fbpx
MobileNewsTech

Panasonic presenta ToughBook S1, tablet rugged davvero resistente

Facile da usare con una mano, resistente anche ai turni di lavoro più impegnativi

Panasonic presenta il suo nuovo tablet rugged: ToughBook S1. Dotato di un display da 7 pollici, facile da usare con una mano e con tutte le potenzialità di Android, può diventare un alleato importante per i lavoratori grazie alla grande resistenza.

Panasonic ToughBook S1, un tablet rugged davvero resistente

La progettazione di un tablet rugged richiede la capacità di bilanciare usabilità con resistenza. Panasonic ci riesce presentando un tablet leggero (426 grammi) ed ergonomico, adatto anche all’utilizzo con una sola mano. ToughBook S1 risulta facilmente leggibile in ogni condizione grazie alla luminosità da 500 cd/m² e una tecnologia anti-riflesso. I lavoratori possono inoltre utilizzarlo anche con i guanti e il touchscreen funziona bene anche sotto la pioggia.

TOUGHBOOK S1 panasonic

La batteria resiste fino a 14 ore con una sola ricarica. Inoltre il meccanismo “Click and Switch” permette di sostituire la batteria in pochissimo tempo. Non avete mai necessità di fermarvi.

All’evento cui abbiamo partecipato Baris Koc, European Product Manager di Panasonic ToughBook spiega: “I lavoratori sul campo necessitano di dispositivi mobili progettati in base alle loro esigenze lavorative – non l’ennesimo tablet consumer inserito in una custodia protettiva, che porterebbe con sé tutta una serie di potenziali problemi”.

Caratteristiche tecniche

Il nuovo tablet rugged di Panasonic permette di lavora in tranquillità grazie al sistema operativo Android 10, ottimo per lavorare usando le tantissime applicazioni del sistema. Il processore è un Qualcomm® SDM660 Octa-Core, con 4GB di memoria RAM e 64GB di archiviazione. La protezione IP65/67 e la certificazione MIL-STD-810H per gli urti (resiste a cadute da un metro e mezzo) assicura tutta la resistenza di cui avete bisogno.

ToughBook S1 ha una garanzia di 3 anni e un prezzo di 1.110 euro. Potete trovarlo a questo indirizzo.

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button