fbpx
migliori auto neopatentati auto for dummies

Quali sono le 10 migliori auto per neopatentati? | Auto For Dummies
Migliori auto per neopatentati: 10 proposte nuove per il primo anno


Bentornati ad Auto For Dummies, la rubrica che spiega e racconta il mondo dell’automobile in maniera semplice. La settimana scorsa abbiamo visto tutte le limitazioni in essere per le macchine adatte ai neopatentati, e ci siamo lasciati con l’appuntamento ad una Top 10 delle migliori auto per neopatentati. Ma bando alle ciance e vediamo le 10 migliori automobili nuove da neopatentati!

Migliori auto per neopatentati: perchè macchine nuove? E quali criteri di scelta abbiamo usato?

Abbiamo già realizzato un articolo sulle 5 migliori scelte usate per neopatentati, per questo oggi ci siamo concentrati sulle auto nuove. Abbiamo poi scelto automobili che siano adatte per neopatentati ma che possano essere utilizzate anche dalla famiglia. Per la guida in città ad esempio o per la vita di tutti i giorni, e abbiamo anche inserito due macchine piccole tranquillamente essere utilizzate da tutta la famiglia, figlio fresco di patente compreso.

Ovviamente all’interno di questa lista ci sono solamente macchine che rispettano le limitazioni vigenti per i neopatentati. Per fare un ripasso della puntata precedente, tutte le “candidate” hanno meno di 70 kW/95 CV e rispettano il rapporto potenza/peso di 55 kW/75 CV per tonnellata. Ci sono poi altre auto di gran valore fuori da quelle elencate oggi, ma all’interno di questa lista c’è un po’ di tutto: citycar, utilitarie, persino un SUV e una full Hybrid! Vediamo allora le nostre 10 scelte, elencate in rigoroso ordine alfabetico!

Dacia Sandero Streetway 1.0 SCe Confort

  • Prezzo: 11.000 euro
  • Motore: 1.0 SCe benzina 3 cilindri da 67 CV/49 kW
  • Prestazioni: Acc. 0-100 km/h in 16,5 s, Vel. Massima 158 km/h
  • Cambio manuale a 5 marce
  • Peso con conducente: 1089 kg
  • Rapporto potenza/peso: 44,99 kW/t

La nostra prima scelta tra le migliori auto per neopatentati è la nuova terza generazione di Dacia Sandero, appena rinnovata. La compatta rumena si presenta nel 2021 con contenuti totalmente nuovi. Addio alla vecchia piattaforma datata 1998, e benvenuta piattaforma CMF-B, la stessa della nuova Renault Clio.

Dacia Sandero 2021

Questo dettaglio è solo apparentemente una nozione da appassionati: il nuovo telaio non regala infatti solo una migliore guidabilità, ma porta su Sandero nuove tecnologie. Cruise control, frenata automatica di emergenza, 6 airbag di serie e altri dispositivi di sicurezza sono ora disponibili per la compatta Est Europea, che può contare sul suo solito spazio da prima della classe. In 4 si sta davvero comodi, e il suo bagagliaio da è più grande di tante automobili di segmento superiore.

Interni Dacia Sandero

Il motore adatto per i neopatentati è il 1.0 SCe a benzina da 67 CV, accoppiato a un cambio manuale a 5 marce. Un motore molto tranquillo e dai costi di gestione bassissimi, che non fa dello sprint la sua caratteristica principale. Sandero comunque non è un’auto che vi porta a correre: lo sterzo è leggero, le sospensioni morbide e tutta la macchina è molto rilassante e tranquilla. La qualità interna ora è cresciuta tantissimo, ed offre anche nell’allestimento Confort uno schermo da 8 pollici con Android Auto ed Apple Car Play, a prova di giovane.

Sandero è poi da tradizione l’auto più economica della lista: l’allestimento Confort, già dotato di Fari LED, cerchi in lega, schermo da 8 pollici, clima manuale e frenata automatica è offerta a partire da 11.000 euro. Un prezzo molto contenuto, per una vettura che fa del rapporto qualità/prezzo/contenuti il suo punto di forza.

