fbpx
Lifestyle

Massimo Garavaglia: “Il camperismo? Un traino per la ripresa turistica italiana”

Il ministro del Turismo ha parlato così al Salone del Camper di Fiere di Parma

Massimo Garavaglia, ministro del Turismo, dixit: “Il camperismo può essere il traino della ripresa turistica italiana”. Con queste parole, il politico classe 1968, si è espresso positivamente nella sua visita al Salone del Camper di Fiere di Parma: un’edizione da record che vede la partecipazione dei più importanti brand italiani e internazionali, con oltre 600 modelli e più di 200 espositori provenienti da 15 Paesi.

Garavaglia crede negli sviluppi del camperismo


Poi ha aggiunto: “La vacanza en plein air (all’aria aperta, ndr) è un mondo molto interessante, in costante crescita, che sta trainando la ripresa del turismo nel nostro Paese. Il camperismo ne è la rappresentazione più attuale e di tendenza. La priorità è migliorare il numero e la qualità dell’offerta di aree di sosta – ha precisato Garavaglia – E’ nostra intenzione mettere a disposizione risorse economiche per gli enti territoriali che dovranno copartecipare alla realizzazione di strutture in grado di accogliere la richiesta sempre maggiore, sia italiana che straniera”.

“Ai responsabili del settore ho chiesto di indicarci gli standard adeguati per investire in modo significativo su un’offerta che sia di ottimo livello, per soddisfare al meglio le richieste turistiche”. Una sfida accettata da APC, Associazione Produttori Caravan e Camper, da tempo impegnata nella promozione dello sviluppo di aree di sosta di livello in Italia.

Camperismo: settore in crescita

Un comparto in crescita e in continua evoluzione. Il settore del camper sembra non conoscere crisi. Si è aperto un nuovo panorama sul fronte del turismo, sempre più proiettato verso una visione outdoor e di prossimità. Le vacanze in camper sono state il trend dell’estate 2020 e si sono confermate nella top ten delle scelte degli italiani per l’estate 2021. Un dato che ha portato a un significativo aumento della richiesta.

“La produzione italiana di camper ha superato tutti i precedenti record produttivi con un aumento, nell’ultimo anno del 50%, – ha sottolineato Simone Niccolai, Presidente APC -. I produttori stanno ampliando gli investimenti e facendo nuove assunzioni. Il comparto sta assumendo una rilevanza importante nel tessuto economico nazionale”. Gli ultimi due anni hanno visto un significativo interesse per il turismo lontano dalle rotte di massa.

“Nel 2020 il crollo dei flussi turistici, soprattutto dall’estero, ha causato la perdita di un punto di Pil al nostro Paese – ha detto Antonio Cellie, AD Fiere di Parma – Senza la tenuta del Plein Air, che ha contenuto le perdite di arrivi e presenze portando la sua quota nel 2020 quasi al 20%, sarebbe potuta andare ancora peggio. Questo balzo della domanda turistica in Camper, Caravan e Tenda ci ha portato finalmente a delle medie europee dove questo segmento è costantemente in crescita e sfiora il 22 %. Dal numero di mezzi immatricolati possiamo desumere che quella che sembrava una scelta temporanea dettata dall’emergenza sanitaria stia diventando un fenomeno strutturale, il quale avvantaggerà le destinazioni che si sapranno attrezzare per accogliere i sempre più numerosi turisti Plein Air. Speriamo nell’innescarsi di un ciclo virtuoso che ci consentirà di crescere l’offerta turistica senza consumare territorio anzi valorizzandolo delocalizzando e destagionalizzando i flussi.”

Le novità di prodotto

più importanti marchi nazionali e internazionali hanno scelto il Salone del Camper di Parma per presentare tutta la loro gamma, ma soprattutto le novità.
Se finora nel mondo dei veicoli per il tempo libero, era necessario scegliere tra un Van e un camper, Challenger X150 crea una categoria intermedia che riunisce il meglio dei due mondi. Un mezzo che unisce l’agilità di un van con il comfort di un camper. Il veicolo, compatto ed elegante ha un’abitabilità interna unica: una volta dentro, lo spazio è tale che ci si dimentica di trovarsi in soli 102. Anche il design è innovativo: dall’esterno, l’X150 non sembra un classico camper, il suo aspetto è più vicino all’automobile, ma all’interno, è un vero appartamento, perfettamente attrezzato e decorato, pensato per le vacanze.


