fbpx
NewsTech

Xiaomi spodesta Apple: è prima nel mercato dei dispositivi indossabili

Apple, però, rimane in testa nel settore degli orologi

Dopo aver superato le vendite di smartphone di Apple, Xiaomi è ora diventato anche il venditore numero uno di dispositivi indossabili in tutto il mondo, togliendo il trono all’azienda di Cupertino. Secondo i dati degli analisti di mercato Canalys, Xiaomi ha spinto Apple al secondo posto durante il secondo trimestre di quest’anno, sia in termini di unità spedite che di quota di mercato.

Xiaomi supera Apple, è il primo brand per vendite di dispositivi indossabili

Il divario è piuttosto sottile. Xiaomi ha spedito circa otto milioni di dispositivi indossabili rispetto ai 7,9 milioni di Apple e le loro quote di mercato sono del 19,6% e del 19,3%. Ma immaginiamo che, nonostante ciò, i festeggiamenti nell’azienda con sede a Pechino siano iniziati, poiché battere Apple è un grande traguardo. La concorrenza più vicina, inoltre, è nettamente dietro rispetto Xiaomi e Apple. Huawei è al terzo posto con una quota di mercato del 9,2%, Fitbit al quarto con il 7,3% e Samsung al quinto con il 6,1%.

Apple, tuttavia, probabilmente non è troppo infastidita. Perché anche se questa cifra potrebbe far sembrare che Xiaomi stia “vincendo”, in realtà questa battaglia non è combattuta ad armi pari. Le vendite e la quota di mercato di Apple sono guidate esclusivamente dall’Apple Watch, mentre Xiaomi ha una gamma di diversi fitness tracker, smart band e smartwatch, la maggior parte dei quali non è affatto in concorrenza con l’Apple Watch. Xiaomi possiede anche Redmi e Huami, che producono i sottomarchi Amazfit e Zepp, quindi entrambi gonfiano ulteriormente i suoi numeri totali.

E alla fine, mentre Xiaomi sta vendendo il maggior numero di dispositivi indossabili in generale, è solo il quinto nelle vendite globali di orologi, con Apple di gran lunga il leader indiscusso. In effetti, Apple sta dominando assolutamente il mercato globale degli orologi in questo momento, con una quota del 31,1%. Il secondo posto – piuttosto distaccato – è occupato da Huawei con il 18,9%, Garmin con il 9,8%, Samsung con il 5,2% e Xiaomi con un modesto 2,1%.

Mercato orologi Apple - dispositivi indossabili xiaomi
Photo Credits: Canalys.

Il successo di Xiaomi

Con questo ovviamente non vogliamo dire che Xiaomi non si meriti il primo posto nel settore dei wearable. Ma certamente i dati necessitano di essere analizzati e interpretati. In ogni caso, come ha fatto Xiaomi a diventare prima?

Il mercato dei dispositivi indossabili nel suo complesso ha registrato una crescita del 5,6% su base annua, con una stima di 40,9 milioni di wearable spediti complessivamente. Inoltre i dispositivi indossabili di Xiaomi sono tra i migliori fitness tracker economici in circolazione, come ad esempio la Mi Band 6. La smart band vanta alcune caratteristiche ottime che ci si aspetta di trovare in un dispositivo molto più costoso, come il monitoraggio dello stress.

L’imminente arrivo dell’Apple Watch 7 probabilmente scuoterà ancora una volta il mercato, per non parlare di un possibile successore dell’Apple Watch SE più economico. Apple potrebbe presto reclamare la prima posizione: non resta che attendere i prossimi dati di mercato.

Xiaomi Mi Band 6, Smart Band 6 Versione Globale Orologio...
  • N. 1 indossabile al mondo, XIAOMI Mi Band 6 è finalmente arrivato: con un touchscreen dinamico AMOLED più grande del...
  • CARICA MAGNETICA E BATTERIA A LUNGA DURATA: si ricarica completamente in sole 2 ore con una comoda ricarica magnetica...
  • NUOVO sensore SpO2, MONITORAGGIO DELLA SALUTE E DELL'ATTIVITÀ 24 ORE: I sensori SpO2 incorporati e i biosensori PPG...
Apple Watch SE (GPS, 40 mm) Cassa in alluminio grigio...
  • Con il modello GPS rispondi a chiamate e messaggi dall’orologio
  • Ampio display Retina OLED
  • Con Apple Watch misuri ogni giorno quanto ti muovi, e i progressi compiuti li controlli nell’app Fitness su iPhone
Source
Techradar

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button