FIAT Panda 1.0 Hybrid Sport

  • Prezzo: 15.500 euro
  • Motore: 1.0 FireFly 3 cilindri benzina mild hybrid da 70 CV/52 kW
  • Prestazioni: Acc. 0-100 km/h in 13,9 s, Vel. Massima 164 km/h
  • Cambio manuale a 6 marce
  • Peso con conducente: 1055 kg
  • Rapporto potenza-peso: 49,3 kW/t

Potevamo fare una lista di questo tipo senza LA macchina da neopatentato per eccellenza, FIAT Panda? Il Pandino, com’è noto in tutta Italia, per il 2021 si è anche rinnovato. All’interno dell’auto più venduta del Bel Paese ora troviamo un nuovo motore, il 1.0 FireFly a 3 cilindri da 70 CV con tecnologia mild hybrid, un nuovo cambio manuale a 6 marce e, sulle versioni più accessoriate, un sistema di infotainment da 7 pollici con Apple Car Play e Android Auto.

FIAT Panda Sport 2021

Con questi aggiornamenti però Panda non ha perso un briciolo della sua ricetta originale: rimane un’automobile pratica, pragmatica, facilissima da guidare e da parcheggiare, che fa della poliedricità il suo mantra. Oggi però si aggiunge un nuovo allestimento, lo Sport: nessun motore più potente o turbo in vista, bensì cerchi da 16” molto belli, paraurti più sportivi e sospensioni adatte a divertire alla guida. Tranquilli genitori: sotto il cofano è uguale alle altre Panda, garantendo il giusto livello di prestazioni con costi di gestione davvero ridotti anche grazie all’omologazione ibrida.

Interni FIAT Panda Sport 2021

Per il resto, Panda non sarà la più moderna, la più bella o la più divertente city car in circolazione, ma per la vita di tutti i giorni sa ancora dire la sua. Negli anni però il prezzo di listino è lievitato, e raggiunge con la Sport i 15.500 euro. Non preoccupatevi però: grazie ai sempre generosi sconti FIAT non sarà difficile avvicinarsi e magare superare al ribasso gli 11.000 euro di Sandero per portarsi a casa un Pandino “sportiveggiante”. Per chi non volesse invece puntare sull’estetica “utilitaristica” di Panda e volesse un’auto più sfiziosa e curata, non dimentichiamo FIAT 500 Hybrid.

FIAT 500 2021

Il Cinquino condivide con Panda base meccanica e motore 1.0 mild hybrid, ma sostituisce “praticità” e “spazio” con “estetica senza tempo” e “sfiziosità”. Certo non è spaziosa come Panda, anzi, il bagagliaio è striminzito e la qualità costruttiva lascia un po’ a desiderare, ma su strada è divertente e agile e il suo look continua a far innamorare 14 anni dopo il debutto. Il prezzo invece è decisamente più alto di Panda: si parla di 18.500 euro per un’equivalente Sport.

Ford Puma 1.0 EcoBoost 95 CV Connect

  • Prezzo: 21.000 euro
  • Motore 1.0 Ecoboost 3 cilindri turbobenzina da 95 CV/70 kW
  • Prestazioni: Acc. 0-100 km/h in 11,9 s, Vel. Massima 175 km/h
  • Cambio manuale a 6 marce
  • Peso con conducente: 1280 kg
  • Rapporto potenza/peso: 54,7 kW/t

Ecco il SUV della compagnia, e che SUV: parliamo infatti di Ford Puma, uno dei Crossover compatti di maggior successo del momento. Lo abbiamo preferito alle rivali “neopatentate” come Volkswagen T-Cross, Renault Captur e simili per la grande abitabilità interna e l’estetica di successo anche in versione “base” Connect, l’unica disponibile al momento per neopatentati.

Ford Puma Connect 2021

Il motore poi è il celebre 1.0 EcoBoost da 95 CV, al limite delle “regole” per i giovani guidatori. Questo è abbinato a un cambio manuale a 6 marce e a un telaio davvero notevole derivato da Fiesta. Al contrario della piccola di Casa Ford, però, Puma offre un motore turbo che si sposa benissimo con assetto e telaio di Puma, che la rendono perfetta per chi dalla prima macchina vuole una guida davvero divertente.

