fbpx
Secondo Kaspersky il gender gap si riduce nel settore tech italiano

Il gender gap nel settore tech italiano si sta riducendo
La conferma arriva da un'indagine di Kaspersky


Il nuovo report Women in Tech di Kaspersky mette in evidenza alcuni segnali positivi circa la progressione dell’uguaglianza di genere e la riduzione del gender gap. Negli ultimi due anni, infatti, quasi la metà delle donne italiane che lavora nel settore tech ha notato una riduzione del gender gap all’interno della propria azienda.

Si riduce il gender gap nel settore tech

Secondo l’indagine di Kaspersky, il 49% delle donne italiane impegnate nel settore tech ha notato una riduzione del gender gap nella propria azienda nel corso degli ultimi due anni Da notare, inoltre, che il 71% ha notato che, in fase di proposizione della propria candidatura per il primo ruolo nel settore tech, le variabili che hanno inciso in modo maggiore sono state le competenze e l’esperienza.

Da notare, inoltre, che il 45% delle intervistate ha messo in evidenza l’effetto benefico dello smart working sull’uguaglianza di genere e sulla riduzione del gender gap all’interno del proprio team di lavoro. Bisogna sottolineare, però, che per il 40% delle donne la carriera degli uomini nel settore tecnologico progredisce in modo più veloce.

L’indagine di Kaspersky mette in evidenza anche che l’evoluzione del gender gap prosegue in modo diverso in base al Paese. In Europa, infatti, l’equilibrio di genere sembra essere peggiorato negli ultimi due anni mentre in Nord America si registrano miglioramenti.

Il commento di Kaspersky

Noushin Shabab, Senior Security Researcher, Global Research & Analysis Team presso Kaspersky, sottolinea l’importanza dell’istruzione per il contrasto delle diseguaglianze:  “La questione degli stereotipi di genere deve essere affrontata molto prima che le donne entrino nel mondo del lavoro. Deve iniziare dalle scuole, per coinvolgere le ragazze e incoraggiarne l’interesse per l’IT e il settore tecnologico”

Offerta

Davide Raia