fbpx
CulturaNews

ItsArt, la Netflix della cultura italiana: ecco quando debutterà

Gestita da Cassa depositi e prestiti e dal gruppo Chili tv, ItsArt metterà a disposizione ben 700 contenuti già dalle prime settimane.

ItsArt è una piattaforma digitale in stile Netflix che metterà a disposizione oltre 700 contenuti a sfondo culturale, dai concerti ai musei, alle visite digitali dei siti più importanti in Italia. Fortemente voluta dal ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, finalmente è nota la data di debutto di ItsArt e non si dovrà attendere ancora molto.

ItsArt, la Netflix della cultura italiana, la data di debutto

ItsArt logo

Definita dal ministro Franceschini come “la Netflix della cultura italiana”, ItsArt sarà disponibile dal 31 maggio prossimo e chiunque potrà accedervi ai contenuti on demand e live. Voluta dal ministro stesso, ItsArt ha l’obiettivo di promuovere la cultura italiana, comprendendo i musei, i concerti, le visite digitali dei siti archeologici più importanti in Italia e non solo. Differentemente da Netflix, però, non è ancora previsto un abbonamento, ma ogni singolo contenuto sarà a pagamento.

Da chi sarà gestita ItsArt?

La società è controllata al 51% da Cassa depositi e prestiti e al 49% dal gruppo Chili tv, che si occupa della distribuzione di contenuti audiovisivi. Non è prevista invece la presenza o la partecipazione della Rai, che già possiede molti dei contenuti di cui ItsArt vuole farsi promotrice.

La creazione della piattaforma è stata molto criticata per non aver scelto Rai come partner ma Chili tv, una società privata che ha accumulato perdite pari a 45 milioni di euro negli ultimi 3 anni. La motivazione, aveva spiegato Franceschini, è che Chili, a differenza di Rai, ha già implementato un sistema di pagamento per i singoli contenuti. Inoltre è già presente in Regno Unito, Austria, Germania e Polonia. Infatti, ItsArt punta al mercato estero.

ItsArt, i contenuti presenti

ItsArt contenuti

ItsArt ha confermato la presenza di ben 700 contenuti di cultura, volti ad aumentare. Sono stati annunciati nuovi format sviluppati e prodotti dalle principali istituzioni culturali italiane. Tra di essi troviamo aree archeologiche, musei, accademie e teatri, oltre a film e documentari.

Saranno presenti anche contenuti live esclusivi, come l’opera “La forza del destino” di Giuseppe Verdi, diretta dal maestro Zubin Mehta, che verrà trasmessa il 6 giugno in diretta dal festival Maggio musicale fiorentino. Ed anche il concerto spettacolo totale, “In questa storia che è la mia”, dClaudio Baglioni dal Teatro dell’Opera di Roma (2 giugno).

Le piattaforme digitali che puntano sulla cultura: il caso Nexo+

nexo+

ItsArt non è il primo tentativo di avvicinare gli utenti italiani alla cultura. Si ricorda anche il caso di Nexo+, la piattaforma on demand creata per diffondere contenuti culturaliÈ stata ideata da Nexo Digital, la casa di produzione e distribuzione italiana specializzata nell’ambito degli eventi al cinema. I contenuti in questione riguardano concerti, film d’autore, contenuti d’arte, documentari, musica, opera, balletto, teatro e approfondimenti culturali.

Inoltre, La piattaforma Nexo+ vedrà la collaborazione con alcuni dei più importanti editori, produttori, scuole di scrittura e festival. Si tratta della sezione denominata Costellazioni, perché sono mappe per orientarsi nel cielo, considerati i percorsi più preziosi. Al debutto, saranno quattro le Costellazioni presenti su Nexo+: quelle di Elisabetta Sgarbi, Far East Film Festival, Feltrinelli Real Cinema e Scuola Holden.

Offerta
2020 Apple MacBook Air con Chip Apple M1 (13", 8GB RAM,...
  • Chip M1 progettato da Apple, per un nuovo livello di performance della CPU, della GPU e del machine learning
  • Autonomia senza precedenti, con una batteria che dura fino a 18 ore
  • CPU 8‐core fino a 3,5 volte più rapida, per gestire i progetti a velocità mai viste

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button