fbpx
Cultura

Pride Month: Kobo celebra l’amore arcobaleno con numerosi libri sul tema

Ogni anno a giugno si celebra il Pride Month, un mese dedicato all’orgoglio LGBTQIA+. Da oltre 25 anni la comunità arcobaleno celebra, in questo periodo, le diversità e scende in piazza in tutto il mondo per rivendicare i propri diritti. Dopo lo stop forzato dello scorso anno imposto dall’emergenza pandemica, a giugno e in particolare in questa settimana, molte città come Milano, Roma, Napoli e Genova ospiteranno tantissimi eventi in forma mista, live e virtuale.

Questa importante ricorrenza trova le sue radici negli anni Sessanta, per la precisione nel 1969, nella notte tra il 27 e il 28 giugno, quando la polizia fece irruzione nello Stonewall Inn, un bar gay del Greewich Village di New York. Per la prima volta, i presenti, accusati ingiustamente di indecenza solo per il loro orientamento sessuale, si ribellarono. Un evento che segnò l’inizio dei cosiddetti moti di Stonewall: l’avvio delle rivolte dei non eterosessuali per combattere per i propri diritti.

Il Pride Month è un appuntamento importante e l’occasione giusta per parlare di diritti e inclusività. Per scoprirli è possibile passare anche attraverso la letteratura. Sono tanti, infatti, i libri che raccontano i valori del Pride Month.

Rakuten Kobo, ha chiesto a Luca Pezzolo e Alessandro Zorzin, conosciuti sui social come The Globbers, viaggiatori dal 2016, compagni nel lavoro e nella vita con un pubblico di oltre 140mila followers su Instagram, i titoli dei cinque libri dedicati a questo tema e non solo da leggere nel mese di giugno e che li hanno ispirati e li ispirano nel viaggio della loro vita.

  • WONDER di R.J. Palacino. “Wonder è un libro che abbiamo amato, tanto da strapparci qualche lacrima, per la sua capacità di colpire i lettori di qualunque età, non solo i più giovani. Wonder è un libro che trasuda amore tra le pagine e che parla di diversità e di discriminazione.”
  • MIO FRATELLO SI CHIAMA JESSICA di John Boyne. “La storia di come l’adolescente Sam viene travolto dall’annuncio che suo fratello Jason, la sua roccia e il suo punto di riferimento, dichiara improvvisamente di sentirsi in realtà una ragazza. Il libro affronta con semplicità un argomento importante, l’accettazione di una nuova realtà che può stravolgere gli equilibri famigliari”
  • TREVOR: NON SEI SBAGLIATO SEI COME SEI di James Lecesne. “Racconta la storia di un tredicenne creativo, che dopo aver deciso di travestirsi da Lady Gaga per Halloween inizia ad affrontare alcune difficoltà. La gente che lo circonda, i genitori e il suo migliore amico non accettano la situazione e insistono sul fatto che il suo comportamento da gay lo porterà a diventare gay. Il libro tratta una storia molto forte, a tratti disarmante ma che ricalca la pressione di dover per forza seguire dei binari definiti dalla società senza lasciare lo spazio di poter essere se stessi.”
  • STORIA DI UNA GABBIANELLA E DEL GATTO CHE LE INSEGNO’ A VOLARE di Luis Sepúlveda. “Luis Sepulveda ha più volte accompagnato le nostre serate con questa intramontabile lettura che abbiamo preso in mano più di una volta. La storia del gatto nero Zorba che prende sotto la sua protezione l’uovo di una gabbiana in fin di vita con la promessa di covare l’uovo, di non mangiare il piccolo, e di insegnargli a volare. Questa favola ha davvero segnato la nostra vita, insegnandoci tra le righe come riuscire ad amare anche chi è completamente diverso da noi”
  • MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI di Giacomo Mazzariol. “Una storia bellissima che ci porta a riflettere sul concetto di diversità e che parla dei sentimenti di Giacomo, il protagonista, nei confronti del fratello con la sindrome di down. Sicuramente aiuta ad aprire gli occhi verso una realtà molto più vicina di quello che si può pensare, alternando momenti di risate a momenti commoventi. Siamo diversi e la diversità a volte può essere un gran vantaggio.”

Leggi anche: Funko celebra il Pride con una collezione arcobaleno

I libri scelti da Kobo per celebrare il Pride Month

Per l’occasione Kobo ha inoltre dedicato una sezione del proprio sito dove ha raccolto numerosi libri sul tema. Da La Morte a Venezia un classico di Thomas Mann allo straordinario La stanza di Giovanni, passando per Seminario sulla gioventù e Scuola di nudo, una selezione fra recentissimi e classici del genere, per ricordarci di combattere le discriminazioni ogni giorno con il mezzo più potente che abbiamo: la cultura.