Novità anche dal mondo Laika, che presenta i nuovi Ecovip Campervan. L’Ecovip Campervan 600, con 599 cm di lunghezza e letto posteriore matrimoniale trasversale, è dotato del nuovo VarioBad, con la parete del lavabo che ruota a liberare una vera e propria doccia separata. Sempre allo stand Laika da vedere il nuovo modello Laika 5009.
Lo standard del lusso nel segmento caravan viene stabilito da Fendt, la cui area sviluppo ha ricevuto il prestigioso European Innovation Award. Una novità particolare si trova nel catalogo Hobby, con Beachy, un nuovo brand ispirato alla vita da spiaggia. Il design richiama la prima caravan Hobby fatta in casa da Harald Striewski: compatta, tondeggiante e dotata di una grande porta posteriore panoramica. Gli interni presentano un design dinamico con cassetti in tessuto e mensole dotate di cinghie elastiche sostituiscono i classici pensili. L’area living si distingue per i cuscini color sabbia in lino naturale e le pareti anticondensa rivestite in tessuto.


L’esperienza nel mondo dell’abitar viaggiando prosegue con Knaus e con  Rimor, che presenta come cavallo di battaglia per la ripresa del furgonato in Italia, Horus 195, un modello agile e compatto, perfetto per i nuovi viaggiatori.
Prima mondiale per la versione con il letto a penisola iSmove 7.3 F di Niesmann+Bischoff. Questa planimetria è più lunga di 30 cm rispetto alla versione con letto singolo e il generoso letto misura una lunghezza di ben 2 metri ed è senza i soliti fastidiosi “tagli” nella zona dei piedi, accortezza che sarà particolarmente apprezzata da numerosi camperisti. Debutto in Italia per Life Style Camper Group Limited con i suoi strabilianti camper. Leggeri, ecologici ed economici, realizzati con legno francese, chassis tedesco, elettronica e verniciatura esterna americana, saranno disponibili in Italia in due modelli: X-Line aggressivo e moderno, e un delizioso retro-stile Steel Drop.
Il viaggio alla scoperta delle novità del Salone continua con le dotazioni full optional dei nuovi modelli Adria, Sonic motorhome, su meccanica Fiat Ducato 140 cv, dal design esclusivo e Alpina, particolarmente adatto alle famiglie, con possibilità da 4 a 9 posti letto.


Un innovativo veicolo allestito camper per fuoristrada attirerà l’attenzione passando allo stand di Nuova Allcar, che propone anche una caravan importata, di produzione polacca, con un allestimento accattivante. Chi preferisce i mezzi compatti e veloci deve fermarsi da Westfalia e salire sul nuovo modello Kelsey: costruito su un telaio Ford Transit con 2 porte scorrevoli, completo di bagno, cucina a due fuochi e frigorifero è in grado di ospitare 4 persone. Il fronte Van si arricchisce anche delle proposte Giottiline a marchio Giottivan, con il debutto del Van 60B, con letto a castello posteriore: tutto quello che serve entro la misura di 5,99 metri per un mezzo estremamente pratico e maneggevole. 
Per chi vuole sperimentare per la prima volta la guida di un camper ci sono i test drive Chartago e Malibù, pronti a far provare, anche solo per un attimo il fascino dell’abitar viaggiando.

Salone del Camper : fino al 19 settembre

Gli appassionati potranno trovare la loro soluzione ideale tra gli oltre 600 modelli presenti nei 150mila metri quadri di superficie espositiva del Salone del Camper. Sono infatti presenti alla dodicesima edizione tutte le maggiori case produttrici internazionali: Adria, Airstream, Allcar, Arca, Autostar, Benimar, Blue Camp, Buerstner, Campertre, Carado, Carthago, Challenger, Chausson, Dethleffs, Elnagh, Etrusco, Eura Mobil, Fendt, Font Vendome, Ford, Frankia, Giottiline, Hymer, Hobby, Knaus Tabbert, Laika, Life Style Camper Group Limited, Malibu, McLouis, Mercedes, Mobilvetta, Morelo Reisemobile, My Home Autocaravans, Niesmann+Bischoff, Panama, Poessl Freizeit und Sport, Rapido, Rimor, Robeta, Roller Team, Sunlight, Top Group, Tourne Mobil, Trigano, Vantourer, Westfalia Mobil. Tra le aziende produttrici di accessori e componentistica hanno confermato tra gli altri la loro partecipazione: Autohome, Brunner, Euro Accessoires, Dimatec, Dometic, Fiamma, Indel B, Mobil Tech, Sunroad, Vitrifrigo, Thetford, Teleco, Top Group, Truma, Vecamplast.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button