Ford Puma Connect interni

Insieme alla guida però Puma offre un’ottima qualità interna, l’apprezzato sistema di infotainment Sync 3 con Apple Car Play e Android Auto e schermo da 8 pollici, e l’enorme bagagliaio da 456 litri più la MegaBox. Questa è una “scatola” da 80 litri impermeabile e lavabile posta sotto il piano di carico, che permette di avere una capacità di carico impensabile per un SUV di queste dimensioni.

Se riuscite a convincere il concessionario a montare dei bei cerchi in lega al posto dei cerchi in metallo di serie, Ford Puma è bella e accattivante anche in versione Connect, e il prezzo di 21.000 euro è davvero buono per la praticità di questa piccola Crossover. Se poi considerate che ci sono sconti che abbassano il prezzo a circa 17.000 euro…

Hyundai i10 1.0 Tech

  • Prezzo: 14.650 euro
  • Motore 1.0 3 cilindri benzina da 67 CV/49 kW
  • Prestazioni: Acc. 0-100 km/h in 14,8 s, Vel. massima 156 km/h
  • Cambio manuale a 5 marce
  • Peso con conducente: 996 kg
  • Rapporto potenza/peso: 49,1 kW/t

Altro giro, altro motore 1.0 tre cilindri, una costante di questa lista. Questo “millino” però è uno dei più fluidi, regolari e silenziosi in circolazione, ed è montato su una city car davvero sottovalutata, Hyundai i10.

Hyundai i10 2021

La piccola coreana infatti offre qualità, silenziosità e guida da auto di categoria superiore in spazi davvero contenuti. Certo, i 67 CV del tre cilindri benzina sotto il cofano non la rendono per nulla veloce, ma la sua guida è precisa e disinvolta, e la silenziosità è ai vertici del segmento delle city car, così come la lista degli optional.

HYUNDAI I10 interni

Di serie, Hyundai i10 ha Cruise Control, cerchi in lega, comandi al volante e con 500 euro in più la radio di serie viene sostituita dal sistema di infotainment da 8 pollici con Apple Car Play e Android Auto. una city car davvero completa e che offre una qualità costruttiva e un’esperienza da auto molto più costosa. Il prezzo poi non è neanche così fuori quota, anzi. Una 1.0 Tech è offerta a 14.650 euro, che diventano 15.150 con il sistema di infotainment completo, un prezzo in linea con le rivali. Con 1900 euro in più invece potete optare per l’alimentazione a GPL, che per chi fa tanta strada e ha in mente di tenere la macchina a lungo può essere un alleato fondamentale per l’abbattimento dei costi.

MINI One 55 kW

  • Prezzo: 20.600 euro
  • Motore: 1.5 3 cilindri turbo benzina da 75 CV/55 kW
  • Prestazioni: Acc. 0-100 km/h in 13,4 s, Vel. massima 173 km/h
  • Cambio manuale a 6 marce
  • Peso con conducente: 1305 kg
  • Rapporto potenza/peso: 42,1 kW/t

Poteva mancare tra le migliori auto per neopatentati una piccola sfiziosa e curata? Abbiamo citato brevemente 500, mentre abbiamo scelto di dare spazio a MINI per la sua, seppur limitata, maggiore abitabilità e praticità, oltre perché adesso è diventata molto più ricca.

MINI 2021

Il restyling arrivato poche settimane fa ha infatti reso di serie fin dal modello base i fari Full LED sia anteriori che posteriori e l’ottimo sistema di infotainment iDrive da 8,8 pollici. Peccato che, per ora, non sia ancora presente Android Auto, ma solo Car Play. Un peccato veniale, che MINI 3 porte non fa rimpiangere con contenuti da vera automobile premium.

MINI 2021 interni

Le finiture sono di ottima qualità sia fuori che dentro, è estremamente personalizzabile e il motore è uno dei più “grossi” in lista. Parliamo infatti del 1.5 3 cilindri condiviso con One e Cooper, che però in questa versione dedicata ai neopatentati raggiunge “soli” 75 CV, per un peso non proprio piuma di 1305 kg con conducente. Questa MINI One 55kW non vi attaccherà di certo al sedile, ma con le altre MINI ha in comune una guidabilità da riferimento, con sterzo precisissimo, telaio rigido e comunicativo e tanto divertimento. Il prezzo non è contenuto, in quanto si parte da 20.600 euro, ma vedendo il listino di serie finalmente generoso e le offerte dedicate proprio al modello d’accesso per i 18enni può diventare molto interessante.

