FeaturedVideogiochi

6 indimenticabili videogiochi firmati dal padre di Topolino

Il 5 dicembre 1901 nasceva Walt Elias Disney, e quale modo migliore di celebrare l'evento se non con sei indimenticabili videogiochi firmati dalla compagnia?

Il 5 dicembre 1901 Chicago si preparava ad accogliere Walt Elias Disney, padre di personaggi come Topolino e Paperino, ma anche pioniere del cinema d’animazione. Per celebrare la sua nascita abbiamo così voluto ricordare (e consigliare) i cinque videogiochi – incentrati sull’amico Mickey Mouse e non – più belli firmati dalla compagnia!

Liberare la creatività con Disney Magico Artista

disney

Primo tra i titoli firmati Disney sicuramente meritevole di una menzione è Magico Artista. Quest’ultima è una serie di titoli ideata per permettere ad ogni giocatore di sfogare la propria creatività, grazie alla possibilità di creare delle vere e proprie scenette animate con i personaggi della compagnia come protagonisti indiscussi.

La parte principale del titolo si rivela molto simile al programma Paint, ma ancor più ricca di elementi per disegnare e una schermata più intuitiva e facilitata, perfetta anche per i più piccoli. A fare da fulcro del gioco è, però, il cassetto degli stampi.

Quest’ultimo rappresenta infatti un vero e proprio mondo di stampi con cui sbizzarrirsi nella creazione di scenette, per le quali sarà possibile scegliere tra un’enorme varietà di ambientazioni, pose, personaggi, oggetti, e strumenti come il modellatore di forme e la funzione testo.

Tra i vostri sogni vi era quello di imparare a disegnare i vostri personaggi preferiti? Magico Artista si rivelava velocemente in grado di supportarvi anche in questo, tramite l’Area delle Lezioni. Una volta cliccato su una delle tante figure principali firmate dalla compagnia, infatti, questa sezione permetteva, seguendo la voce di un artista, di scoprire passo dopo passo tutti i procedimenti dietro alla nascita di un’illustrazione!

1 2 3 4 5 6Pagina successiva
Tags

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker