fbpx
NewsTech

La PEC diventerà un riferimento per le comunicazioni certificate in Europa

Il 2020 è stato un anno record per la posta elettronica certificata

La PEC (Posta Elettronica Certificata) diventerà in futuro un sistema di recapito certificato qualificato utilizzabile in tutta Europa. In queste ore, infatti, è stata annunciata la realizzazione del primo schema interoperabile di eDelivery qualificato che punterà a rendere la PEC conferme al regolamento eIDAS ed interoperabile a livello europeo. In questo modo, la PEC risponderà ai criteri definiti da ETSI.

La PEC si prepara a diventare un riferimento in Europa

Nel tavolo di lavoro congiunto tra AgiD e AssoCertificatori sono stati delineati i criteri necessari per poter stabilire uno scambio telematico sicuro tra cittadini e imprese di tutti gli Stati Membri dell’Unione Europea. La PEC, quindi, si prepara a varcare i confini nazionale, diventando un riferimento in ambito europeo.

Il modello sviluppato rende possibile il dialogo tra i sistemi di recapito certificato qualificato che adottato lo standard REM. Il nuovo sistema permette di garantire l’identificazione certa dei mittenti e dei destinatari oltre all’integrità del contenuto delle comunicazioni, l’opponibilità a terzi della data / ora di invio e dell’avvenuto invio / ricezione dei messaggi.

Il 2020 è stato un anno da record per la Posta Elettronica Certificata

Aruba, società di riferimento del settore, sottolinea come il 2020 sia stato un anno da record per la PEC. Nel corso dell’anno, infatti, sono state attivate oltre 12 milioni di PEC. Da notare che i messaggi certificati sono stati ben 408 milioni nel solo ultimo bimestre dell’anno. Nel futuro, la PEC diventerà un sistema di recapito certificato utilizzabile in Europa e acquisirà un ruolo fondamentale nelle comunicazioni.

Aruba IOn 1930 24G 4SFP+ Switch
  • Prodotto originale qualità premium

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button