fbpx
NewsSoftwareTech

Netflix gratis dagli hacker per entrare nel tuo computer

Check Point Research ha svelato il trucco con cui i cybercriminali volevano infettare gli smartphone

Check Point Research ha trovato un pericoloso malware nel Google Play Store, diffuso tramite WhatsApp. Un rischio per tutti gli utenti Android. Alcuni hacker hanno nascosto il malware in una fasulla app per ottenere Netflix gratis per due mesi, per poi rubare dati e credenziali.

FixOnline, il malware camuffato da app per Netflix

Secondo i ricercatori che lavorano per Check Point Software Technologies, il malware è stato progettato per essere wormable. Può quindi diffondersi nel dispositivo scaricando ulteriori malware: una porta d’ingresso ai vostri dati che può rubare credenziali e diffondersi usando il vostro numero su WhatsApp.

Molti utenti potrebbero aver creduto alla promessa di “2 mesi gratis di Netflix Premium ovunque nel mondo per 60 giorni” ricevuto tramite WhatsApp. Ma Netflix non comunica le promozioni in questo modo: si tratta di un fake. Che però potrebbe aver ingannato gli utenti meno accorti. Anche perché una volta scaricato il malware, lo stesso messaggio viene inviato ai contatti della vostra rubrica.

Come funziona il wormable

La modalità di propagazione del malware è automatica e rapida. I ricercatori di Check Point l’hanno scandita in un processo in quattro parti:

  • Installazione dell’app dal Play Store di Google. Durante l’installazione, il malware chiede accesso alle notifiche dello smartphone.
  • Il malware rileva tutte le notifiche in ingresso, in special modo quelle da WhatsApp.
  • Ogni messaggio che vi arriva trova una risposta automatica: “2 mesi gratis di Netflix Premium ovunque nel mondo per 60 giorni”. In questo modo diffondente lo stesso virus informatico che vi ha colpiti.
  • Il malware di Netflix scarica altri malware sul vostro dispositivo e su quello di amici e parenti, rubando le informazioni della carta di credito e le credenziali dei vostri account.
fixonline netflix malware

Check Point ha tempestivamente comunicato la propria scoperta a Google, che ha subito rimosso l’applicazione. Nel frattempo però 500 persone hanno scaricato l’app. CPR ha anche comunicato la scoperta a WhatsApp, sebbene sia coinvolta solo indirettamente.

Il consiglio quindi è di fare sempre attenzione a queste promozioni condivise tramite WhatsApp: controllate online che questa promozione effettivamente esista e se possibile usate solo i canali ufficiali. Inoltre, vi consigliamo di controllare le soluzioni di sicurezza di Check Point Software Technologies per essere più al sicuro.

Bestseller No. 1
Samsung Galaxy M12 Smartphone Android 11 Display da 6,5...
  • Display smartphone Infinity-V 6,5 pollici²: la tecnologia HD+ ti regala un’esperienza visiva di livello superiore
  • Telefono cellulare dal design raffinato: grazie alle curve morbide e alle micro fantasie, il Galaxy M12 offre una presa...
  • Sistema Quad Camera: dai sfogo alla tua creatività con la fotocamera principale da 48MP dello smartphone Android....

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button