fbpx
cortilia indagine spesa online lockdown

Se provi la spesa online non torni indietro
Rivelati i risultati della ricerca dell'e-commerce italiano Cortilia


Prodotti di qualità e filiera corta. Queste sono le chiavi di Cortilia, innovativo e-commerce tutto italiano, che come tanti altri servizi simili si è trovato a dover gestire una grande impennata delle richieste durante il lockdown. Superata la prima fase di difficoltà, con qualche modifica alla gestione, l’azienda si è interrogata sui comportamenti di acquisto del nostro Paese. Ha lanciato così un’indagine, volta a scoprire come siano cambiate le abitudini durante l’emergenza e (possibilmente) oltre.

Cortilia svela come sono cambiate le abitudini di acquisto

Si è partiti da un’analisi delle tendenze durante il lockdown. Stando ai dati, la maggior parte degli acquirenti erano donne, circa il 70%. In gran parte si trattava di persone che già conoscevano il servizio, aiutati dal passaparola. La decisione di testarlo nasce soprattutto dall’emergenza stessa. Per molti infatti la spesa online è stata necessaria per ridurre al minimo le uscite da casa. Circa il 14% comunque ha dichiarato di averlo fatto per voglia di sperimentare.

È interessante notare come nella maggior parte dei casi i clienti abbiano optato per prodotti freschi. Partendo dall’ortofrutta, passando dalla carne e infine a latticini/salumi, gli acquirenti hanno puntato su questi più che sugli articoli da dispensa. Una conferma questa, del posizionamento legato all’alimentazione genuina di Cortilia.

Volgendo lo sguardo al futuro, è interessante notare come il 98% dei clienti abbia apprezzato questo servizio e tornerà a usarlo. In particolare, ha colpito la qualità del prodotto e delle consegne. Sembra che i clienti siano comunque più interessati a prodotti buoni per un giusto prezzo, che a quelli per mantenersi in salute o a basso impatto ambientale.

Nonostante questo, la preoccupazione principale degli utenti per il futuro è e resta la salute (per il 68% di essi), seguita a ruota dalla crisi economica (56%). Proprio per questo motivo, a fronte di una maggiore attenzione al proprio benessere, si accompagnerà una sempre più alta importanza per il prezzo dei prodotti, citata dal 74%.

Marco Porcaro, CEO di Cortilia, ha commentato così:

Questa emergenza sanitaria ha generato un incremento imprevedibile della domanda di spesa online. Siamo felici che un numero importante di persone si siano avvicinate a Cortilia in questo periodo di emergenza. Per noi è stato motivo di orgoglio poter consentire a queste famiglie di uscire una volta in meno, portando loro la spesa a domicilio con la qualità di sempre.

Questo ha significato molto sia per noi, sia per i nostri produttori che si sono impegnati per dare continuità all’approvvigionamento garantendo il rispetto delle norme igienico-sanitarie necessarie. Fin dal principio di questa fase il nostro obiettivo è stato servire più persone possibile e per questo abbiamo fatto molti adattamenti al servizio e ai nostri processi, incrementando la nostra capacità produttiva. Il nostro impegno adesso è volto a instaurare un rapporto continuativo con i nuovi clienti, naturalmente senza trascurare i vecchi, assicurando loro la migliore esperienza di acquisto, in linea con i nostri valori“.

Per maggiori informazioni su Cortilia e il servizio che offre, vi rimandiamo al sito ufficiale.


Team di redazione

L'account della redazione di Tech Princess e Tech Business.