fbpx
LifestyleNews

Cresce la fiducia nei pagamenti contactless

Nell'ultimo anno Visa ha processato 1 miliardo di transazioni contactless

Cresce la fiducia nei pagamenti contactless, soprattutto dopo che ben 29 Paesi Europei hanno aumentato la soglia della transazioni senza PIN per rispondere alle esigenze dei consumatori in piena pandemia. A confermare questa crescita è Visa, che ha annunciato di aver processato 1 miliardo di transazioni contactless aggiuntive. Anzi, stando ad una ricerca effettuata dalla stessa società, ben il 65% dei consumatori in tutto il mondo preferirebbe utilizzare questo metodo di pagamento più di quanto già non faccia.

Pagamenti contactless, la nuova normalità post pandemia

La crescita dei pagamenti contactless è evidente in tutta Europa. Nel giro di un anno (o quasi), oltre l’80% dei pagamenti Visa all’interno dei negozi è stato effettuato senza digitare il PIN. Il Regno Unito domina la classifica dei Paesi che hanno scelto questo metodo di pagamento, con ben 400 milioni di transazioni negli ultimi 12 mesi. Un numero che crescerà ancora a seguito dell’annuncio dell’innalzamento della soglia dei pagamenti a £ 100 entro fine anno.

La domanda di pagamenti touch-free indica che il contactless è diventato per consumatori ed esercenti europei la nuova normalità. I pagamenti contactless sono diventati popolari perché combinano velocità e convenienza con la sicurezza. Infatti, le carte contactless possiedono il tasso di frode più basso di qualsiasi altra tipologia di pagamento e nei paesi in cui i pagamenti contactless vengono più utilizzati, le frodi nei punti vendita sono ai minimi storici“. Non è solo la comodità a convincere gli utenti, quindi. Ma anche la sicurezza garantita dal metodo di pagamento. Così riferisce Charlotte Hogg, Chief Executive Officer Europe di Visa.

Il traguardo raggiunto dimostra che consumatori ed esercenti si affidino ora alle soluzioni digitali per i loro pagamenti quotidiani. L’abilitazione di pagamenti contactless sarà la chiave della ripresa economica in Europa e anche se l’innalzamento della soglia contactless non rivitalizzerà da solo l’economia europea, sarà un passo nella giusta direzione, dal momento che darà ai consumatori fiducia nello spendere, e fornirà a negozi, ristoranti e altri retailer una spinta proprio nel momento in cui ne hanno più bisogno“.

Sempre più esercenti, infatti, stanno optando per i pagamenti senza PIN. Grazie anche al supporto di Visa, che si sta muovendo per abilitare digitalmente oltre 8 milioni di piccole imprese in tutta Europa. E questo può voler dire solo una cosa: in futuro non utilizzeremo il PIN per le nostre transazioni.

Chiara Crescenzi

Editor compulsiva, amante delle serie tv e del cibo spazzatura. Condivido la mia vita con un Bulldog Inglese, fonte di ispirazione delle cose che scrivo.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button