fbpx
NewsTech

I MacBook Pro con chip M1X supporteranno un massimo di 32GB di RAM

In passato si era parlato di 64GB

Nuovo giorno significa nuova notizia sul mondo Apple poiché, oltre ai tanto attesi iPhone 13, sono dietro l’angolo anche i nuovi MacBook Pro dotati di chip M1X. Anche per quest’ultimo prodotto le anticipazioni certo non mancano e sembra essere arrivato un altro rumor per quanto riguarda una specifica tecnica del prossimo MacBook Pro.

I MacBook Pro con chip M1X non avranno 64GB di memoria RAM?

Tutti i Mac dotati di chip M1 di Apple attualmente in commercio sono limitati a 16GB di memoria RAM. Sebbene ciò sia sufficiente per la maggior parte degli utenti, più memoria significa più opportunità di multitasking. Questo problema sarà affrontato con i prossimi MacBook Pro dotati di chip M1X ma, invece di un massimo di 64GB di RAM affermato nei giorni scorsi, supporteranno un massimo di 32GB.

Questa limitazione è stata segnalata dallo YouTuber Luke Miani e suppone che ciò sia dovuto al chip M1X (o più in generale ai chip proprietari di Apple). Secondo lui questo può anche significare che il Mac mini aggiornato sarà limitato a 32 GB di RAM. Quest’ultimo dovrebbe essere annunciato insieme alla linea MacBook Pro riprogettata durante il quarto trimestre di quest’anno.

Sebbene avere 32 GB di memoria sia un aggiornamento corposo rispetto a qualsiasi Mac M1 attualmente sul mercato, certi utenti avevano riposto tutte le loro speranze in una configurazione da 64GB. Più RAM è infatti sempre utile quando si eseguono processi che consumano molta memoria. La rivelazione di Miani, in ogni caso, può anche suggerire che il prossimo iMac Apple Silicon, con il presunto chip M2X, potrebbe essere limitato anche a 32 GB di RAM. Tuttavia, lo YouTuber non ne ha parlato.

Si spera che la limitazione venga meno quando Apple lancerà il suo hardware professionale con i suoi chip proprietari. In quel caso, una workstation con 32GB di memoria RAM potrebbe essere meno performante del previsto.

macbook pro nuovo entro il 2021 chip M1X

In ogni caso “solo” 32GB di RAM non renderanno i prossimi MacBook Pro da 14” e 16” meno interessanti. Saranno infatti dotati di un lettore di schede UHS-II, per poter trasferire i dati dalle SD compatibili a una velocità fino a 312MB/s. Inoltre avranno la ricarica MagSafe, una porta HDMI e schermi mini-LED. Tutte queste caratteristiche interessanti possono far dimenticare la limitazione della RAM. Che, in ogni caso, tocca davvero pochi utenti: la maggior parte dei consumatori non necessita di più di 16GB di RAM.

Offerta
2020 Apple MacBook Pro con Chip Apple M1 (13", 8GB RAM,...
  • Chip M1 progettato da Apple, per un nuovo livello di performance della CPU, della GPU e del machine learning
  • Fino a 20 ore di autonomia: più di qualsiasi Mac, per fare ancora di più
  • CPU 8‐core con prestazioni fino a 2,8 volte più veloci, per sfrecciare come mai prima d’ora nei flussi di lavoro
Source
WCCFTech

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button