fbpx
OPPO Waterfall Screen

OPPO presenta lo schermo super-curvo Waterfall Screen


OPPO ha rilasciato le immagini riguardanti una nuova tipologia di schermo, chiamata Waterfall Screen e dotata di bordi estremamente curvi. Questo nuovo formato, capace di eliminare completamente le cornici laterali, potrebbe apparire su uno dei prossimi modelli del colosso cinese.

Il nuovo Waterfall Screen di OPPO

OPPO non è nuova agli schermi curvi in stile Infinity Display di Samsung: ne abbiamo infatti visto già uno sul top di gamma OPPO Find X. Questo nuovo tipo di schermo, però, dovrebbe spingersi ancora più in là di quanto raggiunto fin’ora.

OPPO Waterfall Screen confronto
A sinistra: OPPO Find X; a destra: Waterfall Screen

Parliamo infatti di una curvatura laterale di 88 gradi, in grado quasi di avvolgere il dispositivo. Una scelta sicuramente interessante da un punto di vista estetico, ma che presenta non poche difficoltà nella pratica.

Per esempio, mancando letteralmente i bordi laterali, non è ben chiaro dove finiranno il tasto di accensione ed il bilanciere del volume. Non è inoltre ancora noto se OPPO deciderà di sfruttare questo edge per delle funzionalità aggiuntive, sempre imitando Samsung, oppure se renderà quella parte di schermo insensibile al touch.

Una cosa è certa però: vedremo presto questo tipo di design su un cellulare dell’azienda cinese o della sua ‘succursale’ –OnePlus. Per ora la compagnia ha dichiarato: “Con l’innovativo design ‘Waterfall Screen’, OPPO darà presto in mano agli utenti un’esperienza visiva immersiva e un’estetica innovativa“.

Non ci resta quindi che aspettare e vedere cosa ne uscirà fuori.

Maggior informazioni sui prodotto OPPO disponibili sul sito ufficiale.

[amazon_link asins=’B07KVW93P4,B07P35FDSR,B07R97WZJ9′ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=’e5302e84-826f-4e56-955a-8e5780a1a7ed’]


Giovanni Natalini

Ingegnere Elettronico prestato a tempo indeterminato alla comunicazione e alla divulgazione. Estremamente curioso e interessato a quasi tutto: scienza, tecnologia, società, ma anche fumetti, podcast, internet culture e videogiochi.