fbpx
AttualitàCulturaNews

Un regista della HBO potrebbe aver scoperto l’identità di “Q”

Chi potrebbe essere la losca figura dietro QAnon?

Un regista della HBO crede di aver finalmente scoperto la vera identità di “Q”, l’oscura figura dietro il movimento estremista QAnon. Ron Watkins, l’amministratore di lunga data del forum di messaggi 8kun, sembra abbia commesso un errore durante un’intervista con Cullen Hoback, il regista dietro la serie HBO “Q: Into the Storm”.

Chi è Q del movimento QAnon?

QAnon, movimento Q America

Durante un’intervista registrata, Watkins ha parlato con Hoback di come è riuscito a condividere le affermazioni sui brogli elettorali sulla scia della perdita elettorale di Donald Trump nel 2020. Watkins ha abbassato la guardia per un momento, dando a Hoback ciò che sostiene essere la prova chiave che Watkins e Q sono la stessa persona.

“Erano fondamentalmente tre anni di addestramento di intelligence, in cui si insegnava ai normodotati come fare il lavoro di intelligence. Era quello che stavo facendo anonimamente prima, ma mai come Q”, ha detto Watkins a Hoback.

Watkins ha poi cercato di fare marcia indietro, sorridendo e schiarendosi la gola, dicendo: “Mai come Q. Lo prometto. Io non sono Q”.

“Ron aveva fatto uno scivolone”, ha detto Hoback nel video. “Lui lo sapeva e io lo sapevo – e dopo tre instancabili anni di gatto e topo”.

È stato a lungo ipotizzato da coloro che indagano sul movimento QAnon che Watkins, l’amministratore del sito, fosse quello che si atteggiava come l’oscuro Q. Si è anche parlato della possibilità che Watkins fosse l’autore di più di 4.000 messaggi di Q che erano stati pubblicati sulla bacheca 8kun dal 2017.

Watkins e suo padre, Jim Watkins hanno affermato in più occasioni di avere accesso back-channel a Q, presumibilmente un operativo di alto livello e un profeta che conosce i meccanismi interni del governo degli Stati Uniti.

Una delle più grandi teorie di cospirazione propagate da QAnon – un movimento nato sulla bacheca online 4chan – era che Trump stava combattendo una cabala di pedofili dello “stato profondo”.

I seguaci e la nascita di Q

Q ha continuato a postare su 4chan, ma si è spostato nel 2018 su 8kun (precedentemente noto come 8chan). Si tratta infatti della bacheca gestita dal duo padre-figlio Watkins, nota per essere un forum spesso visitato da uomini armati coinvolti in sparatorie di massa e altri estremisti violenti.

QAnon ha guadagnato un’ampia copertura mediatica man mano che attirava più seguaci. Molti di quelli identificati come partecipanti alla rivolta del Campidoglio del 6 gennaio hanno detto di essere stati ispirati e influenzati dalla loro incrollabile fede in Q.

Era impossibile identificare Q, poiché 8kun opera principalmente sulla base dell’anonimato. Gli utenti di 8kun non hanno account con i loro nomi, a differenza dei comuni siti di social-networking come Facebook. Agli utenti viene invece assegnato un tripcode, una sequenza di codici che identifica gli utenti unici.

Parlando con il conduttore della CNN Anderson Cooper su “AC360”, Hoback ha detto: “C’era un sacco di ‘lore’ intorno (Watkins) in QAnon. Inoltre è anche uno degli amministratori del sito dove Q posta. Ho pensato che fosse possibile che sapesse più di chiunque altro su Q”.

Hoback ha aggiunto che pensava che Watkins volesse il “credito” per QAnon ma ha continuato a negare di essere Q per paura di eventuali ramificazioni legali.

“Ho sempre aspettato quel momento in cui Ron sarebbe scivolato”, ha detto Hoback. “Penso che sia successo come risultato di un super-ottimismo. In fin dei conti l’aveva fatta franca per così tanto tempo e non stava davvero prestando attenzione alle sue parole.”

Le ambigue radici teoriche di QAnon
  • Maggetti, Alessandro (Author)
Source
Business Insider

Veronica Ronnie Lorenzini

Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button