Renault Twingo 1.0 SCe Duel2

  • Prezzo: 14.450 euro
  • Motore 1.0 SCe 3 cilindri benzina da 65 CV/48 kW
  • Prestazioni: Acc. 0-100 km/h in 15,1 s, Vel. massima 158 km/h
  • Cambio manuale a 5 marce
  • Peso con conducente: 989 kg
  • Rapporto potenza/peso: 48,5 kW/t

La prossima proposta tra le migliori auto per neopatentati è una di quelle vetture che trova il suo pane in città, Renault Twingo. La francesina realizzata in collaborazione con Smart è infatti l’unica di questa lista che non ha la trazione anteriore. Il motore infatti è posteriore, così come la trazione.

Renault Twingo 2021

Spengo già chi tra voi spera di avere tra le mani una piccola 911 GT3 o di replicare Fast&Furious Tokyo Drift: i tecnici Renault hanno reso Twingo super sicura, più sottosterzante di molte rivali a trazione anteriore e con 65 CV è davvero tranquilla. Ma allora perché scegliere di farla con il motore posteriore? Semplice: per l’agilità.

Renault Twingo 2021 interni

Grazie ad un raggio di sterzata che le permette di girare pressochè su se stessa, Twingo è una delle auto più agili in circolazione. Facilissima da parcheggiare e, grazie anche alla larghezza molto contenuta, perfetta per città storiche, in quelle molto caotiche e trafficate o nelle zone dove le strade sono molto strette, come la Riviera Ligure ad esempio.

In più, Twingo è fatta piuttosto bene, è discretamente spaziosa per le dimensioni e la sua estetica sbarazzina e simpatica la rende una vettura davvero carismatica. Certo, non è la più adatta per i lunghi viaggi e per le zone montane, ma il suo 1.0 da 65 CV (lo stesso di Dacia Sandero) è fluido ed affidabile, e consuma molto poco. A 14.450 euro poi vi portate a casa la versione Duel², dotata di Cruise Control, sensori di parcheggio posteriori, sistema di avviso di invasione di carreggiata e il nuovo sistema EasyLink da 7 pollici, dotato di Android Auto ed Apple Car Play.

Renault Clio Hybrid Intens

  • Prezzo: 23.650 euro
  • Motore: sistema ibrido con 1.6 aspirato benzina da 91 CV + motore elettrico, totale 140 CV
  • Prestazioni: Acc. 0-100 km/h in 9,9 s, Vel. massima 180 km/h
  • Cambio MultiMode automatico a 4 marce
  • Peso con conducente: 1323 kg
  • Rapporto potenza/peso: 50,6 kW/t

Ed eccoci giunti al “peso massimo” di questa lista, la macchina più potente, pesante e costosa nella lista delle migliori auto per neopatentati, ma anche la più completa. Siamo sempre in Casa Renault per parlare di Renault Clio Hybrid. Parliamo di una full hybrid, dotata del sistema E-Tech che comprende un motore a benzina e ben due motori elettrici, e di un particolare cambio automatico a 4 marce.

Renault Clio Hybrid

Con i suoi 140 CV complessivi è di certo la più veloce e potente in lista, ma è anche guidabile da neopatentati. Come? Come vi dicevo settimana scorsa infatti per il rapporto potenza/peso viene considerato solo il motore termico di una vettura ibrida. Il 1.6 aspirato di Clio Hybrid ha 91 CV, e quindi è perfettamente all’interno del limite di 95 CV. Al contrario della grande rivale Toyota Yaris però è decisamente più pesante, con i suoi 1323 kg in ordine di marcia. Per questo, con 50,6 kW/t è perfettamente idonea.

Così è possibile scegliere un’auto ibrida per la famiglia ma che sia guidabile anche dai neopatentati, prendendo due piccioni con una fava. Per la disamina completa di Renault Clio Hybrid vi rimandiamo alla nostra prova completa realizzata su Tech Princess. Oggi invece vi raccontiamo i punti salienti.

Renault Clio interni

Se sotto il cofano c’è l’interessantissimo sistema ibrido E-Tech, il resto della vettura è identico alle altre Clio. A partire dall’estetica, che ha fatto breccia nel cuore di tantissimi clienti e si ritrova invariata sulla versione Hybrid. L’interno poi è realizzato con cura, bei materiali e ottima qualità, e lo spazio è tanto anche per le esigenze di una famiglia non troppo numerosa.

