fbpx
MobileNewsTech

Occhiali di Facebook: il Garante vuole vederci chiaro

L'Autorità irlandese per la Privacy vuole capire se il piccolo LED basta a far sapere che si sta filmando

Il Garante della Privacy irlandese vuole analizzare meglio gli occhiali smart di Facebook, i Ray Ban Stories. In particolare, non è sicuro che il LED luminoso che si accende quando si registra un video sia sufficiente per avvertire chi viene filmato.

Il Garante della Privacy chiede chiarimenti sugli occhiali di Facebook e Ray Ban

L’Autorità per la privacy irlandese (dove ha sede europea Facebook) vuole capire se effettivamente questi dispositivi, che hanno delle videocamere nella montatura, tutelino la privacy. Sia degli utenti che di chi viene registrato. “Sebbene sia uso comune che molti dispositivi, inclusi gli smartphone, possano registrare persone, generalmente la fotocamera o il telefono sono bene in vista, mettendo così in guardia le persone riprese. Sugli occhiali, c’è una spia molto piccola che si accende quando è in corso la registrazione. Non è stato dimostrato che Facebook o Ray-Ban abbiano eseguito test completi sul campo per garantire che l’indicatore Led che si accende sia un mezzo efficace di preavviso”.

Ray-Ban Stories occhiali smart Facebook
Photo: Facebook & Ray-Ban

Gli occhiali quindi secondo il Garante non avviserebbero in maniera sufficientemente chiara l’inizio delle riprese. Qualcosa che potrebbe creare problemi legati alla privacy. Della stessa idea il Garante italiano, che già il 10 settembre (giorno dopo al lancio) ha chiesto spiegazioni. Non solo a Facebook ma anche all’italiana EssilorLuxottica, proprietaria del brand Ray Ban (e di molti altri brand in ambito ottico).

Entrambe le società si sono dichiarate disposte a lavorare insieme alle autorità garanti della privacy per trovare soluzioni condivise. Che potrebbero essere di tipo informativo. Ma anche con l’obiettivo di sensibilizzare chi acquista gli occhiali, in modo che avvisi sempre prima di iniziare le riprese.

La situazione quindi non sembra insuperabili per Facebook, che sembra credere molto in questa partnership con Ray Ban. Più delicata invece la questione vendite: ancora troppo presto per capire se questi occhiali saranno un successo. E quanto Facebook sia disposta a crederci e investire per migliorarli.

Bestseller No. 1
Oculus Quest 2, Visore VR all-in-one, da 256 GB
  • HARDWARE DI NUOVA GENERAZIONE: Goditi ogni movimento con un processore ultrarapido e il nostro display con la...
  • GAMING ALL-IN-ONE: Spara, sferza colpi e segui il ritmo grazie ai titoli dell’immensa libreria di giochi ed esperienze...
  • INTRATTENIMENTO IMMERSIVO: Goditi un posto in prima fila per concerti dal vivo, film rivoluzionari, eventi esclusivi e...
Source
Ansa

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button