fbpx
Dash Cart Amazon

Dash Cart, il nuovo carrello intelligente di Amazon per evitare la cassa
Amazon lancia un nuovo carrello intelligente in grado di rilevare cosa state acquistando


Amazon continua a lanciare prodotti che aiutano a migliorare la qualità dei servizi nella vita degli utenti. Questo è proprio il caso di Dash Cart, una rivisitazione moderna ed intelligente del tradizionale carrello della spesa. Un oggetto che tutti noi, almeno una volta al mese, maneggiamo nella nostra vita quotidiana. E se vi state già chiedendo come funziona e cosa fa davvero – tipo se è in grado di fare acquisti al posto nostro o meno – eccovi qui tutte le risposte che cercate.

Dash Cart, il carrello intelligente di Amazon

Tutti conosciamo molto bene la forma di un tradizionale carrello della spesa, ma Dash Cart è molto di più. Dotato di un touchscreen e di altri componenti hardware, è in grado di rilevare automaticamente quali prodotti stai mettendo nel carrello, e anche quanti pezzi di ogni singolo prodotto hai deciso di acquistare. Al termine della spesa, quindi, non dovrete far altro che passare per una corsia speciale che vi permetterà di pagare tutto digitalmente, senza il bisogno di una cassiera che scansiona il codice a barre di ogni singolo prodotto.

Dash Cart Amazon

Un carrello della spesa intelligente, se così possiamo riassumere le funzioni di Dash Cart. Un’idea che Amazon ha avuto all’interno del più ampio progetto di trasferire le comodità del mondo digitale in quello reale. D’altronde, sono molto anni che il colosso dell’ecommerce ha intrapreso questa strada, trasformando materialmente il suo sogno in realtà soltanto in piccoli progetti di questo tipo. Almeno per ora. Per il momento, infatti, il carrello sarà disponibile nel negozio di Amazon nel quartiere di Woodland Hills di Los Angeles. Per ora, però, il negozio è aperto soltanto per gli ordini online, ma Amazon sembrerebbe ben intenzionato ad aprirlo al pubblico entro la fine dell’anno. Aggiungendo un’interessante novità: Dash Cart.

Si tratta chiaramente di una sorta di test del prodotto. Per il momento, infatti, il carrello è in grado di supportare fino a due buste della spesa, e non di più. Il negozio di Los Angeles avrà quindi sia casse normali sia corse preferenziali per chi utilizza il carrello intelligente. D’altronde, non ancora tutte le funzionalità sono state perfezionate. Certo, ci sarà un’opzione che permette di inserire nel carrello anche una mela e di utilizzare il touchscreen per pesarla e conoscerne il prezzo, ma la strada verso un funzionamento perfetto sembra ancora lontana.


Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.