fbpx
AutoMotoriNews

Genesis G70 Shooting Brake, la prima dedicata all’Europa: linee originali e tanto spazio per sfidare le tedesche

Genesis G70 Shooting Brake, la prima auto per l'Europa è una wagon

Pochi giorni fa è sbarcato in Europa il marchio Genesis, che per chi segue il mercato americano non sarà una novità. Si tratta infatti del brand di lusso del Gruppo Hyundai-Kia, che dopo aver ottenuto ottimi risultati Oltreoceano arriva ufficialmente in Europa. E il primo prodotto realizzato specificatamente per il mercato del Vecchio Continente è Genesis G70 Shooting Brake. Si tratta di una station wagon sportiva, filante e lussuosa, che va a sfidare nel loro territorio le più temibili tedesche di Audi, Mercedes e BMW. Scopriamo tutto quello che nasconde questa sinuosa wagon.

Che cos’è Genesis? Il brand premium di Hyundai che arriva ora in Europa

Per capire che cos’è Genesis G70 Shooting Brake e a quale segmento appartiene dobbiamo analizzare il fenomeno Genesis da vicino. Per molti automobilisti europei, questo brand potrebbe non dire assolutamente nulla. Che cos’è? Da dove viene? In poche parole, Genesis è la branca di lusso di Hyundai, con rapporto molto simile a quello tra Toyota e Lexus, tra Nissan e Infiniti e così via. La cosa che rende però Genesis una Casa diversa è che non è nata da zero come Genesis, ma da una famiglia di modelli Hyundai. Per capire tutto, dobbiamo partire dal 2008, anno di debutto della prima Hyundai Genesis.

Questa berlina delle dimensioni simili a quelle di una BMW Serie 5 era la seconda Hyundai più lussuosa sul mercato, seconda solo alla eccellente Equus nata nel 2009, rivale della Mercedes Classe S e della BMW Serie 7. Entrambe sfoggiano tanto confort, la trazione posteriore e motori molto potenti, V6 o sulla Equus addirittura V8, ed entrambe erano offerte a prezzi davvero interessanti. A parità di allestimento, Genesis e Equus costano tra i 10 e i 20 mila dollari meno delle rivali europee.

Hyundai Genesis Coupè

E la cifra in dollari non è casuale: Hyundai Genesis è infatti stata venduta solo in Asia, in Medio Oriente e sui mercati del Nord America. In Europa, per ora l’unica Genesis che abbiamo potuto avere è la Genesis Coupé, incompresa ma eccellente coupé venduta anche in Italia tra il 2011 e il 2014, con poca fortuna dal punto di vista commerciale ma lasciando un gran ricordo di sé tra gli appassionati. Ed infatti tutte le Genesis in poco tempo conquistarono tantissimi clienti. Merito del già citato rapporto qualità-prezzo, della qualità costruttiva impeccabile, del buon livello costruttivo e non meno importante per una grande guidabilità, merito anche della piattaforma a trazione posteriore.

Genesis G70

Tanto fu il successo della prima Genesis che nel novembre 2015 Hyundai lo rese un brand separato, distaccato da Hyundai e con la sua personalità distinta. Nacquero così nel 2016 i primi modelli Genesis: la G80, berlina di segmento E erede della prima Hyundai Genesis, la G90, ammiraglia di segmento F erede della Equus, e nel 2017 la G70, la Genesis più piccola, parente della Kia Stinger e rivale di BMW Serie 3, Audi A4 e Mercedes Classe C. Nel 2020 poi sono nati anche i primi due SUV Genesis, il medio GV70 e il grande GV80.

Genesis G70 Shooting Brake, dichiaratamente europea ma con stile 100% Genesis

Sulla carta, un brand così di lusso con un nome inedito e che si va a insidiare in una fascia di mercato dominata dalle solite tedesche poteva sembrare un vero azzardo. In realtà, Genesis fin dal lancio ha convinto, e tanto. Nei soli Stati Uniti, Genesis ha venduto nei suoi primi tre anni di vita tra il 2016 e il 2018 oltre 200.000 vetture, con numeri in continua crescita. Allora perchè non tentare l’assalto in un mercato nuovo e agguerrito come quello europeo? E infatti qalche giorno fa è arrivata la notizia del debutto di Genesis sul mercato europeo, per tentare di battere le rivali sul loro territorio. I piani parlano dell’arrivo di G70, G80 e dei SUV GV70 e GV80. Sono però modelli molto americani, grandi SUV e berline a tre volumi di lusso. Serviva un modello specifico per il mercato europeo, ed eccolo qui: Genesis G70 Shooting Brake.

