fbpx
Pokémon-lockdown-giocatori-australiani-Tech-Princess

Alcuni giocatori australiani di Pokémon GO sono finiti nei guai durante il lockdown
Cosa sarà successo?


Due uomini di Victoria, in Australia, sono stati pesantemente rimproverati per aver abbandonato le loro case per giocare a Pokémon GO durante il periodo di lockdown. Nel Paese si sono verificati un alto numero di contagi di COVID-19 ma questi due appassionati sono usciti lo stesso.

Pokémon GO causa guai a due uomini durante il lockdown

Il vice commissario di Victoria, l’agente Rick Nugent, ha parlato delle centinaia di multe emesse nei giorni scorsi per violazione delle regole introdotte di recente. Tra tutte queste multe ne ha individuate un paio davvero strane, riguardano due giocatori di Pokémon GO.

I due amici erano in macchina a caccia di pokémon quando la polizia locale li ha fermati. Nugent ha rimproverato i giocatori dicendo loro che sono autorizzati a lasciare la loro abitazione solo per motivi importanti e giocare al titolo per mobile, di sicuro, non rientra tra questi.

Durante la breve intervista, Nugent ha anche detto che la polizia ha dovuto multare una persona che era così impegnata a mangiare il suo KFC, che si è rifiutata di lasciare lo stabilimento dove non è consentito cenare. “Una persona ha ordinato KFC”, ha detto il vice commissario, “si è seduta nel ristorante e ha rifiutato di andarsene. La polizia ha cercato di parlare con questa persona ma lei continuava a dire di no”.

La persona ha rifiutato più volte dicendo solo perché voleva finire di mangiare il suo KFC in santa pace.

Go-Tcha - Attrape Pokémon pour Pokémon Go - L'ultimo...
  • OEM Version, not approved for online sales, might contain refurbished products

 

 


Veronica Ronnie Lorenzini

author-publish-post-icon
Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link