!function(f,b,e,v,n,t,s){if(f.fbq)return;n=f.fbq=function(){n.callMethod? n.callMethod.apply(n,arguments):n.queue.push(arguments)};if(!f._fbq)f._fbq=n; n.push=n;n.loaded=!0;n.version='2.0';n.queue=[];t=b.createElement(e);t.async=!0; t.src=v;s=b.getElementsByTagName(e)[0];s.parentNode.insertBefore(t,s)}(window, document,'script','https://connect.facebook.net/en_US/fbevents.js');
bethesda compra microsoft

Microsoft acquista Bethesda
Doom, Elder Scrolls e Fallout diventano tutte parte della casa di Redmond


Bethesda Microsoft: al via uno dei matrimoni più importanti della storia dei videogiochi

Microsoft ha lanciato una bomba nel mondo del gaming, giusto il giorno prima dell’apertura dei preordini per Xbox Series X: ha acquistato Zenimax Media Inc., l’azienda “madre” di Bethesda Softwork. Non solo: anche id Software, Arkane Studios, Machine Games e Tango Industries arrivano sotto l’egida di Microsoft. Questo significa che ora l’azienda di Redmond è proprietaria di giochi come DOOM, Quake, The Elder Scrolls, Fallout, Dishonored, The Evil Within, Prey e moltissimi altri. Giochi che presto arrivano anche su Xbox Game Pass.

bethesda microsoft

Microsoft acquista Bethesda

Con un’operazione dal valore di 7,5 miliardi di dollari, Microsoft ha acquistato Bethesda per poi annunciarlo online. Il costo dell’acquisizione è molto elevato ma giustificato dall’impatto che questa decisione può avere sul futuro del gaming. Bethesda ha oltre 2.300 dipendenti in giro per il mondo che producono alcuni dei giochi più amati. Alcuni, come The Elder Scrolls VI Starfield sono giochi che gli appassionati attendono da tempo.

Il fatto che questa notizia giunga solo qualche ora prima del lancio per i preordini di Xbox Series X  e Series S dà un chiaro segnale ai videogiocatori di tutto il mondo. Sebbene sia troppo presto per pensare a esclusive per i giochi del futuro, ordinare una console Microsoft dovrebbe garantire l’accesso ai videogame Bethesda anche in futuro. Halo potrebbe presto non essere la sola esclusiva imperdibile per Xbox. Con questo acquisto, gli studi creativi di Microsoft passano da 15 a 23 in un colpo solo.

Pete Hines, vice presidente del markenting globale e delle comunicazioni per Bethesda, ha commentato in una lettera che rimarremo Bethesda. Stiamo ancora lavorando sugli stessi giochi che stavamo sviluppando ieri, fatti dagli stessi studios con cui abbiamo lavorato per anni e quei giochi verranno pubblicati da noi”. 

Quindi sembra che, almeno per il prossimo futuro, il lavoro di Bethesda non dovrebbe essere cambiato dall’acquisto da parte di Microsoft. Tuttavia, le ripercussioni sul mondo dei videogiochi devono ancora essere stabilite. Così come l’impatto sui preordini di Xbox Series X.

Offerta
Doom Eternal - Xbox One
  • Disintegra intere armate di demoni, ognuno dotato di specifici attacchi e abilità
  • Armature ed equipaggiamenti potenziati
  • Immersione totale nei panni dell'inarrestabile DOOM Slayer

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link