fbpx
FeaturedRecensioniTech

5 cose che mi sono piaciute di Dyson Corrale

Ho passato gli ultimi giorni in compagnia di Dyson Corrale, la piastra per capelli della nota  azienda inglese. È il terzo prodotto di Dyson a rientrare nella categoria “cura dei capelli” e, come da tradizione, è  un concentrato di tecnologie pensato per regalare un’esperienza d’uso davvero unica. Ma come si  traduce tutto questo nella vita quotidiana? Cosa rende speciale Corrale? Ecco 5 cose che mi sono  davvero piaciute di questa piastra hi-tech.

1 – Il design

I prodotti di Dyson si contraddistinguono da anni per due importanti aspetti: tecnologia e design.  Partiamo proprio da quest’ultimo perché, come ben sapete, anche l’occhio vuole la sua parte. Corrale si presenta così con un design che mixa sapientemente modernità e tradizione. Il suo aspetto è pulito, futuristico e famigliare, arricchito da un tocco di colore fucsia che le permette  di distinguersi subito dalla concorrenza.

Ad essere interessante è anche la scelta della forma con rotondità progettate per favorire anche  acconciature più complesse oltre al classico effetto liscio seta. A discostarsi dalla classicità troviamo anche il peso: poco più di 500 grammi che trasformano Dyson  Corrale nella piastra più pesante che io abbia mai utilizzato. Non è però un difetto. Al contrario,  proprio il suo peso vi aiuta ad avere un maggior controllo in fase d’utilizzo.

2 – Non ha bisogno del filo

Dyson Corrale opinioni styling

I 500 grammi della piastra britannica sono giustificati da un’altra fondamentale caratteristica: Corrale è dotata di una batteria interna agli ioni di litio a quattro celle che le consente di  funzionare senza l’alimentatore. In totale avete circa 30 minuti di autonomia, più che sufficienti  ad acconciare qualsiasi tipo di capelli. Per darvi una stima realistica: con la mia lunghezza posso  usare Dyson Corrale ben 3 volte prima di doverla ricaricare.
Ma ricaricare come? All’interno della confezione troviamo un caricabatterie con filo magnetico che  si collega al connettore che trovate sul fondo di Corrale. È studiato per sganciare facilmente  quando necessario e resistere agli strattoni involontari e ovviamente vi consente di utilizzare il prodotto anche quando la batteria vi ha ormai abbandonati.

La scatola include anche uno stand che non solo vi consente di appoggiare la piastra quando non la  state usando ma che supporta anche la ricarica di Corrale. Questo significa che potete collegare l’alimentatore a muro allo stand, usare la piastra senza filo e continuare comunque a ricaricare la  batteria durante i periodi di inattività. Sembrerà banale ma in realtà è una vera comodità. Invece di appoggiarla dove capita potete contare  su un supporto molto stabile, così non dovete preoccuparvi di bruciare il legno, rovinare il marmo  o crepare qualche piastrella.

3 – È semplice da utilizzare

Passiamo ora al terzo elemento: la semplicità d’uso. Dyson Corrale non è complessa, non vi obbliga  a leggere decine di pagine di istruzioni e non richiede nessuna conoscenza pregressa. Per iniziare ad usarla dovete solo aprirla usando il piccolo switch che trovate sul corpo centrale, accenderla con il tasto dedicato e usare i tasti + e – per selezionare la temperatura. Tre le gradazioni previste: 165, 185 e 210. La prima è pensata per capelli fini e trattati, la seconda per quelli normali e l’ultima per capelli crespi e ricci. Il mio consiglio è di partire dalla temperatura più bassa per capire quale si adatti meglio alla vostra capigliatura.

Potete controllare lo stato di Dyson Corrale grazie al piccolo display LED integrato. Non solo vi mostra la temperatura selezionata ma vi dice anche a che punto è durante la fase di riscaldamento e vi segnala il livello di carica della batteria.

La piastra inglese inoltre prevede una serie di segnali acustici che vi aiutano a capire quando ha raggiunto la temperatura desiderata o che richiamano la vostra attenzione in caso di utilizzo, così da ricordarvi di usarla oppure spegnerla. Naturalmente non significa che continuerà a suonare per ore. Dopo 10 minuti di inattività andrà automaticamente in stand-by per preservare la sua autonomia.

4 – Cura del capello

Dyson Corrale opinioni recensione

Per ora abbiamo parlato di design, batteria, display e funzionamento ma la tecnologia? Cosa c’è di davvero hi-tech in questa Dyson Corrale?
La società britannica ha lavorato molto per garantire una gestione del calore ottimale. Questo si traduce in tempi di riscaldamento rapidissimi (solo 30 secondi) e in un sistema di controllo continuo che verifica la temperatura 100 volte al secondo per mantenere costante la gradazione selezionata.

Dyson poi ha sviluppato una lamina in lega di rame e manganese lavorata meccanicamente con una precisione di 65 micron e bordata con tormalina. Nella quotidianità questo ha due effetti importanti: da un lato Corrale si adatta ai capelli per garantire una tensione uniforme ed evitare che scivolino verso l’esterno, dall’altro invece riduciamo lo spiacevole effetto elettrostatico.
Tutte queste ottimizzazioni e tecnologie permettono alla piastra di usare meno calore e ridurre della metà i danni al capello.

5 – È pensata per chi viaggia

Non è certo il periodo migliore ma in futuro torneremo sicuramente a viaggiare. Io, in particolare, mi muovo spesso, soprattutto in aereo e quindi ho apprezzato molto la possibilità di scollegare la batteria semplicemente rimuovendo un piccolo pin presente sul retro del corpo centrale. Questo vi consente di portare nel bagaglio a mano Dyson Corrale senza nessun tipo di problema, così potete usarla durante viaggi di lavoro o soggiorni all’estero. Inclusa in confezione poi avete anche la travel bag resistente al calore in cui avvolgerla e trasportarla.

Dyson Corrale opinioni: la parola d’ordine è versatilità

Corrale è l’evidente frutto dell’esperienza maturata da Dyson in questi anni. È un prodotto rifinito in ogni dettaglio, dove nulla viene lasciato al caso e tutto viene studiato per consentire all’utente finale di avere tra le mani un prodotto davvero molto completo e semplice da utilizzare. A colpire però è la sua versatilità: possiamo usare la piastra per capelli per fare styling diversi, possiamo sfruttarla anche lontano da una presa di corrente, possiamo addirittura portarla in viaggio o tenerla in borsa per un rapido ritocco on-the-go.

Non vi ho ancora convinti? Vi lascio qui la nostra video-recensione.

Dyson Corrale: un’edizione speciale per Natale

Dyson Corrale è in vendita a 499 euro. Per Natale è disponibile un bundle speciale che include:

  • la piastra
  • l’alimentatore a muro con filo di ricarica magnetico
  • lo stand che vi permette anche di ricaricarla
  • la travel bag resistente al calore per trasportarla
  • il pettine districante
  • la spazzola piatta

Come vi abbiamo anticipato nella nostra Guida ai Regali di Natale per Lei, potrebbe essere davvero  un’ottima soluzione per mogli e fidanzate. Vi garantiscono che ve ne saranno grate.

Fjona Cakalli

Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button