fbpx
Lifestyle

Il metaverso di Facebook

Horizon Workrooms è il primo passo verso il metaverso di Facebook

Qualche settimana fa, in una conferenza stampa lanciata nella realtà virtuale, Mark Zuckerberg ha parlato per la prima volta del metaverso di Facebook. E, più nello specifico, della nuova App Horizon Workrooms per Oculus Quest, descritta dalla stessa società come una “beta aperta“. Questo è infatti il primo tentativo della compagnia di creare un’esperienza in realtà virtuale per consentire agli utenti di lavorare insieme. Un modo assolutamente innovativo per comunicare con colleghi che si trovano a migliaia di chilometri di distanza. Ma addentriamoci nel metaverso di Facebook, e scopriamone qualcosa di più.

Horizon Workrooms, il primo passo verso il metaverso di Facebook

Di recente Mark Zuckerberg ha dichiarato di volere che Facebook sia pensata come una società del metaverso. A quanto pare, il CEO della compagnia è convinto che prima o poi tutti passeremo una parte significativa del nostro tempo in uno spazio digitale immersivo. Ed Horizon Workrooms è il primo passo verso questo futuro immaginato. L’App ideata per Oculus Quest, infatti, si dimostra perfettamente in grado di portare elementi del mondo esterno nella realtà virtuale: sono ben 16 le persone che possono condividere una Workroom in VR, ed altre 34 possono partecipare in videochiamata senza indossare un auricolare.

Inoltre, un’App complementare per desktop consente ai partecipanti di condividere in tempo reale lo schermo del computer su una lavagna all’interno dello spazio di lavoro virtuale. E grazie al rilevamento manuale e alle fotocamere frontali di Oculus Quest, gli utenti avranno a disposizione anche una rappresentazione virtuale della propria tastiera, così da poterla utilizzare per prendere appunti e gestire appuntamenti sul calendario. Insomma, l’applicazione è pensata per permettervi di portare nella realtà virtuale tutto quello che di solito utilizzate durante una normale riunione di lavoro. Così da farvi sentire a vostro agio, anche in uno spazio che fisicamente non esiste.

Horizon Workrooms

Trattandosi però di un primo tentativo di un metaverso per il lavoro, alcuni processi sono ancora piuttosto goffi. Come l’accesso alla Workroom, che richiede la creazione di un account via web e il download di Horizon Workrooms sul vostro Oculus Quest. E infine l’associazione del visore all’account attraverso un codice che viene inviato via web. Un procedimento piuttosto cavilloso, che sicuramente Facebook migliorerà in futuro. E non è la sola nota dolente del progetto presentato da Zuckerberg, che durante la sua conferenza stampa virtuale si è visto costretto ad uscire ed entrare dalla stanza. La bocca del suo avatar è rimasta bloccata anche se Mark continuava a parlare della sua idea di metaverso. E, come se non bastasse, l’App complementare per desktop non è compatibile con il processore M1 di Apple.

Il metaverso di Facebook sarà la nuova realtà?

Forse Horizon Workrooms non è ancora un’applicazione perfetta, ma garantisce una sensazione di partecipare ad una riunione di lavoro di gran lunga migliore rispetto a quella fornita da una piattaforma come Zoom. Basta pensare al tracciamento nativo di mani e braccia, fino al movimento di ogni singolo dito, che permette di calarsi in un mondo virtuale quasi fosse realtà. E questo anche grazie all’audio spaziale di Oculus Quest. Quando uno dei partecipanti parla, l’utente ha la sensazione che la sua voce provenga proprio da dove si trova. Vi sembrerà di essere nella sala riunioni del vostro ufficio, questo è certo. D’altronde, Facebook sta lavorando da mesi per renderlo possibile.

Horizon Workrooms Zuckerberg

Questo tipo di esperienze, in cui potete effettivamente sentirvi presenti con altre persone, sono un modo molto più ricco di interagire rispetto ai tipi di App social che siamo stati in grado di creare su telefoni o computer“. Così lo stesso Zuckerberg ha commentato l’applicazione per riunioni di lavoro in realtà virtuale. D’altronde, Workrooms è soltanto una piccola parte di quell’enorme progetto che è Horizon, ossia il vero e proprio metaverso di Facebook. E nonostante la società avesse intenzione di lanciarlo ufficialmente nel 2020, per ora il progetto rimane ancora in fase beta. Ma la direzione di Zuckerberg è chiara: questa sarà la nostra nuova realtà. Non appena sarà pronta.

Oculus Quest 2, Visore VR all-in-one, da 64 GB
  • HARDWARE DI NUOVA GENERAZIONE: Goditi ogni movimento con un processore ultrarapido e il nostro display con la...
  • GAMING ALL-IN-ONE: Spara, sferza colpi e segui il ritmo grazie ai titoli dell’immensa libreria di giochi ed esperienze...
  • INTRATTENIMENTO IMMERSIVO: Goditi un posto in prima fila per concerti dal vivo, film rivoluzionari, eventi esclusivi e...

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button