fbpx
MotoriNews

Dall’aspirapolvere all’EV: Dyson abbandona le auto elettriche

In ogni ambito tecnologico occorre sempre più spesso concentrarsi su un singolo ambito. Se da una parte Dyson si è affermata per i famosi aspirapolvere senza sacchetto, nulla ha vietato alla compagnia inglese di affrontare una sfida decisamente oltre le righe: costruire un’auto elettrica. Purtroppo le difficoltà non sono mancate e lo stesso James Dyson è stato costretto a cancellare il progetto.

Dyson auto elettrica

Un ambizioso progetto

L’investimento per questo veicolo elettrico era di ben 3,1 miliardi di dollari, uno sforzo mostruoso ma necessario per entrare in un mercato totalmente diverso da quello “di bandiera”. Questo scalino economico è stato probabilmente sottovalutato e la compagnia è stata costretta a cancellare definitamente il progetto.

Dyson Automotive ha sviluppato un’auto fantastica; siamo stati ingegnosi nell’approccio sempre mantenendo fede alla nostra filosofia“, ha affermato Dyson in una mail allo staff. “Tuttavia, la concentrazione nel processo di sviluppo non è bastata e semplicemente non siamo più stati in grado di vedere un futuro in cui questo progetto sia economicamente commerciabile”.

Secondo la compagnia non si tratta di un fallimento: le conoscenze e gli obbiettivi raggiunti sono soddisfacenti, nonostante la cancellazione sia stata difficile da digerire. Guardando il lato positivo, la complessità del progetto ha donato diverse skills in merito al mercato della auto elettriche. I brevetti, già registrati, sono infatti completi: Dyson era in procinto di commerciare un vero e proprio wagon-crossover totalmente elettrico. Pensate che era già stata acquistata la location di produzione a Singapore.

Fonte
autoblog.com
Tags

Federico Marino

Amante dei motori, specie quelli grossi e rumorosi, appassionato di tecnologia e di tutto ciò che è scientifico e innovativo. Studente in ingegneria energetica, tento di sopravvivere al caos della Grande Milano con una piccola reflex, rock 'n 'roll sempre in cuffia e tanti buoni propositi!
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker