fbpx

Paralives sfida The Sims, il simulatore di vita per eccellenza


Il dominio di The Sims sui simulatori di vita è ormai indiscusso. Negli anni, molte software house hanno tentato di spodestare la creatura di Electronic Arts e Maxis dal trono ma senza riuscirci. Questo, però, non ha fermato Alex Massé, un programmatore di videogiochi indipendente che sta lavorando su un nuovo simulatore di vita chiamato Paralives.

Il gioco è attualmente nelle fasi iniziali di lavorazione e al di là di alcune immagini e brevi video, sappiamo davvero poco sul suo sviluppo. Per questo, siamo andati direttamente alla fonte e abbiamo intervistato lo stesso Alex Massé che ha risposto ad alcune nostre voraci domande in merito a Paralives!

La nascita di Paralives

Abbiamo conosciuto meglio Alex Massé, il programmatore Canadese dietro a Paralives che ci ha raccontato della nascita di questo gioco. Massé ha confessato di essere sempre stato un grande amante dei simulatori di vita e di giocare a The Sims da ben 20 anni. Dopo aver lavorato per cinque anni nell’industria videoludica (PewDiePie’s Tuber Simulator, progetti demo per Unity’s Project Tiny), Massé ha iniziato un proprio progetto personale e spinto dalla passione per i simulatori di vita, ha pensato bene di dedicarsi ad un titolo come Paralives.

disney plus

Avendo portato in ballo il signore di tutti i simulatori, non potevamo non chiedergli un parere su The Sims e in particolar modo sull’ultimo capitolo della serie. Alex Massé ha risposto:  “Apprezzo moltissimo il lavoro di Electronic Arts e Maxis e ho giocato a tutti i capitoli della serie. Proprio questa passione mi ha spinto a creare Paralives. Per quanto riguarda The Sims 4, lo adoro! Il mio unico problema è che servono davvero tanti soldi per acquistare tutte le espansioni e usufruire di tutti i contenuti extra. Questo è qualcosa che vogliamo migliorare con Paralives, vogliamo essere più generosi con i contenuti nel gioco base. “

Il “noi” utilizzato da Massé è giustificato dalla recente aggiunta di due new entry all’interno del team impegnato in Paralives. Si tratta di Roxane Morin e Léa Sorribès, due giovani artiste 3D anch’esse appassionate di videogiochi di simulazione che contribuiscono attivamente allo sviluppo del gioco.

Paralives VS The Sims

Paralives ha seriamente intenzione di diventare, se non una vera e propria alternativa, un concorrente di The Sims. Il gioco offre infatti strumenti più avanzati e flessibili rispetto al titolo di EA Games. Per esempio, è possibile costruire case con precisione non essendo più limitati alla solita griglia di collocamento. Non manca neanche la possibilità di creare pareti curve e con qualsiasi angolazione, ridimensionare tutti gli oggetti e molto altro ancora. Lo stesso Massé ci ha rivelato che la costruzione delle case è uno degli elementi che preferisce di più in Paralives affermando che il gioco offre “infinite possibilità di creazione di case particolari senza essere soffocati dalla griglia e utilizzando i vari strumenti a disposizione. Sono sicuro che le persone si ingegneranno in costruzioni magnifiche e non vedo l’ora di vedere le loro creazioni.”

Per quanto riguarda la simulazione di vita vera e propria, non abbiamo potuto estrapolare ulteriori dettagli ma essendo Paralives un Open World, il mondo di gioco risulterà più vivo che mai e in costante evoluzione, non solo la casa del giocatore. A questo punto non potevamo non chiedere di più sui Parafolks, i personaggi del gioco. Attualmente i Parafolks sono ancora in fase di lavorazione così come anche il Paramaker (lo strumento di creazione dei personaggi) e non è ancora chiaro quando potremmo vederli in azione. I creatori del gioco stanno lavorando duramente e riveleranno i personaggi al pubblico solo quando saranno realizzati alla perfezione. “Quello che posso dirvi”, afferma Massé, “è che puntiamo a ricreare delle proporzioni realistiche mantenendo però uno stile grafico cartoonesco. Vogliamo anche offrire tantissimi contenuti per personalizzare i personaggi così da poterli arricchire con moltissimi dettagli. Per quanto riguarda le personalità e simili, ci stiamo ancora lavorando, vi faremo sapere!”