Di seguito una selezione dei libri presenti nella sezione:

  • Chiamami col tuo nome di André Aciman da cui è stato tratto il film di Luca Guadagnino vincitore del premio Oscar.  
    Vent’anni fa, un’estate in Riviera, una di quelle estati che segnano la vita per sempre. Elio ha diciassette anni, e per lui sono appena iniziate le vacanze nella splendida villa di famiglia. Figlio di un professore universitario, musicista sensibile, decisamente colto per la sua età, il ragazzo aspetta come ogni anno «l’ospite dell’estate, l’ennesima scocciatura»: uno studente in arrivo da New York per lavorare alla sua tesi di post dottorato. Ma Oliver, il giovane americano, conquista tutti con la sua bellezza e i modi disinvolti. Anche Elio ne è irretito. I due condividono molte passioni: discutono di film, libri, fanno lunghe passeggiate e nuotate. E tra loro nasce un desiderio inesorabile quanto inatteso, vissuto fino in fondo, dalla sofferenza all’estasi.
  • La stanza di Giovanni di James Baldwin
    David, un giovane newyorkese in fuga da sé stesso, è approdato a Parigi nel tentativo di affrancarsi dalla propria educazione, e dalla vita da ragazzo perbene che sembra essergli stata cucita addosso. Mentre la sua fidanzata, Hella, è in Spagna per riflettere sul futuro della loro storia, in un bar David conosce Giovanni, impertinente e luminoso, e ne rimane irrimediabilmente attratto. E dal loro incontro, dal primo momento in cui entra nella sua stanza, piccola e disordinata, saprà di essere perduto, che né la vergogna né la paura riusciranno a riportarlo a casa. Diviso tra Hella che incarna il desiderio di normalità, il sogno di una tranquilla vita americana, e Giovanni che invece è forza, cuore e istinto, David attraversa le strade di Parigi, vede i colori e le stagioni passare, sente passioni e bisogni taciuti riemergere e chiedere il conto. Come ha dichiarato lo stesso Baldwin in un’intervista del 1984: “La stanza di Giovanni parla di quello che succede se hai paura di amare”.
  • Sei come sei di Melania G. Mazzucco
    Eva ha undici anni ma sa già cos’è il dolore. L’ha scoperto quando suo padre Christian è morto all’improvviso. Eva sa già cos’è l’abbandono, perché anche suo padre Giose adesso non c’è più: si è ritirato in un casale sugli Appennini quando il tribunale, dopo la morte di Christian, ha deciso che non è lui il tutore più adeguato per sua figlia e ha preferito affidarla a uno zio che vive a Milano. Ma Eva conosce bene anche la felicità: perché lei, Christian e Giose sono stati una famiglia felice, unita e bellissima. E, per riacciuffare quella felicità, Eva è disposta a fuggire, ad attraversare l’Italia e tornare da Giose, per fargli tutte le domande che non gli ha mai fatto.
  • Il cuore è un cacciatore solitario di Carson McCullers
    La storia del gioielliere sordomuto John Singer e della piccola comunità di perdenti che popola una piccola città nella Georgia anni Trenta. E del suo fatale incontro con Mick Kelly, una ragazza piena di talento e voglia di vivere che sfoga nella musica la sua ribellione contro un mondo gretto e meschino, colmo di pregiudizi e di razzismo. Un romanzo indimenticabile che dà voce ai reietti e ai dimenticati, e attraverso Mick, l’insopprimibile ricerca della bellezza.
  • Nata per te di Luca Trapanese, Luca Mercadante
    Alba ha la sindrome di Down e appena nata è stata lasciata in ospedale. Trenta famiglie l’hanno rifiutata prima che il tribunale decidesse di affidarla a Luca Trapanese. Gay, cattolico praticante, impegnato nel sociale: con lui è stato inaugurato il registro degli affidi previsti dalla legge per i single. Ma Luca non è spaventato. Di battaglie ne ha combattute tante, conosce il dolore e ha imparato a trasformarlo, abbattendo muri e costruendo spazi di solidarietà. Il suo non è un gesto caritatevole: vuole semplicemente una famiglia. E per difenderla consegna la sua storia a un altro padre, che ha la sua età e il suo stesso nome, ma non potrebbe essere più diverso. Luca Mercadante è ateo e favorevole all’interruzione di gravidanza. Ed è convinto che la paternità passi per il sangue prima che per l’accudimento. Cosa resta del padre quando è privato anche di qualcuno che possa raccogliere la sua eredità intellettuale? Dal racconto della vicenda di Alba, tra difficoltà pratiche, momenti di sconforto e molta gioia, affiorano inattese le ragioni di una scelta importante e fortissima.
  • Ma è stupendo di Diego Passoni
    La storia di un ragazzo che non ha avuto paura di scegliere il cammino più difficile, di vivere fino in fondo le proprie contraddizioni e che, alla fine, cercando Dio ha trovato sé stesso. Immagina di fare una scelta di vita radicale, di abbandonare famiglia, amici e sicurezze per seguire una vocazione coraggiosa e controcorrente. Immagina di capire improvvisamente di aver sbagliato tutto. Immagina di tornare a casa e di scoprire che non sai più qual è il tuo posto nel mondo. Il protagonista di questa storia tutto questo non l’ha immaginato, l’ha vissuto in prima persona. Arrabbiato, spaventato, stordito, ha trovato la forza di non perdersi d’animo, la fiducia nel futuro, la consapevolezza che essere sé stessi sia il più profondo atto d’amore nei propri confronti. E seguendo le sue peripezie, le sue esperienze, le sue contraddizioni, anche noi possiamo cominciare a guardare alle nostre giornate con occhi nuovi, imparando a dire, davanti a quello che la vita ci propone: ma è stupendo!

Leggi anche: Le tendenze del 2021 del mondo dei libri secondo Rakuten Kobo

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button