fbpx
NewsTech

Pride Month: ecco 5 app per una vacanza LGBT-friendly

Once ha dovuto approfittare dell'occasione per consigliare 5 app perfette per una vacanza LGBT-friendly

Pride Month app

In occasione del Pride Month la dating app Once ha voluto consigliare 5 app, pensate per facilitare la vita della comunità LGBT+ in vacanza in Italia e all’estero!

Un must have per i locali gay

Prima app must have consigliata da Once per il Pride Month è GayCities, applicazione perfetta per scoprire hotel, ristoranti, pub e locali gay-friendly in giro per il mondo.

L’app dà infatti la possibilità di consultare mappe e recensioni, oltre che di visualizzare le attività segnalate in correlazione alla propria geolocalizzazione.

La funzione Pride Finder permette inoltre di scoprire i Pride in giro per il mondo e avere consigli utili dagli altri utenti.

Essere sempre aggiornati con Edge

Fondamentale nella comunità LGBT+ è essere sempre aggiornati: per questo Once, in occasione del Pride Month, ha voluto consigliare Edge.

Quest’ultima è una delle app più diffuse nella comunità gay internazionale, grazie alla sua capacità di raccogliere news provenienti da tutto il mondo.

Disponibile solo in lingua inglese a causa della sua natura americana, Edge permette di rimanere sempre aggiornati leggendo tutti i titoli delle principali news e vedendo le foto dei fatti più salienti per la comunità gay.

Once per il Pride Month

Altrettanto consigliata per la comunità LGBT+ è la stessa Once. L’app di dating infatti, proprio in occasione del mese arcobaleno, ha annunciato l’introduzione di una nuova feature!

Quest’ultima darà la possibilità a tutti gli utenti di specificare, direttamente sul proprio profilo, il proprio orientamento sessuale.

Affitti a breve termine con Misterb&b

Simile ad AirBnb, ma dedicata unicamente alla comunità LGBT+, è Misterb&b. L’app, consigliata dal portale Once per il Pride Month, assicura infatti ai propri utenti alloggi sicuri in paesi in cui l’omosessualità è legale, una garanzia quasi sempre sottovalutata da tutte le altre app del settore.

Host e Guest avranno inoltre modo di conoscersi proprio tramite l’app, così da dare vita a un’interazione costruttiva a vantaggio di tutti.

La sicurezza garantita da GeoSure

Inizialmente dedicata alla sicurezza delle donne è GeoSure, applicazione lanciata nel 2014 e basata sull’utilizzo di dati locali in tempo reale.

Nel 2018 l’app ha lanciato una nuova versione dedicata alla comunità LGBT+ che, tramite la combinazione di statistiche sui crimini di paesi, città e quartieri, identifica il livello di sicurezza sfruttando 5 categorie critiche per la propria salute in viaggio.

Tags

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker