e altri Car Sharing è però la possibilità di muoversi liberamente tra le città dell’Emilia-Romagna all’interno dell’area operativa. È il cosiddetto flusso libero, ma portato ad un livello superiore. Con Corrente si può noleggiare un’auto a Bologna e recarsi in tutta la zona circostante, o a Ferrara. E presto si potrà andare in altre città e terminare il noleggio liberamente, per poi tornare sempre utilizzando un’auto Corrente o i mezzi pubblici.

L’Emilia-Romagna è infatti un territorio pieno di città medio-grandi distanti qualche decina di km l’una dall’altra. Con un car sharing come Corrente si da la possibilità di collegare con mezzi pubblici, treni e anche con auto condivise le varie città, da Modena a Riccione a Forlì.

La scelta di Renault Zoe: spaziosa, versatile e poliedrica

Nel 2017, visto il piano importante e molto particolare di Corrente, TPER si trovò davanti alla scelta dell’auto da utilizzare per il car sharing. L’automobile prescelta doveva essere elettrica, per la massima sostenibilità. Doveva però anche garantire un’ottima autonomia e un livello di prestazioni e confort capaci di permettere viaggi extraurbani comodi e facili. Infine doveva essere anche piuttosto spaziosa, per offrire la possibilità di fare viaggi più o meno lunghi con famiglia e bagagli.

Corrente car sharing zoe frontale

TPER allora come oggi sceglie Renault Zoe, una delle elettriche più complete sul mercato. La piccola compatta elettrica della Losanga offre infatti fin dal 2018 oltre 300 km di autonomia, tanto spazio e delle prestazioni adeguate anche ai lunghi viaggi. Adesso, Corrente e TPER hanno deciso di rinnovare la flotta con le nuove Zoe con batteria da 52 kWh.

L’auto di oggi è ancora più adatta ai viaggi, con più spazio interno, un motore da 136 CV e una batteria da 52 kWh, che consente un’autonomia in ciclo misto WLTP di 395 km. Un’automobile quindi perfetta sia per l’uso cittadino grazie alle dimensioni compatte, ma adatta anche all’utilizzo a flusso libero. Non si scarica totalmente in un viaggio da Bologna a Ferrara, e ha diversi giorni di autonomia nell’utilizzo cittadino.

Corrente Car Sharing flotta

Ora la flotta di Corrente prevede ben 335 Zoe elettriche, con la sostituzione programmata di oltre 100 Zoe “vecchie” con nuove Zoe da 52 kWh. Dal 2018, oltre 30.000 clienti hanno usato Corrente, ci sono stati più di 335.000 noleggi e sono stati percorsi più di 3.7 milioni di km dalle piccole francesine sulle strade di Bologna e non solo.

Renault e il Car Sharing: Zoe punta di diamante, e presto Dacia Spring e Møbilize EZ1

Del resto, questa operazione si va ad inserire perfettamente nel nuovo futuro di Renault. Con la Renaulution di gennaio infatti abbiamo conosciuto il brand Møbilize, dedicato proprio alle nuove esigenze di mobilità.

Møbilize rappresenta la visione di Renault del futuro in campo automobilistico. Unisce le competenze acquisite nell’intera storia Renault con le esigenze della nuova mobilità, della transizione energetica e con le capacità sempre maggiori della Règie nel trattamento dei dati e nei servizi digitali.

Corrente car sharing zoe

Møbilize vuole promuovere un’ecosistema sostenibile attraverso soluzioni flessibili di mobilità ed energia, proseguendo la strada già iniziata da Renault nel mondo del car sharing. Ci sono infatti più di 1800 veicoli elettrici Renault impiegati nel car sharing in Italia. E la preferita è senza dubbio Zoe, utilizzata da diversi servizi di car sharing, da Corrente a e-Vai! a Milano e non solo.

Corrente Car Sharing Mobilize EZ1

Il presente del car sharing Renault è Zoe, ma il futuro parla di diverse strade. Il brand Møbilize adatterà le auto già presenti nella gamma Renault alle esigenze del car sharing, come è già successo su Zoe e su Dacia Spring, nuova “primavera” del mondo della mobilità condivisa Renault. Møbilize però offrirà anche modelli unici e personali, come il concept EZ1, erede spirituale della quirky Renault Twizy e in arrivo nel 2023.

Il futuro di Corrente: car sharing più tecnologico, più aperto, più sostenibile

Se Renault ha in serbo per il futuro diverse novità per il car sharing, anche Corrente non sta a guardare. Forte della rinnovata partnership con la Casa francese, Corrente ha deciso per un’iniezione di tecnologia. Abbiamo già parlato dell’ampliamento della flotta, che ora arriva a 335 Zoe pronte a sfrecciare sulle città in cui è già presente, ma non solo.

Nei prossimi mesi, Corrente arriverà anche in altre città della regione. I contatti più stretti al momento sono con Modena, Ravenna, Rimini e Forlì, per offrire anche ai cittadini di queste città il servizio Corrente. Il car sharing bolognese dal canto suo ha rinnovato totalmente la sua applicazione, rendendola molto più moderna, accattivante e personalizzabile, secondo gli sviluppatori di PlayMoove, a seconda della città in cui ci si trova.

Corrente Car Sharing sindaco

Inoltre, già da qualche tempo le auto di Corrente sono ricaricate esclusivamente utilizzando fonti di energia rinnovabili e sostenibili, e vengono periodicamente sanificate sia al rientro nelle sedi adibite alla ricarica sia dopo qualche giorno di utilizzo. Le nuove Zoe sono poi dotate di un nuovo sistema elettronico senza chiave per l’avviamento e l’apertura, rendendo ancora più semplice e veloce il noleggio.

Il tutto per continuare un lavoro di riduzione dell’uso dell’auto privata, e instaurare un miglioramento delle condizioni di vita in città e fuori. A Bologna e gran parte dell’Emilia-Romagna, il car sharing di Corrente lavora a braccetto con trasporti pubblici e mobilità dolce, per ottenere i migliori risultati a livello di sostenibilità.

Corrente, il car sharing appoggiato dai sindaci, e ottimista per il futuro

Un impegno condiviso anche dal Sindaco di Bologna, Virginio Merola, che vedete insieme ad una Zoe poco più su, da sempre grande fautore della sostenibilità nella sua città. Bologna è infatti la terza città italiana per numero di ciclisti, grazie alla creazione di piste ciclabili sostenibili e ben integrate nel territorio cittadino e negli incentivi all’acquisto di e-bike o biciclette classiche, andato a ruba in pochi mesi e che presto verrà ristabilito.

“Il nostro obiettivo” ha dichiarato il Sindaco Merola, è investire sul trasporto elettrico, sia pubblico che privato. Queste iniziative continueranno a promuovere la mobilità sostenibile, che dev’essere la mobilità del futuro. A Bologna e in tutta l’Emilia-Romagna puntiamo anche alla liberazione dall’obbligo di possedere un’auto, con tutti i problemi che questo pone. Il Car Sharing permette di risparmiare, non inquinare e vivere più comodamente le nostre vite. Ma non investiamo solo nel car sharing. Continuiamo a puntare sulla bicicletta, sulle e-bike, e stiamo investendo nell’idrogeno, nella metanizzazione dei mezzi pubblici e nel rinnovamento dei treni elettrici del Servizio Ferroviario Metropolitano. Questa collaborazione con Renault ci da una sicurezza in più per continuare gli investimenti, per un futuro sempre più sostenibile”.

Queste le parole del Sindaco Merola, che con la sua città e il suo car sharing Corrente vogliono provare a cambiare le cose. La partnership con un player così importante nella mobilità elettrica come Renault non può fare che bene ad un progetto moderno, innovativo e pubblico, che può fare da apripista per tantissime altre realtà nel resto d’Italia.

Offerta
Green Cell GC EV PowerCable Caricabatterie EV portatile |...
  • GC EV PowerCable è la soluzione perfetta per le persone che desiderano un sistema di ricarica affidabile, universale e...
  • Schermo LCD con accesso ai parametri più importanti, cavo di tipo 2 integrato, design minimalista e involucro...
  • La sicurezza è la chiave. Abbiamo dotato il caricabatterie di un'elettronica avanzata che monitora costantemente i...

Qui puoi scaricare l’app di Corrente!

CORRENTE il Car sharing elettrico
CORRENTE il Car sharing elettrico

Qui invece trovi la nostra prova di un altro servizio di Car Sharing, il torinese LeasysGo!, e la prova di Dacia Spring!

Lo sapevi? Abbiamo aperto il canale Telegram di techprincess con le migliori offerte della giornata. Iscriviti qui!

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button