fbpx
AttualitàCulturaNews

I dipendenti di Apple sollevano dubbi sui sistemi anti-pedofilia

Anche i dipendenti Apple temono che la tecnologia della compagnia possa finire nelle mani sbagliate

Negli ultimi giorni Apple è stata al centro di discussioni di ogni genere per via della decisione di scansionare le foto sui dispositivi degli utenti al fine di limitare la pedopornografia. Una scelta su cui persino i dipendenti Apple hanno sollevato dei dubbi. In particolare, questi sembrerebbero preoccupati che la scansione possa essere utilizzata per reperire anche contenuti di altro genere. Anzi, Reuters riferisce che un numero indefinito di dipendenti si sono rivolti ai canali interni di Slack per avere delucidazioni al riguardo. I collaboratori della compagnia di Cupertino, infatti, temono che i governi possano utilizzare la tecnologia per censurare anche contenuti che non hanno nulla a che fare con la pedopornografia. Un timore comune, sollevato anche da studiosi ed esperti del settore.

Dipendenti Apple contro la scansione delle foto degli utenti

I dipendenti Apple sembrerebbero non essere affatto favoreli al sistema di scansione delle foto sui dispositivi degli utenti. A riferirlo è Reuters, che rivela che “molti hanno espresso preoccupazione per il fatto che la funzione possa essere sfruttata da governi repressivi che cercano altro materiale per la censura o gli arresti“. Una preoccupazione condivisa anche dai ricercatori del settore. Ma i collaboratori della compagnia di Cupertino sembrano davvero preoccupati che Apple possa così danneggiare la sua reputazione di leader nella protezione della privacy. E a buona ragione.

Dopo l’annuncio del nuovo sistema anti-pedofilia, che dovrebbe essere introdotto sui dispositivi Apple il prossimo autunno, la società è stata sommersa dalle critiche. E la preoccupazione comune è sempre la stessa: che la tecnologia possa finire nelle mani di governi e regimi oppressivi. Nonostante la società abbia confermato più di una volta che il sistema di scansione delle foto sarà utilizzato esclusivamente per combattere la pedopornografia. Ma forse non lo ha fatto nel modo giusto, se anche i suoi dipendenti hanno cominciato a dubitarne. Vediamo allora come risponderà la società, ammess che lo farà. E cerchiamo di capire se la questione avrà risvolti positivi in futuro.

Offerta
Novità Apple iPhone 12 Pro (128GB) - blu Pacifico
  • Display Super Retina XDR da 6,1"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità
Novità Apple iPhone 12 Pro Max (512GB) - Grafite
  • Display Super Retina XDR da 6,7"
  • Ceramic Shield, più duro di qualsiasi vetro per smartphone
  • 5G per download velocissimi e streaming ad alta qualità

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button