fbpx
Recensioni VideogiochiVideogiochi

Planet Zoo si arricchisce con nuovi animali africani

Arrivano nuovi animali in Planet Zoo e noi li abbiamo accuditi tutti per creare il miglior Zoo la fuori. Il Tycoon degli Zoo che sta spopolando negli ultimi tempi, torna ad aprire i suoi cancelli con un nuovo DLC dedicato agli animali africani. Il nuovo pacchetto introduce infatti cinque nuove specie animali provenienti dall’Africa, un nuovo scenario a tempo e quasi 200 nuovi elementi dello scenario ispirati alla diversità del Nord Africa. Scopriamo tutto nella nostra recensione dell’African Pack di Planet Zoo.

La nostra recensione di Planet Zoo Africa Pack

Gli animali africani sono sempre stati presenti in Planet Zoo fin dall’inizio ma grazie all’African Pack il loro numero aumenta con 4 nuove specie di animali da habitat e uno da mostra. Ecco quali sono.

Nuovi animali

Gli animali introdotti in questo nuovo Pack sono: il suricato, il rinoceronte bianco meridionale, il pinguino africano e il fennec. A questi si aggiunge anche lo scarabeo sacro come animale da mostra.

Ogni new entry avrà un habitat personale che verterà, ovviamente, sul bioma desertico o nord africano, caratterizzato da ampie distese di sabbia terra o erba corta. A ciò si aggiungeranno anche nuove dotazioni per intrattenere i nuovi ospiti e rinfrescarli dalle afose ondate di caldo. I fennec, per esempio, adorano inseguire e mordicchiare le palle da tennis mentre i suricati potranno rinfrescarsi con gli appositi strumenti. Gli stessi suricati, inoltre, saranno impegnati nella creazione di molte buche e tunnel sotterranei per esplorare i dintorni del loro recinto proprio come farebbero in natura. Gli imponenti Rinoceronti bianchi, invece, useranno spessissimo i nuovi irrigatori per rinfrescarsi e intrattenersi.

Oltre alle dotazioni sono state introdotti, come siamo stati abituati nei precedenti Pack di Planet Zoo, oltre 180 elementi dello scenario. Dal fogliame alle decorazioni tribali fino a nuove state di animali, gli elementi che rimandano alla cultura e al clima africano sono moltissimi per realizzare l’African Zoo dei vostri sogni.

La prova a tempo

Sebbene in questo nuovo Pack non ritorni il nostro amatissimo Bernard Goodwin con nuove campagne interessanti, troviamo una nuova prova a tempo ambientata in un nuovo scenario africano. La sfida ci porterà al Bazaar El Darar, un’oasi immersa nel deserto africano in cui dovremo soddisfare determinati requisiti in un breve periodo di tempo che varia a seconda della difficoltà selezionata.

Nonostante la bellezza travolgente, la situazione al Bazaar El Darar non è delle migliori. La locazione così ostile sta causando gravi problemi a tutta la rete elettrica il che rende ancora più complesso soddisfare determinati obiettivi. Questi vanno dal soddisfare i visitatori, affamati e assetati, alla creazione di nuovi recinti e habitati che dovranno a loro volta rendere felici gli animali. Oltre alle difficoltà tecniche che abbiamo visto, abbiamo anche un piccolo grande problema di spazio che rende difficile costruire ampi recinti per contenere tutti gli animali. Sarà necessario impegnarsi duramente e provare più volta a soddisfare tutte le richieste. Una Sfida con la S maiuscola.

La recensione di Planet Zoo Africa Pack in pillole

L’African Pack di Planet Zoo non si distacca troppo dai precedenti pacchetti di espansione, nel bene e nel male. Il numero di animali, oggetti e novità è adeguato al prezzo e agli update a cui Frontier Developments ci ha abituati. L’assenza di una missione di campagna è stata ampiamente bilanciata da una sfida davvero impegnativa che darà filo da torcere agli imprenditori più incalliti mentre avremo il piacere di accudire e conoscere nuove specie africane.

Un altro Must per arricchire la vostra collezione e rendere ancora più grande l’esperienza con Planet Zoo.

Planet Zoo: Africa Pack
Planet Zoo: Africa Pack
Developer: Frontier Developments
Price: 9,99 €

PRO

  • In linea con le espansioni precedenti
  • Sfida a tempo interessante e impegnativa

CONTRO

  • Non ci sono nuove missioni di carriera

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button