fbpx
KardiaMobile 6L ECG AliveCor

KardiaMobile 6L, tecnologia e sicurezza a portata di mano
Prodotto da AliveCor e distribuito in Italia da Quiver, l'elettrocardiografo tascabile permette di effettuare un ECG di livello medico in 30 secondi


Dall’estate del 2016 Quiver ha l’esclusiva per la distribuzione in Italia del Kardia Mobile e del KardiaMobile 6L, elettrocardiografi prodotti dall’azienda statunitense AliveCor a partire dal 2011. Il Kardia Mobile 6L di AliveCor è un dispositivo poco più spesso di una carta di credito, lungo meno di 9 centimetri e largo 3, che permette di effettuare un elettrocardiogramma a sei derivazioni ovunque ci si trovi. La misurazione dura appena 30 secondi ed è del tutto affidabile. Scopriamo subito insieme come funziona e quanto è attendibile questo ECG portatile.

KardiaMobile 6L: come funziona

Il KardiaMobile 6L, che chi scrive sta testando dallo scorso dicembre, funziona in modo semplice: una volta scaricata l’app Kardia Mobile (disponibile sia per Android che per iOS) sul proprio smartphone, occorre associare i due dispositivi tramite Bluetooth.

Successivamente, si poggia l’elettrodo presente sul piano inferiore dell’elettrocardiografo Kardia sulla coscia sinistra, in prossimità del ginocchio, o sulla caviglia della stessa gamba. Premendo delicatamente con una o due dita di ciascuna mano i due elettrodi del piano superiore, ecco iniziare la registrazione dell’ECG, che si completa dopo trenta secondi.

AliveCor KardiaMobile 6L - Il monitor ECG personale a 6...
  • 6 È MEGLIO DI 1 - KardiaMobile 6L offre 6 volte il numero di dati forniti. Mai prima d'ora sono state disponibili nella...
  • CONTROLLA LA SALUTE DEL CUORE - Fate in modo che l'ECG faccia parte della vostra routine quotidiana. Dopo soli 30...
  • FACILE DA UTILIZZARE - KardiaMobile 6L ha due elettrodi nella parte superiore per le dita e uno nella parte inferiore a...

Cosa rileva l’elettrocardiografo

KardiaMobile6L dispositivo ecg portatile ginocchio

Il Kardia rileva bradicardia e tachicardia (cioè i battiti cardiaci rispettivamente inferiori ai 50 e superiori ai 100 al minuto), normale ritmo cardiaco e fibrillazione atriale. Una volta registrati, i dati possono essere inviati al proprio medico curante per mail, o con qualunque applicazione permetta l’inoltro di file con estensione pdf.

ECG KardiaMobile 6L: praticità e attendibilità

Il KardiaMobile 6L è interamente portatile. Il dispositivo sta in una tasca e può essere utilizzato ovunque ci si trovi. Se non si avesse la possibilità di denudarsi parte della gamba per il tracciato a sei derivazioni, si possono comunque poggiare i polpastrelli sugli elettrodi superiori e ottenere un ECG a una derivazione: è ciò che rileva il KardiaMobile, la versione base del prodotto.ta

Le autorità sanitarie hanno approvato il Kardia come dispositivo medico: si tratta dell’unico ECG tascabile certificato a 6 derivazioni al mondo, con un’affidabilità del 97% per quanto riguarda la fibrillazione atriale.

Un’importante tutela della salute

Oggi che sempre più persone soffrono di patologie cardiache più o meno gravi, un dispositivo come il Kardia Mobile 6L può svolgere una triplice importante funzione di diagnosi, monitoraggio e prevenzione. Lo si può utilizzare in caso di palpitazioni, cardiopalmo, dolori cardiaci o comunque sensazioni di oppressione, o semplicemente come check periodico del proprio stato di salute.

Kardia Mobile 6L registrazione ECG

Breve intervista a Luca Poggesi di Quiver

A distanza di qualche settimana dall’invio del KardiaMobile 6L per il test, telefono a Luca Poggesi, fondatore di Quiver (distributore unico di Kardia per l’Italia) assieme a Eduardo Casalini Demarchi, per sapere qualcosa di più sulla loro avventura.

Poggesi mi spiega che l’idea di far conoscere il prodotto al pubblico italiano è nata sui banchi dell’Università, frequentata assieme a Eduardo. Entrambi informatici, hanno unito le capacità imprenditoriali di Luca all’attitudine di Eduardo a progetti tecnologici a favore di persone in difficoltà (come le rampe per disabili).

Proprio grazie all’elevata attendibilità del prodotto, mi dice Luca, per il mercato italiano Quiver ha scelto una distribuzione differente rispetto a quella predominante negli USA: ci si è affidati non tanto al web quanto ai cardiologi. In effetti, continua Luca, il Kardia Mobile 6L a oggi ha il supporto di oltre 100 pubblicazioni scientifiche, a cui vanno aggiunti i 300 e più articoli apparsi su PubMed.

Ma il successo del prodotto è dovuto anche all’immediatezza di utilizzo: spesso le complicazioni cardiache non vengono rilevate dall’holter, mentre misurazioni per periodi più lunghi risultano invasive (si pensi all’impianto di monitor sottocutanei).

Oggi anche diversi brand di smartwatch stanno presentando modelli dotati di ECG, ma la loro attendibilità è ancora in discussione.

Kardia e stile di vita

L’idea, prosegue Poggesi, è che l’elettrocardiografo portatile KardiaMobile 6L aiuti da un lato ad aumentare il grado di attenzione verso la propria salute, dall’altro a trattenersi dalla tentazione di fare autodiagnosi. Al di là dell’esito dell’ECG che appare subito sull’app, è infatti necessario mostrare i tracciati a un professionista della medicina.

La fibrillazione atriale, conclude Luca Poggesi, è una delle aritmie più diffuse, e può provocare ictus e morte improvvisa. Se per limitare i rischi di problemi cardiovascolari è sempre consigliabile fare attività fisica, alimentarsi in modo sano e vario, non fumare e non sottoporsi a stress eccessivi, uno strumento di controllo letteralmente a portata di mano può rivelarsi un ottimo alleato.


Claudio Bagnasco

Claudio Bagnasco è nato a Genova nel 1975 e dal 2013 vive a Tortolì. Ha scritto e pubblicato diversi libri, è co-fondatore e co-curatore del blog letterario Squadernauti, prepara e corre maratone con grande passione e incrollabile lentezza. Ha raccolto parte delle sue scritture nel sito personale https://claudiobagnasco.com