fbpx

Una delle priorità di Panda Security è la sicurezza dei minori nel mondo del web. Per esaminare quali necessità e pericoli preoccupano maggiormente gli utenti, Panda Security ha condotto un sondaggio sulla protezione dei minori online a cui hanno risposto all’incirca 1000 genitori italiani.

Panda Security sondaggio: cosa preoccupa i genitori?

Il primo dato importante è la percentuale di genitori preoccupati per la sicurezza dei propri figli sul web: risulta infatti che il 50% di essi considera i figli molto o completamente vulnerabili ai pericoli del web, in contrasto con l’8,5% che non li ritiene affatto vulnerabili.

Ciò significa che la preoccupazione dei genitori aumenta e che c’è una presa di coscienza sempre più maggiore dei rischi del web.

I genitori sono preoccupati che i loro figli possano essere esposti a molestie da parte dei propri coetanei o peggio, da persone adulte. Ciò che preoccupa maggiormente i genitori sono infatti argomenti come pedofilia, contenuti inappropriati (porno o violenza) e cyberbullismo: essi rappresentano l’80% delle risposte.

I genitori educano i propri figli all’utilizzo di internet?

Il 75% degli intervistati ha confermato di educare i figli all’utilizzo di internet. Purtroppo però le percentuali indicano anche una tendenza meno evidente: il 46% degli intervistati utilizza almeno uno sistema di parental control.

Ciò significa che quasi un genitore su due pensa che sia necessario controllare e limitare l’attività dei figli online.

La soluzione a questo problema deve partire proprio dai genitori. Il dialogo deve essere presente per spiegare ai propri figli perché certi accorgimenti siano necessari. Inoltre, la disponibilità di strumenti di parental control personalizzabili può sostituire condotte più controverse, come la lettura delle conversazioni dei figli da parte dei genitori (16%), che possono creare conflitti familiari.

Panda ha sviluppato una sezione di controllo genitoriale chiamata Panda Dome Family, in cui è possibile trovare le funzionalità più richieste dai genitori italiani:

  • Rapporti sull’utilizzo delle app
  • Blocco di determinati giochi e app
  • Limiti del tempo di utilizzo
  • Cancellazione remota dei dati personali

Tramite gli strumenti di parental control e un dialogo continuo tra genitori e figli, è possibile educare i minori a un uso responsabile di Internet, insegnando loro a riconoscere i pericoli.


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
10
Rabbia
Confusione Confusione
6
Confusione
Felicità Felicità
10
Felicità
Amore Amore
10
Amore
Paura Paura
5
Paura
Tristezza Tristezza
9
Tristezza
Wow Wow
6
Wow
WTF WTF
3
WTF
Veronica Ronnie Lorenzini

author-publish-post-icon
Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.