Su strada, il sistema ibrido si comporta benissimo: è rilassante, pronto e fluidissimo, e non richiede nessuna tecnica di guida particolare. Guidando in maniera tranquilla si userà pochissimo il motore a benzina, consumando intorno ai 24/25 km/l. Il prezzo di Clio Hybrid non è bassissimo, fissato a 23.650 euro per l’allestimento che vi consigliamo, l’Intens. Questo completo allestimento offre fari a LED, cruise control e infotainment da 7 pollici con Apple Car Play e Android Auto. Grazie agli incentivi statali e alle scontistiche Renault nonché alle agevolazioni su assicurazione e bollo, Renault Clio Hybrid è una ottima automobile da famiglia, completa ed economa, che però è adatta anche al figlio neopatentato.

Skoda Scala 1.0 G-TEC Sport

  • Prezzo: 23.730 euro
  • Motore 1.0 turbo benzina-metano da 90 CV/66 kW
  • Prestazioni: Acc. 0-100 km/h in 12,4 s, Vel. massima 182 km/h
  • Cambio manuale a 6 marce
  • Peso: 1310 kg
  • Rapporto potenza/peso: 50,4 kW/t

Rimaniamo su dimensioni importanti parlando della ottava macchina in lista, Skoda Scala. Al suo posto potrebbero stare nella lista le “sorelle” SEAT Ibiza e Volkswagen Polo. Ho scelto però lei proprio perché nonostante il prezzo da utilitaria di Segmento B, Scala è la più grande in lista con i suoi 4,36 metri.

Skoda Scala 2021

Il fatto che sia basata sulla piattaforma MQB A0 di Volkswagen la rende però parente delle già citate Polo e Ibiza, decisamente più piccole. Questo comporta un peso molto contenuto per le dimensioni, e uno spazio interno davvero interessante. I passeggeri posteriori hanno tantissimo spazio a disposizione, così come nel bagagliaio. La dotazione di serie è poi davvero generosa, offrendo fin dal modello base fari full LED, sistemi di sicurezza attiva per la guida autonoma di livello 2, Android Auto e Apple Car Play e molto altro.

Skoda Scala interni

La versione adatta per i neopatentati è anche la più “risparmiosa” e interessante, la 1.0 G-TEC a metano. Sotto il cofano infatti abbiamo un 1.0 3 cilindri turbo TSI da 90 CV alimentato sia a benzina che a metano. Le tre bombole di gas garantiscono 400 km di autonomia a metano, che con i suoi bassissimi costi d’acquisto è carburante perfetto per la vita di tutti i giorni. Se poi finiste il metano, il serbatoio da 9 litri di benzina può salvarvi le giornate quando rimanete a corto di gas.

Le prestazioni non sono eccezionali, e il bagagliaio si rimpicciolisce un po’ per fare posto alle bombole, ma Scala si rivela comunque molto parca, fatta molto bene e dotata di un ottimo rapporto qualità-prezzo. Con 23.730 euro per l’allestimento Sport ci si porta a casa una vera compatta da famiglia, rivale a tutti gli effetti di VW Golf o di Ford Focus, che però costano tutte decisamente di più.

Toyota Aygo 1.0 x-fun

  • Prezzo: 15.650 euro
  • Motore 1.0 3 cilindri benzina da 72 CV/53 kW
  • Prestazioni: Acc. 0-100 km/h in 13,8 s, Vel. massima 160 km/h
  • Cambio manuale a 5 marce
  • Peso con conducente 965 kg (specifico per neopatentati)
  • Rapporto potenza/peso: 54,922 kW/t

Al penultimo posto della nostra TOP 10 (rigorosamente alfabetica ricordate, non è una classifica!) troviamo una delle più scelte per il “battesimo del fuoco”, Toyota Aygo. La citycar giapponese è realizzata in collaborazione con Peugeot e Citroën, che offrono la “loro” interpretazione di questo progetto, rispettivamente 108 e C1.

