fbpx
CulturaSpettacoli

La casa di carta, la fine è iniziata su Netflix

Da oggi è disponibile la prima tranche di episodi del gran finale dello show

Dopo una lunga cavalcata, le avventure della banda del Professore si avviano alla loro conclusione. A partire da oggi 3 settembre infatti su Netflix sono disponibili i primi episodi dell’ultima stagione de La casa di carta. I fan si stanno già accalcando sulla piattaforma per scoprire tutto su come si chiuderà il percorso dei rapinatori, diventati figure popolarissime, con orde di appassionati in tutto il mondo. Tuttavia, per il vero finale bisognerà attendere ancora un po’: gli ultimi episodi infatti arriveranno solo il 3 dicembre prossimo.

La casa di carta, come siamo arrivati qui?

La storia di questo show è molto particolare e da un certo punto di vista significativa per l’evoluzione che sta avendo il mondo dell’intrattenimento. In origine infatti questo progetto ha debuttato sulla TV spagnola Antena 3, ottenendo risultati buoni, ma contenuti.

Quando però Netflix ha deciso di distribuire a livello internazionale La casa di carta, è stato un successo quasi immediato. Gli episodi, montati in maniera differente rispetto alla versione originale e divisi in due tranche pubblicate a pochi mesi di distanza, hanno conquistato un pubblico gigantesco in pochi giorni. Nella migliore tradizione delle serie in streaming, è stata sulla bocca di tutti trovandosi al centro di ogni discussione, dalla radio ai social fino all’ambitissima macchinetta del caffè, vero certificato di successo per uno show.

Questo ha cambiato le carte in tavola. Netflix ha immediatamente dato il via a una continuazione de La casa di carta, con tre parti, incaricandosi di tutta la produzione. Non era più solo un prodotto distribuito in esclusiva, ma un vero e proprio membro della scuderia della piattaforma. E nonostante gli apparenti ostacoli narrativi che sembravano negare un proseguimento della storia, il progetto è andato decisamente in porto, riuscendo a mantenere l’attenzione del pubblico altissima fino a oggi.

Ora, quattro anni dopo quel primo ingresso alla Fábrica Nacional de Moneda, la banda del Professore si prepara a concludere le proprie avventure. E lo fa con una serie di puntate che sembra li metteranno più in crisi che mai, come già suggeriva l’incredibile cliffhanger che ha chiuso la quarta parte.

La casa di carta chiude le trasmissioni (o quasi)

la casa di carta 5 netflix
TAMARA ARRANZ/NETFLIX © 2020

Insomma, la fine è giunta anche per La casa di carta su Netflix, anche se non è ancora finito davvero tutto. Innanzitutto perché, come spiegavamo in apertura, l’ultima parte della serie arriverà in due tranche di episodi. I primi cinque sono disponibili da oggi 3 settembre, mentre i restanti arriveranno solo a fine anno.

Una decisione non inedita per Netflix, che già con altri show ha scelto di suddividere in due occasioni la conclusione. Tuttavia proprio questo trend è particolarmente interessante: in un momento in cui si discute sull’opportunità o meno di tornare a una distribuzione settimanale degli episodi (con diversi servizi di streaming che già adottano questa policy) questa mossa potrebbe essere significativa e indicativa delle future intenzioni della piattaforma.

C’è poi un secondo motivo per cui l’addio (neanche quello di dicembre) non è del tutto definitivo. Ci sono infatti state diverse dichiarazioni nei mesi passati che suggeriscono lo sviluppo di uno spin-off de La casa di carta. Sarebbe un modo per capitalizzare sul successo della serie, dandole al contempo una conclusione vera e propria. Non è ancora chiaro su cosa potrebbe essere incentrato un eventuale progetto parallelo, se su uno dei personaggi che già conosciamo o se su qualcuno che incontreremo nel corso del finale. Sarà appassionante scoprirlo piano piano, dopo aver detto addio ai nostri Robin Hood.

E voi, siete già sul divano a godervi l’ultima parte de La casa di carta? Raccontateci cosa ne pensate!

La Casa di Carta (La Casa de Papel) - Peluche La Casa di...
  • Prodotto originale Netflix
  • Disponibile in 2 presentazioni: Display e Blister
  • Tocco morbido e con borsa BEANIES all'interno per offrire una migliore qualità. Età minima +0 mesi.

Mattia Chiappani

Ama il cinema in ogni sua forma e cova in segreto il sogno di vincere un Premio Oscar per la Miglior Sceneggiatura. Nel frattempo assaggia ogni pietanza disponibile sulla grande tavolata dell'intrattenimento dalle serie TV ai fumetti, passando per musica e libri. Un riflesso condizionato lo porta a scattare un selfie ogni volta che ha una fotocamera per le mani. Gli scienziati stanno ancora cercando una spiegazione a questo fenomeno.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button