fbpx
Anteprime VideogiochiVideogiochi

L’anteprima di The Dark Pictures Anthology: House of Ashes

Cosa si nasconde nelle profondità di House of Ashes?

The Dark Pictures Anthology: House of Ashes debutta ufficialmente il 22 ottobre 2021 ma noi abbiamo avuto l’opportunità di addentrarci nelle viscere di questo nuovo capitolo: scoprite con la nostra anteprima tutti i segreti che si celano sottoterra. Di seguito, per cominciare, vi riportiamo il trailer ufficiale del titolo.

La nostra anteprima di The Dark Pictures Anthology: House of Ashes – l’oscurità si nasconde nel sottosuolo

House of Ashes è il terzo degli otto episodi previsti nella serie Dark Pictures Anthology. All’inizio della nostra avventura ci troviamo in Iraq, nel 2003. All’ombra delle montagne Zagros un’unità militare ha uno scontro a fuoco con le forze irachene. Il risultato di questa battaglia è una scossa sismica che fa cadere entrambi gli schieramenti nelle rovine sepolte di un tempio Sumero.

Le comunicazioni sono completamente interrotte e i protagonisti sono intrappolati in un terrificante mondo sotterraneo. Per poter fuggire dovranno esplorarlo attentamente e a fondo. Non sono però a conoscenza del fatto che qualcosa di antico malefico si è risvegliato e ha trovato nuove prede da cacciare. Questa creatura maligna inseguirà i personaggi senza dare loro tregua: riusciranno a sopravvivere?

Per questo nuovo capitolo lo sviluppatore Supermassive Games ha ascoltato i feedback dei giocatori e ha apportato alcune interessanti modifiche al gameplay di gioco, come la revisione del sistema di telecamere e l’introduzione di vari livelli di difficoltà. Come i titoli precedenti, però, sembra che anche questo capitolo si basi su un sistema di scelte che influenzeranno le vicende del gioco.

Rispetto ai titoli precedenti, House of Ashes ha una propria identità e si differenzia molto da essi. La trama del gioco si ispira alla storia di Naram-Sin, un Re mesopotamico maledetto dagli dei. Il direttore del gioco Will Doyle ha descritto House of Ashes come un gioco di “esplorazione horror” ed è esattamente uno degli elementi più interessanti del titolo.

Specialmente nella parte iniziale del gioco, l’atmosfera è molto tesa e caratterizzata da varie fasi di esplorazione che ci permettono di dare un’occhiata ravvicinata all’ambiente circostante. Per rendere il tutto ancora più ansiogeno e teso, Supermassive Games ci ha regalato spazi stretti e claustrofobici. Prestando attenzione, riuscirete anche a trovare i primi collezionabili, manufatti ed informazioni utili per comprendere al meglio ciò che sta accadendo.

In particolare i manufatti sono fondamentali poiché serviranno al giocatore per le future scelte che dovrà prendere.

La prima parte di House of Ashes punta sulla lentezza, sulla tensione e sull’essere disarmati, in un certo senso. Tutto ciò che dobbiamo fare è esplorare l’ambiente circostante e tentare, in qualche modo, di sopravvivere. Nel corso della nostra esplorazione iniziamo anche ad approcciarci per la prima volta con i personaggi che ci accompagneranno in questo incubo.

Ci saranno diversi dialoghi che ci permettono di legare in modo più o meno positivo con essi.

Grafica e sonoro: un’atmosfera intensa

In titoli simili il comparto sonoro e grafico sono fondamentali per rendere l’atmosfera ancora più realistica ed immersiva. Il comparto sonoro in House of Ashes, almeno in questa parte iniziale, ci sembra buono e riesce a rendere, insieme al comparto grafico, l’atmosfera viva e intensa.

Supermassive Games ha caratterizzato il titolo con melodie ed effetti sonori in grado di aumentare, a lungo andare, la tensione e la sensazione di “chiuso”.

Invece la grafica generale del titolo, che abbiamo provato su PC, ci è sembrata ottima: il team ha usato a suo vantaggio ombre e luci, che ci hanno aiutato ad immergerci al meglio all’interno dell’ambiente. Inoltre la caratterizzazione dei personaggi è molto realistica. L’unico problema riguarda il doppiaggio: a volte l’audio e il movimento delle labbra dei personaggi non collaborano.

Questo spezza un po’ l’armonia ma siamo certi che Supermassive Games riuscirà a risolvere questo piccolo problema. Per ora la grafica e il sonoro hanno rispettato le nostre aspettative e siamo curiosi di vedere come si comporteranno più avanti.

In conclusione

House-of-Ashes-the-dark-pictures-anthology-anteprima-tech-princess

La nostra esperienza di gioco con House of Ashes ci ha permesso di avere un quadro generale del titolo ma abbiamo comunque bisogno di provare l’esperienza completa per poter dare un giudizio solido. Tuttavia il titolo ha tutte le carte in regola per essere un capitolo interessante ed accattivante.

Almeno nella parte iniziale, ci offre il giusto equilibrio tra esplorazione, tensione ed azione, che ci preparano lentamente per ciò che incontreremo più avanti. Purtroppo la parte di gioco che abbiamo provato era piuttosto corta, come abbiamo accennato poco fa, e non sappiamo quanto le nostre scelte possano influenzare il gioco o quanto siano rilevanti.

Speriamo quindi che in questo capitolo giochino un ruolo fondamentale: in tal caso, siamo curiosi di scoprire dove ci porteranno. Come inizio però possiamo ritenerci soddisfatti e siamo certi che House of Ashes ci offrirà davvero molto. Non vediamo l’ora di scoprire l’intero titolo e, in particolare, la modalità multiplayer.

Per concludere vi ricordiamo che Bandai Namco Entertainment ha svelato che il titolo sarà ufficialmente disponibile su PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X e Series S il 22 ottobre 2021. Per ulteriori informazioni potete consultare il sito ufficiale.

The Dark Pictures: House of Ashes + Map - Bundle Limited...
  • IL NEMICO DEL TUO NEMICO… Darete la precedenza alla vostra sopravvivenza o metterete da parte le vostre paure e...
  • AVVENTURATI NEGLI OSCURI ABISSI Esplorate un labirinto sotterraneo e sfuggite alle creature sovrannaturali che hanno...
  • Non giocare da solo: gioca online con un amico o in un gruppo di 5 amici offline, condividi la tua storia e collabora...

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button