Un progetto in costante crescita

L’uscita di Paralives potrebbe essere ancora molto lontana ma nonostante ciò, il gioco possiede già una solida community che supporta costantemente il progetto sia economicamente sia fornendo idee e feedback ai creatori del gioco. Gli utenti hanno infatti a disposizione un canale Discord in cui discutere del gioco e di future meccaniche di gameplay o parlare direttamente con i programmatori e moderatori. Se volete dare un contributo allo sviluppo del gioco, esiste anche una pagina Patreon che ha già ricevuto il supporto di oltre 4000 donatori. In merito a ciò, Massé ha commentato: “Ancora non riesco a credere che la nostra community sia già così grande e appassionata. Creare un gioco di questo tipo richiedere moltissimo lavoro perciò siamo davvero grati per tutto il supporto!”

Gli ostacoli per creare un videogioco di questa, infatti, non sono pochi. Al di là delle difficoltà economiche, ci sono tantissime difficoltà tecniche. Una di queste riguarda le performance. Il codice sorgente del gioco ha bisogno infatti di essere ottimizzato in continuazione per funzionare bene e senza alcun tipo di Lag anche nei computer meno moderni. Un’altra sfida importante che lo “studio” sta attualmente affrontando in questo momento riguarda la possibilità di creare diverse altezze per i Parafolks. “Modificare l’altezza di un personaggio può causare moltissimi problemi con le animazione perché devono adattarsi di volta in volta all’altezza dell’altro personaggio”, commenta Massé, “Per esempio, se un personaggio dovesse abbracciarne uno più basso, la posizione delle braccia dovrebbero adattarsi alla differenza d’altezza. Attualmente stiamo lavorando su delle animazioni di tipo procedurali che possano adattarsi a ciò. Non è ancora detto se riusciremo a farle funzionare ma faremo del nostro meglio!”

Paralives
Paralives
Developer: Alex Massé
Price: 0

La nostra intervista si conclude con una timida richiesta di mostrarci qualcosa del gioco che nessuno ha ancora visto alla quale ha risposto: “Bel tentativo!”

Con questa pungente ma comprensibile risposta salutiamo Alex e gli auguriamo in bocca al lupo per un progetto che ci incuriosisce particolarmente. Non mancheremo di tenervi aggiornati su qualsiasi nuovo sviluppo.

disney plus

In merito a Paralives

In Paralives saremo liberi di costruire case, creare personaggi e gestire le loro vite con strumenti di costruzione innovativi facili da usare ed efficaci. Come anticipato, la costruzione degli edifici non è limitata dalla classica griglia. I giocatori possono infatti costruire muri di qualsiasi lunghezza e angolazione. Sarà anche possibile personalizzare i colori e la trama degli oggetti, nonché le dimensioni delle finestre e dei mobili stessi.

La modalità di simulazione consente ai giocatori di esplorare una città piena di eventi, persone da incontrare e modi per far evolvere i propri personaggi e vivere una vita felice (o no). In Paralives sarà possibile infatti esplorare un accogliente quartiere pieno di negozi, parchi, sedi di lavoro e altri luoghi interessanti per scoprire e incontrare persone.

Caratteristiche del gioco

  • Supporta contenuti personalizzati tramite Steam Workshop
  • Open world pieno di parchi, negozi e tanti altri luoghi visitabili
  • Possibilità di costruire senza le limitazioni della griglia (opzionale)
  • Supporto dei contenuti personalizzati tramite Steam Workshop
  • Ottimizzato per funzionare sia su computer di fascia alta sia bassa
  • Include animali come gatti, cani e cavalli
  • Include mezzi di trasporto come auto, biciclette e barche
  • Grande possibilità di personalizzare edifici e mobili

Paralives sarà disponibile per PC e Mac sulla piattaforma Steam ma al momento non è stata ancora rilasciata una data di uscita ufficiale.


Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.