fbpx
NewsTech

Con Google Chat potrai contattare anche utenti esterni

Il servizio dedicato ai gruppi aziendali diventa un po' più libero

Google Chat  permetterà, con il nuovo aggiornamento in arrivo la prossima settimana, di poter contattare anche tutti gli utenti Google non facenti parte della propria azienda. Il servizio rimuove finalmente le restrizioni.

Google Chat si aggiorna

L’app di comunicazione facente parte di G Suite, Google Chat, permetterà il contatto tra tutti gli utenti che utilizzano tale servizio, senza restrizioni. Finora la possibilità di utilizzo era limitata all’interno del dominio (e quindi del gruppo) aziendale. La nuova funzionalità dovrebbe arrivare con un aggiornamento il prossimo 26 maggio.

Google Chat è una piattaforma di messaggistica ideata per i team aziendali. Attraverso un’unica interfaccia è possibile inviare messaggi diretti o creare conversazioni di gruppo, per collaborare in modo semplice ed efficiente. Grazie alle stanze virtuali dedicate è possibile ospitare progetti da seguire nel tempo e monitorare lo stato di avanzamento e il completamento delle attività. 

Google Chat nasce esclusivamente per le aziende staccandosi da Google Hangouts. Ma adesso sarà possibile inviare messaggi a qualsiasi tipo di utente Google, basterà possedere un account.  Questa novità potrebbe aprire nuovi e numerosi scenari di comunicazione.

google chat

Le conversazioni saranno raccolte in un’unica schermata, e gli utenti esterni all’azienda saranno riconoscibili grazie ad un’apposita etichetta (External). Per poter comunicare con questi utenti sarà poi necessario creare delle stanze ad hoc. Stanze già esistenti con soli “interni” non potranno accettare utenti “sconosciuti” all’azienda.

Google ci confonde

Di recente Big G sta stravolgendo la sua linea di software per comunicazioni aziendali e videoconferenze. Inizialmente, ha creato Hangouts, un servizio generico di comunicazione che includeva tante funzioni. Hangouts è stato successivamente diviso in Hangouts Classic (dedicato agli utenti privati) e Hangouts Chat (dedicato alle aziende). Hangouts Chat ha poi cambiato nome in Google Chat, per differenziarsi completamente dall’altro prodotto.  La parte di Hangouts dedicata alle riunioni video si è scissa diventando Hangouts Meet, rinominata di recente in Google Meet, applicazione resa da poco disponibile per tutti gli utenti Google.

Adesso pare, finalmente, che tutti i servizi di messaggistica e comunicazione siano stati posti sotto la guida di un singolo team. Che stia finalmente arrivando un po’ di stabilità in casa Google?

Livio Marino

Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button