Toyota Aygo 2021

A differenze delle sorellastre, però, Aygo è l’unica del lotto ad offrire una versione dedicata ai neopatentati. Questo è particolarmente importante, visto che senza questo allestimento dedicato nessuna versione della “triade” sarebbe adatta a neopatentati, grazie al peso in ordine di marcia di soli 840 kg. Aygo x-fun però aggiunge 50 kg al peso delle altre Aygo, arrivando a 890 kg: sommando i canonici 75 kg di conducente, arriviamo a un soffio dal limite di 55 km/t. Perfetto.

Toyota Aygo interni

Tutta questa fatica però è ben spesa, perché Aygo è una perfetta auto da città, capace anche di avventurarsi fuori. Le sue dimensioni sono davvero lillipuziane, seconde solo a Smart Fortwo. Questo la rende perfetta per prendere dimestichezza con la guida, e il suo motore 1.0 da 72 CV consuma poco ed è parecchio sveglio: unito al telaio niente male, l’esperienza di guida è sorprendentemente divertente.

Certo, il bagagliaio è davvero striminzito ed è omologata solo per 4, ma per una vita cittadina o per stare attenti a costi e dimensioni è un’ottima candidata. Il suo prezzo nell’allestimento x-fun, che offre cerchi in lega, clima automatico e schermo da 7” con Apple Car Play e Android Auto, è di 15.100 euro, che è però scontato a soli 10.100 euro.

Volkswagen up! 1.0 color up!

  • Prezzo: 16.300 euro
  • Motore 1.0 3 cilindri benzina da 65 CV/48 kW
  • Prestazioni: Acc. 0-100 km/h in 15,6 s, Vel. massima 163 km/h
  • Cambio manuale a 5 marce
  • Peso con conducente: 991 kg
  • Rapporto potenza/peso 48,43 kW/t

L’ultima “scelta” è Volkswagen up!, un’altra city car molto gettonata tra i giovani. Perché? Le dimensioni contenute e il prezzo tutto sommato ragionevole ne fanno una ottima candidata come prima macchina, ma non è tutto qui.

VW up! 2021

La piccola della Casa di Wolfsburg è infatti fatta con grande cura, meglio di tutte le altre Segmento A. Il suo motore 1.0 è poi pronto nonostante i “soli” 65 CV, affidabile e parco nei consumi. Le linee squadrate e un po’ “elettrodomestiche” non saranno le più emozionanti in circolazione, ma nascondono 4 posti comodi e un bagagliaio da segmento superiore. La guida poi è facile, ben studiata e simile a quella delle più grandi e curate Volkswagen.

VW Up! interni

Certo, alla guida non è la più emozionante, la più elegante o la più accessoriata, ma è senza dubbio una delle più complete city car in circolazione. Il suo prezzo? 16.300 euro per una già ottimamente accessoriata color up!. Non pochi certo, ma la qualità si paga. Infine c’è un dettaglio di cui vi voglio parlare che mi sembra dedicato proprio ai giovani.

Al contrario di quasi tutte le rivali qui sopra, up! non ha uno schermo dell’infotainment. L’intrattenimento e la navigazione è demandata ad un supporto per lo smartphone presente al centro della plancia. Collegandolo via Bluetooth all’auto, diventerà centro per la musica, l’intrattenimento, la navigazione e tutto il resto. Ottimo per chi, come i giovani, ha sempre il telefono a portata di mano!

Ecco le nostre migliori auto per neopatentati. Ma ci sono anche altre papabili in giro!

La nostra Top 10 per le migliori auto per neopatentati si conclude qui. Tra le nostre 10 scelte ci sono vetture grandi, piccole, spaziose, “tascabili”, persino un SUV e una ibrida! Come però ho più volte suggerito nel testo, ci sono diverse validissime alternative rimaste fuori. Vetture piccole come FIAT 500, Peugeot 208, Opel Corsa, persino modelli più grandi come Ford Focus o Dacia Duster.

Sono tutte scelte decisamente valide, ma queste 10 ci hanno colpito per una caratteristica peculiare che le rende uniche. Voi cosa ne pensate? Vi piacciono le nostre 10 scelte? Avreste scelto altre auto? Fatecelo sapere, e noi ci vediamo alla prossima puntata di Auto For Dummies!

No products found.

Ecco le ultime puntate di Auto for Dummies!

Lo sapevi? È nato il canale di Telegram di Tech Princess con le migliori offerte della giornata. Iscriviti qui!


Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!