fbpx
Enel X

Enel X porta a 50.000 le colonnine di ricarica in Europa
Enel X ha aumentato a 50.000 il numero di punti di ricarica per veicoli elettrici a disposizione dei clienti JuicePass in tutta Europa.


Enel X ha aumentato i suoi punti di ricarica per veicoli elettrici dando il via alla connettività eRoaming con l’operatore del Nord Europa Last Mile Solutions, nonché gli operatori has · to · be e E.ON.

L’accordo consente agli utenti dell’app Enel X JuicePass di ricaricare i propri veicoli elettrici, senza firmare nuovi contratti, nei punti di ricarica gestiti da Last Mile Solutions, has · to · be ed E.ON, su una rete di circa 20.000 punti di ricarica aggiuntivi in ​​Austria, Belgio, Svizzera, Germania e Paesi Bassi. Prima di questo accordo Enel X aveva  30.000 punti di ricarica per veicoli elettrici in tutta Europa che quindi ora salgono a 50.000 totali.

JuicePass
JuicePass
Developer: Enel X s.r.l.
Price: Free
‎JuicePass
‎JuicePass
Developer: Enel X srl
Price: Free

I conducenti di veicoli elettrici che utilizzano la piattaforma di Enel X possono ora viaggiare dai paesi nordici attraverso Germania, Austria e Svizzera durante il loro viaggio in Italia senza preoccuparsi di dove ricaricare. Lo stesso vale ovviamente per gli italiani che si recano nelle suddette nazioni.

Enel X, l’obiettivo è espandersi  anche nel mondo

Si prevede che Enel X aumenterà la propria rete di punti di ricarica pubblici e privati ​​resi disponibili in tutto il mondo a circa 736.000 entro il 2022 dai circa 130.000 disponibili oggi, con l’obiettivo di supportare l’adozione dei veicoli elettrici e la decarbonizzazione del settore dei trasporti.

Enel XFrancesco Venturini, Amministratore Delegato di Enel X, ha dichiarato: “Attraverso i nostri partner di interoperabilità, oltre che attraverso la nostra rete, colleghiamo l’intera area mediterranea dal tacco dello stivale italiano alla parte settentrionale dell’Europa, consentendo ai nostri clienti di ricominciare a muoversi sulle strade europee e godersi le vacanze estive senza ostacoli . Lo facciamo garantendo una rete sempre più capillare e sviluppando nuovi prodotti in grado di soddisfare le esigenze di mobilità cross-country e di ricarica veloce e ultrarapida. Inoltre, abbiamo recentemente raggiunto un traguardo importante nel nostro piano di implementazione della rete di ricarica pubblica in Italia, che ora ha superato la soglia dei 10.000 punti di ricarica installati e gestiti da Enel X “.

La joint venture Huhject e-mobility è stata fondata nel 2012. Con sede a Berlino, i suoi azionisti sono, oltre all’azienda elettrica italiano, BMW, Bosch, EnBW, Mercedes Benza, Siemens, Innogy e Volkswagen.


Carlo Moiraghi