Genesis G70 Shooting Brake laterale

La base meccanica, tecnica ed estetica è quella della berlina compatta G70, dalla quale riprende tutti gli stilemi tipici dei modelli Genesis. E ovviamente vi chiederete quali siano, visto che è di fatto il primo modello Genesis europeo. Bene, le Genesis sono contraddistinte da uno stile molto aggressivo, personale e originale, soprattutto sul frontale. Genesis G70 è infatti dominata da un enorme calandra a scudo chiamata Crest Grille, che riprende quasi completamente nella forma lo scudo alato del logo della compagnia. Oltre alla enorme mascherina, che di certo caratterizza maggiormente il frontale, troviamo una coppia di fari sdoppiati su due livelli, un cofano molto lungo e solcato da importanti nervature e in generale un’estetica sportiva, originale e diversa dalle solite tedesche.

Genesis G70 Shooting brake hatch

Lateralmente, fino al montante centrale G70 Shooting Brake è identica alla G70 berlina: la lunghezza è infatti la stessa di 4,69 metri, un paio di centimetri più corta di una BMW Serie 3, larga 1,85 m e con un passo di 284 cm, quanto le rivali tedesche, inglesi e italiane. Il cofano lungo e le ruote anteriori avanzate fanno subito capire che si tratta di un’auto a trazione posteriore, e proprio dietro troviamo la maggiore differenza con i prodotti americani.

La coda da wagon sportiva, filante e dinamica

Genesis G70 è infatti una Shooting Brake: se non sapete cosa significhi questo termine, qualche settimana fa abbiamo realizzato un approfondimento su cosa significhi Shooting Brake e le caratteristiche di questo tipo di auto. In breve, le automobili shooting brake moderne sono delle station wagon con una linea molto più sportiva, dinamica e sportiva delle classiche familiari, senza però rinunciare a spazio e praticità. Ed infatti, anche Genesis G70 è una Shooting Brake in piena regola.

Genesis G70 Shooting Brake posteriore

La coda sfoggia un lunotto inclinato, linee filanti e dinamiche e un posteriore alto ma allo stesso tempo elegante e sportivo. In coda poi troviamo un lunotto scuro molto avvolgente e dei fari a LED sdoppiati che richiamano quelli anteriori. La scritta Genesis è poi scritta a caratteri cubitali sul posteriore, a enfatizzare il suo nuovo brand. In basso troviamo poi dei tubi di scarico veri, e un paraurti piuttosto classico ma sportivo. In generale, la coda di Genesis G70 Shooting Brake è elegante e sportiva, ma guardandola mi ricorda tantissimo un’auto molto diversa per concezione, genere e segmento, ovvero la Subaru Impreza WRX Compact Wagon, la piccola familiare giapponese realizzata sulla base della berlina Impreza WRX con trazione integrale e motore da 218 CV. Voi cosa ne pensate?

All’interno linee della G70 berlina ma con il 40% in più di spazio

Saltando dalle strane analogie che riesco a trovare in ogni auto all’interno di Genesis G70 Shooting Brake, l’ambiente è quello a cui i clienti Genesis americani sono abituati. L’abitacolo quindi ha una semplicità e linee classiche che sulle prime sorprendono, considerando gli estrosi esterni. La plancia, in questo caso dotata di una appariscente parte rossa, è molto classica e dotata di diversi tasti fisici per clima, sistema infotainment e altre funzioni.

Anche il volante è molto classico, e persino la leva del cambio non è sostituita da piccoli joystick, pulsantiere o leve estrose. Genesis G70 Shooting Brake punta su un’interno rassicurante, elegante e confortevole, con la giusta componente tecnologica. Non manca infatti un sistema di infotelematica con sistema operativo Hyundai, lo stesso che abbiamo visto su Kona qualche giorno fa. Il sistema è facile, intuitivo e molto veloce, ma forse da una rivale di BMW, Alfa Romeo e Jaguar ci si poteva aspettare un sistema dedicato. Bello il quadro strumenti digitale molto ampio, e l’intero interno è rivolto verso il guidatore, per farlo sentire al centro dell’azione.

Genesis G70 Shooting Brake interni

Genesis G70 Shooting Brake riprende nell’abitacolo l’intera plancia di G70 berlina, così come i suoi ottimi materiali e qualità costruttiva. Dove la versione europeizzata batte la berlina di partenza è nella disponibilità di spazio. Seppur non si sia ancora parlato di numeri, Genesis ha dichiarato che questa Shooting Brake offre il 40% in più di spazio per i bagagli. E questa è un’ottima notizia, visto che i 300 litri di G70 sono davvero pochi. Se quello che Genesis riporta è vero, la G70 Shooting Brake dovrebbe avere oltre 420 litri di spazio interno, sufficienti per delle giovani famiglie.

La meccanica di Genesis G70 Shooting Brake: 2.0 benzina da 252 CV, e presto (forse) anche V6 e turbodiesel

Chiudiamo parlando della parte meccanica di Genesis G70 Shooting Brake, che potrebbe sorprendere parecchie persone. Se infatti vi aspettate da un prodotto Hyundai una meccanica solida e collaudata, con Genesis le parole d’ordine sono soluzioni raffinate e telaio a trazione posteriore. Il pianale su cui G70 si basa è infatti quello che abbiamo già conosciuto in Europa su Kia Stinger. Una piattaforma molto interessante, capace di garantire un buon confort e una ottima guidabilità.

Genesis G70 Shooting Brake motore

Le sospensioni poi sono molto raffinate, non tanto davanti dove c’è un classico sistema McPherson quanto al posteriore, dove trova posto un raffinato Multlink a 5 leve. La trazione è a prevalenza posteriore, anche se per ora la Shooting Brake per l’Europa è stata annunciata solo con trazione integrale. Oltre alle quattro ruote motrici, Genesis G70 Shooting Brake arriverà in Europa inizialmente con un solo motore. Si tratta del 2.0 Theta 4 cilindri turbo benzina conosciuto anche sulle europee i30N e Kona N, che qui sfoggia 252 CV e 353 Nm di coppia. Il 2.0 è poi accoppiato ad un cambio automatico a 8 marce con convertitore di coppia, realizzato in casa da Hyundai. Le prestazioni non sono ancora state annunciate, ma la versione statunitense impiega meno di 6 secondi per passare da 0 a 100 km/h, da vera wagon sportiva.

Nonostante questo motore sia l’unico annunciato per il momento, non dovrebbe rimanere solo per molto. Nel resto del mondo, infatti, G70 è offerta con il 3.3 V6 turbo da 370 CV visto su Stinger, ma in Asia e Russia anche con il classico 2.2 CRDi turbodiesel da 200 CV. Probabilmente quindi vedremo anche questi motori su Genesis G70 Shooting Brake molto presto.

Quando arriverà sul mercato Genesis G70 Shooting Brake? E dove? E a che prezzo?

Questa wagon sportiva coreana è una vera novità nel mondo delle auto premium. Con un’estetica originale e sicura di sè, interni curati e una meccanica raffinata punta a convincere chi avrebbe scelto BMW, Audi o Alfa Romeo. E quando sarà possibile conoscerla dal vivo? Al momento, Genesis comincerà a vendere i suoi primi 5 modelli (G70, G80, GV70, GV80 e questa G70 Shooting Brake) in 3 Paesi: Germania, Svizzera e Regno Unito. L’arrivo su questi tre mercati dovrebbe essere previsto per la seconda metà di quest’anno, mentre nel 2022 il brand arriverà nel resto d’Europa.

E il prezzo? A questo proposito non abbiamo ancora alcuna indicazione ufficiale. La versione berlina di Genesis G70 in America però parte da poco più di 38 mila dollari, ovvero circa 31.000 euro. Un prezzo di 4.500 dollari inferiore ad un’equivalente BMW Serie 3 330i. E in Europa? Il prezzo di Genesis G70 Shooting Brake dovrebbe partire da circa 40/42 mila euro, qualche migliaio di euro in meno delle dirette rivali. Questo nuovo brand è giovane, moderno ma con interni curati e una bella dose di piacere di guida. Terremo d’occhio il brand Genesis: potrebbe rivelarsi una sorpresa nei prossimi mesi. E voi? Cosa ne pensate? Vi piace questa Genesis G70 Shooting Brake? Fatecelo sapere nei commenti!

Offerta
Hyundai HY-55901 Kit attrezzi aria 5 pezzi
  • Questo set di accessori per compressore hyundai è composto da strumenti pneumatici più usati, e quindi è il...
  • La pistola ad aria soffierà tutto pulito di nuovo; sporco, polvere, segatura, acqua, ecc. che si nascondono in aree...
  • La pistola a spruzzo con bicchiere superiore in plastica da 600 ml garantisce una distribuzione uniforme della vernice...

Qui puoi trovare la nostra prova di Hyundai Kona Electric e il nostro Auto for Dummies sulle Shooting Brake!

Lo sapevi? Abbiamo aperto il canale ufficiale di techprincess su Telegram con le migliori offerte della giornata. Cosa aspetti? Iscriviti qui!

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button