fbpx
Videogiochi

GameStop Italia ha ricevuto una multa da 750.000 euro: nel mirino i bundle PS5

GameStop Italia negli ultimi anni non gode di una grande reputazione tra il pubblico, complici i prezzi secondo molti gonfiati dei loro prodotti e alcune politiche non esattamente consumer friendly; basti pensare a quanto poco viene valutato un gioco usato quando riportato in negozio. Ora GameStop Italia ha appena ricevuto una grossa multa di 750.000 euro per pratiche commerciali scorrette: il motivo è esattamente quello che immaginate.

Maxi multa a GameStop Italia

Naturalmente ad essere finiti nel mirino delle autorità competenti sono proprio i bundle PlayStation 5 “offerti” dal rivenditore, ma andiamo con ordine. Come sicuramente saprete l’attuale crisi dei semiconduttori sta avendo effetti molto negativi sulla filiera produttiva delle console di nuova generazione, soprattutto per quanto concerne PlayStation 5. I bagarini hanno fatto man bassa delle console e il risultato finale lo abbiamo tristemente visto con i nostri occhi.

Ecco, stando a quanto condiviso dalle autorità dell’antitrust italiano, le motivazioni dietro la multa a GameStop riguardano proprio il bagarinaggio, che secondo l’ente la compagnia stava attuando proprio tramite l’obbligo di acquistare la console di casa Sony tramite costosissimi bundle contenenti svariati accessori.

GameStop multa

L’accusa, nello specifico, è quella di “aver diffuso informazioni inesatte e ingannevoli sull’effettiva disponibilità dei prodotti venduti online e sui relativi prezzi, oltreché sui tempi di consegna, e ha anche imposto l’acquisto di prodotti accessori in abbinamento forzoso (bundle) e l’annullamento unilaterale e discrezionale degli ordini effettuati dai consumatori”.

Come se non bastasse pare che GameStop abbia accettato più ordini di quanti ne potesse gestire, cosa che ha portato in ritardi colossali lungo la catena di approvvigionamento. Insomma, sembra proprio che le lamentele di tutti coloro che cercavano di portarsi a casa la nuova generazione di Sony siano state ascoltate, anche se ci sono alcuni dettagli della questione da tenere in considerazione.

Gli altri rivenditori

Se da una parte l’azione dell’antitrust contro GameStop è da apprezzare, dato che risponde a tutto tondo ad un disagio espresso a più riprese dai consumatori, c’è anche da chiedersi come mai sia stata presa una posizione così ferma unicamente in sfavore di questa catena, dato che i rivenditori che propongono le console di nuova generazione solo tramite bundle sono parecchi.

La ragione, probabilmente, è tanto semplice quanto disarmante: GameStop era l’unica di queste realtà a prevedere unicamente l’opzione bundle (che tra l’altro prevedeva persino il ritiro della propria PlayStation 4), mentre le altre realtà hanno attivato anche l’acquisto per la console unica, almeno in teoria.

GameStop multa
gamestop

Sì perché nonostante questa opzione ci sia, qualora la si scelga si viene messi in una lista d’attesa pressoché infinita, favorendo quindi in modo piuttosto forzoso l’acquisto del bundle anche in questo caso.

Certo, c’è anche un altro modo di inquadrare l’intera vicenda: la multa di GameStop potrebbe essere vista come un colpo di avvertimento da parte dell’antitrust verso il caso più evidente di bagarinaggio legalizzato, pensato quindi anche per dare un messaggio anche a tutte le altre catene di tecnologia italiane. La speranza quindi, è che qualcosa possa cambiare in meglio, anche se è presto per trarre delle conclusioni.

Black Shark Cuffie Gaming per PC, PS4, PS5, Xbox, Switch,...
  • 【Suono di gioco immersivo】: Driver da 50mm che forniscono un'accurata esperienza di audio posizionale e ti...
  • 【Connettività multipiattaforma da 3,5mm】: Goditi un'esperienza di gaming stupefacente su PC, PS4, PS5, Switch, Xbox...
  • 【Microfono pieghevole ultra chiaro】: Un pattern di cattura omnidirezionale assicura l'acquisizione della voce e una...

Francesco Castiglioni

Incallito videogiocatore, appassionato soprattutto di Souls e Monster Hunter, nonché divoratore di anime e manga. Scrivere di videogiochi è la mia vocazione e la porto avanti sia qui su Tech Princess che sul mio canale YouTube.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button