fbpx
AutoMotoriNews

Lamborghini Huracan STO, l’ultima supercar (forse) prima dell’elettrico

Prestazioni top e tante novità per l'erede della Performante

Sono ormai decenni che Lamborghini sforna supercar che attirano l’attenzione degli appassionati, e ultima in ordine cronologica ad arrivare nei concessionari è la nuova Huracan STO. Con l’arrivo di questo modello, la casa italiana dice addio “al guidatore quotidiano”, utente che le ha consentito di raddoppiare le vendite annuali, grazie all’introduzione modelli più convenienti dal punto di vista economico e “più facili da guidare” nonostante le prestazioni da capogiro, come la Huracan Evo RWD

La Lamborghini Huracan STO ha un solo vero obiettivo: andare veloce

STO è l’abbreviazione di Super Trofeo Omologata ed è il successore spirituale della Huracan Performante lanciata nel 2018. In pratica la STO è un’auto da strada omologata basata sull’auto da corsa della serie Super Trofeo Evo monomarca di Lamborghini e che celebra l’azienda che ha vinto per tre anni consecutivi la 24 Ore di Daytona nella classe GT3.

Il cuore della STO è il motore V10 da 5,2 litri, lo stesso della Huracan Evo, precedentemente ereditato dalla Performante, ma è stato ricalibrato per ottimizzare la risposta. Particolare che non sfuggirà agli amanti delle descrizioni tecniche e che, sebbene la potenza di picco rimanga a 631 cavalli, la coppia massima scende effettivamente a 565 nm da 600 nm. La spiegazione offerta da Lamborghini è un compromesso per una curva di coppia più piena e coerente in tutta la gamma di giri, rispetto al tentativo di massimizzare il picco di coppia.

lamborghini huracan sto

l sistema di trazione integrale dell’Evo è stato scelto per inviare l’entusiasmo del V10 ai pneumatici posteriori larghi 305 mm attraverso una trasmissione a doppia frizione a sette velocità che offre cambi di marcia ancora più rapidi rispetto allo “standard”. Lamborghini dichiara che la STO scatta da 0-100 Km/h in circa 3 secondi. È stato aggiunto il vettore di coppia posteriore (usando i freni posteriori), così come lo sterzo dell’asse posteriore che fornisce fino a 6 gradi di sterzata in fase e 3 gradi fuori fase con le ruote anteriori. La combinazione di modifiche riduce il peso complessivo e consente alle ruote posteriori di aiutare le anteriori a inviarti dove vuoi andare.

Più leggera e più potente

Un parabrezza più leggero, interni senza moquette, sedili sportivi in ​​carbonio, cinghie leggere per le portiere, ruote in magnesio da 20 pollici disponibili e un forte sfruttamento della fibra di carbonio in tutto il corpo consentono di una riduzione considerevole del peso. In particolare, l’intera clip anteriore dell’Evo è stata sostituita con un’unica struttura interamente in carbonio. Ispirandosi alla leggendaria Miura che ha utilizzato questo design, Lamborghini lo chiama “Cofango”, una fusione delle parole cofano e parafango. La STO riesce a perdere 43 kg rispetto al peso della Performante, arrivando a un peso a secco dichiarato di appena 1.339 kg.

Oltre ad alleggerire il carico, le sospensioni e l’assetto della STO sono stati rinforzati con una carreggiata più ampia, boccole più rigide e ammortizzatori adattivi magnetoreologici specifici per STO e barre antirollio. L’aumento delle prestazioni è stato possibile grazie anche a un pneumatico Bridgestone Potenza Race preparato appositamente per la STO, e ai dischi freno in carbonio-ceramica derivati ​​​​dalla Formula 1 di Brembo (CCM-R). A differenza dei tradizionali freni carboceramici, i dischi Brembo CCM-R sono quattro volte più conduttivi termicamente (migliori nel ricevere e disperdere calore) e il 60% più resistenti alle sollecitazioni rispetto ai tradizionali dischi in carbonio. Inoltre forniscono il 25% in più di potenza frenante. La STO è l’unica auto di produzione che attualmente li equipaggia “dalla fabbrica”.

La STO ha un sacco di stile aerodinamico davanti e dietro, ma non è solo per attirare l’attenzione.

lamborghini huracan sto

I numeri grezzi citano un aumento dell’efficienza aerodinamica del 37% rispetto alla Performante con il potenziale di generare un carico aerodinamico massimo di 420 kg. Anche gli elementi aerodinamici attivi della Performante sono stati scambiati con elementi statici. L’ala posteriore della STO è ancora regolabile su tre posizioni, ma questa operazione deve essere eseguita manualmente. Ciò altera l’equilibrio aerodinamico anteriore-posteriore dell’auto fino al 13%, fornendo un’auto più flessibile o più rigida alla velocità.

A parte il carico aerodinamico, un’altra cosa di cui la STO abbonda sono prese d’aria, condotti, feritoie e una presa sul tetto leggermente polarizzante, e tutti hanno un preciso scopo. Le feritoie sopra i passaruota anteriori fanno uscire l’aria calda convogliata direttamente ai freni, mentre quelle lungo il portello posteriore espellono il calore del motore.

Al volante del bolide 

Tre sono le modalità di guida selezionabili — STO (strada), Trofeo (pista), Pioggia (pioggia). Ognuna di queste varia le impostazioni delle sospensioni, del motore, del cambio, dello sterzo posteriore e di vari altri sistemi che comandano l’esperienza al volante. A differenza di altre auto, non è possibile combinare e abbinare le impostazioni per una STO personalizzata. 

lamborghini huracan sto

Per coloro che vogliono vedere miglioramenti misurabili nei loro tempi in pista, Lamborghini offre un sistema di telemetria connesso, molto simile a un VBOX che utilizzerebbe un pilota professionista.

Il sistema analizza tutto, dall’input del freno e dell’acceleratore all’angolo di sterzata per aiutare a rendere i proprietari e i conducenti più veloci lungo la loro pista preferita. I dati e i video sono tutti caricati sul semi-social network proprietario di Lamborghini a si può accedere da smartphone tramite l’app UNICA. Tali dati, volendo, si possono anche condividere con chi si vuole.

La Lamborghini Huracan STO, a meno di clamorose sorprese, sarà l’ultima supercar dal marchio con motore a combustione. Un esemplare che celebra in maniera definitiva tutti i progressi tecnologici e di stile del brand italiano, prima che passi alla totale elettrificazione dei modelli in arrivo. E per non farsi sfuggire questo gioiello su 4 ruote bisogna spendere (se si trova nei concessionari, cosa non scontata) la bellezza di 304 mile euro e spicci.

Burago - Lamborghini Sian FKP 37 Macchinina, Scala 1:18,...
  • Età massima consigliata dal produttore: 1188.0

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button